L’amore, l’amicizia e l’affetto sono sentimenti tra loro diversi ma anche simili. Tutti sono caratterizzati, infatti, dal desiderio del bene altrui, e allo stesso tempo dalla voglia di stare assieme, di avere vicino la persona cara. È anche per questo motivo che esistono bellissime citazioni sull’amore e la vicinanza, ma anche tante frasi sulla mancanza.

Per l’articolo che segue ne abbiamo selezionate ben 103, che fotografano i diversi aspetti dell’assenza. Sulle prime cinque, come al solito, diremo qualche parola in più. Per le restati 98 invece vi daremo direttamente la frase in sé. Procediamo.

 

1. La mancanza e il ricordo

Il nome di Gemma Gorga non è forse celebre dalle nostre parti, anche perché la sua dimensione, come autrice, è fortemente legata al suo territorio d’origine; questo però non toglie nulla alla qualità della sua produzione. Nata a Barcellona nel 1968, la Gorga è professoressa universitaria ma anche un’importante poetessa in lingua catalana.

Ora che non ci sei, la stanza si riempie delle farfalle assurde del ricordo.
(Gemma Gorga)

 

2. L’assenza come presenza

Marcel Proust è un autore che sulla mancanza ha in un certo senso costruito tutta la sua produzione letteraria. Alla ricerca del tempo perduto, il suo lungo ciclo di romanzi, è fondato sul ricordo del passato, su qualcosa che è stato e che ora però manca. E aiuta a comprendere come, in un certo senso, l’assenza sia anche una forma di presenza.

Marcel Proust, forse lo scrittore che più di tutti si è occupato del tempo

L’assenza è, per colui che ama, la più sicura, la più efficace, la più viva, la più indistruttibile, la più fedele delle presenze.
(Marcel Proust)

Alla ricerca del tempo perduto
EUR 39,95 EUR 47,00
Generalmente spedito in 24 ore
Alla ricerca del tempo perduto
EUR 42,98 EUR 55,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Proust e il calamaro. Storia
EUR 17,00 EUR 20,00
Generalmente spedito in 24 ore

 

3. Amare e sentire la mancanza

John Green è un autore che spesso ha saputo raccontare i problemi dell’amore, dell’affetto e dell’amicizia, soprattutto a livello giovanile. È diventato celebre per il libro Colpa delle stelle, ma in realtà ha scritto vari romanzi su questi stessi temi, molto amati dai più giovani1.

Leggi anche: Cinque poesie d’amore brevi

Non puoi mai amare le persone tanto quanto ne senti la mancanza.
(John Green)

 

4. La lontananza e il pensiero

Arthur Schopenhauer è stato uno dei filosofi più importanti dell’Ottocento, specializzato in un certo senso sul tema del dolore. Tutto il suo pensiero verte infatti sull’idea che la vita sia essenzialmente sofferenza, e ovviamente la mancanza non può che concorrere a tutto questo.

Arthur Schopenhauer e le sue frasi su musica e arte

La lontananza che rimpicciolisce gli oggetti all’occhio li ingrandisce al pensiero.
(Arthur Schopenhauer)

 

5. Un mondo vuoto

Alphonse de Lamartine è vissuto anch’egli nell’Ottocento, ma a dispetto di Schopenhauer ha scelto un atteggiamento molto più attivo a livello pubblico. Fu infatti anche un uomo politico, ricoprendo un ruolo fondamentale nella nascita della Seconda Repubblica francese. La sua prima occupazione, però, era quella di poeta, come si nota anche nella frase che abbiamo scelto.

Leggi anche: Cinque canzoni tristissime e depresse

A volte, quando manca una persona sembra che l’intero mondo si spopoli.
(Alphonse de Lamartine)

A. De Lamartine: Graziella
EUR 1,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
GRAZIELLA
EUR 9,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Meditations Poetiques by Alphonse
EUR 29,17 EUR 29,17
Generalmente spedito in 6-10 giorni lavorativi

 

Altre 98 frasi sulla mancanza, oltre alle 5 già segnalate

E ora, in gran velocità, tutte le altre frasi che vi avevamo promesso, col relativo autore. Eccole.

– La mia notte mi soffoca per la tua mancanza. La mia notte palpita d’amore, quello che cerco di arginare ma che palpita nella penombra, in ogni mia fibra. La mia notte vorrebbe chiamarti ma non ha voce. (Frida Kahlo)

– Piena di te è la curva del silenzio. (Pablo Neruda)

– Ho sentito la sua assenza. È stato come svegliarsi un giorno senza denti in bocca. Non c’era bisogno di correre allo specchio per sapere che non c’erano più. (James Dashner)

– Neanche stanotte luna piena. / Ne manca una parte. / Il tuo bacio. (Ghiannis Ritsos)

– Tu, Assente che bisogna amare… / termine che ci sfuggi e che ci insegui… / io non ti voglio più cercare. (Cristina Campo)

Il filosofo francese François de La Rochefoucauld
Il filosofo francese François de La Rochefoucauld

– L’assenza è una più acuta presenza. Vale per la voce, per l’udito. Vale per le persone che c’erano e non ci sono più. Vale per noi che non smettiamo un momento di cercare ciò che non c’è. Di desiderare quello che manca. (Concita De Gregorio)

– L’assenza fa svanire le piccole passioni e infiamma le grandi, come il vento spegne una candela e alimenta un incendio. (François de La Rochefoucauld)

– Quando te ne vai, ti lasci dietro un tu invisibile incollato alle cose più piccole: può essere un capello sul cuscino, uno sguardo che si è impigliato nelle corde del desiderio, una traccia di saliva sull’angolo del divano, una molecola di tenerezza nel piatto della doccia. (Gemma Gorga)

– Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate. Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla. (Rob Marshall)

– Le assenze lasciano segni, solchi che nessuna aggiunta può colmare. (Mauro Corona)

– Come avevano fatto a passare gli ultimi sedici anni a disimpararsi a vicenda? Come aveva fatto la somma di tutta la presenza a trasformarsi in assenza? (Jonathan Safran Foer)

– C’è, scavata nell’aria, la tua dolce / forma di donna: un vuoto / che palpita di te come l’immoto / silenzio dopo una perduta voce. (Diego Valeri)

– Sarei perduto s’io vivessi un solo momento senza di te. (Ugo Foscolo)

– Quando lui esce la mattina, lascia in casa una parte di sé. A volte lei si rivolge alla sua presenza assente e gli racconta qualcosa che le è venuto in mente. Strano, le è più facile parlargli quando non è in casa. (Aharon Appelfeld)

– Il mio desiderio sarebbe che, per tutta la giornata, tu ti aggirassi invisibile accanto a me, e poi, la sera, quando sono solo, tu ti staccassi dalla parete… (Goethe)

– Soffrire per l’assenza di chi si ama è un bene in confronto a vivere con chi si odia. (Jean de La Bruyère)

– Noi non apprezziamo il valore di ciò che abbiamo mentre lo godiamo; ma quando ci manca o lo abbiamo perduto, allora ne spremiamo il valore. (William Shakespeare)

– Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza. (Oscar Wilde)

– L’assenza dell’oggetto amato fece sì che l’amore si estinguesse, un po’ alla volta. Il rimpianto fu soffocato dall’abitudine e quella luce d’incendio che imporporava il suo pallido cielo si coprì sempre più d’ombra e gradatamente scomparve. (Gustave Flaubert)

– La lontananza e l’assenza prolungata danneggiano ogni amicizia, per quanto lo si ammetta così malvolentieri. Gli uomini che non vediamo più, anche nel caso fossero i nostri più cari amici, si disseccano, con il passare degli anni, poco per volta sino a diventare dei concetti. (Arthur Schopenhauer)

– Sottrazioni, e assenze, non lasciano scampo, segnano la vita, tracciano il sentiero, decidono il destino, indicano il futuro. (Mauro Corona)

– Oggi che t’aspettavo / non sei venuta. / E la tua assenza so quel che mi dice / e la tua assenza che tumultuava / nel vuoto che hai lasciato / come una stella. / Dice che non vuoi amarmi. / Quale un estivo temporale / s’annuncia e poi s’allontana, / così, ti sei negata alla mia sete. / L’amore, sul nascere, / ha di questi improvvisi pentimenti. / Silenziosamente / ci siamo intesi. / Amore, amore, come sempre / vorrei coprirti di fiori e d’insulti. (Vincenzo Cardarelli)

– Quello che ci manca ci attira. Nessuno ama la luce come il cieco. (Victor Hugo)

– L’assenza affila l’amore, la presenza lo rafforza. (Thomas Fuller)

– La gioia della vita è la varietà, il più tenero amore richiede di essere ravvivato da intervalli di assenza. (Samuel Johnson)

– Una stanza può essere definita vuota se si tolgono tutti i mobili, se non si lascia all’interno alcuna suppellettile; in quel caso la si definisce vuota. È vuota di tutto ciò che conteneva un tempo, ma è anche piena: colma di vuoto, piena di se stessa. (Osho)

– L’assenza dice più della presenza. (Frank Herbert)

– Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto – di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno. (Emily Dickinson)

– Volevo imparare a non soffrire per la sua assenza; lasciavo vagare nella mia testa i pensieri di cuore come leggere condensazioni di umori, li spingevo e li soffiavo dentro di me, li lasciavo girare e circolare, permettevo loro di espandersi ed estinguersi. Non offrivo resistenze, non li volevo trattenere, non mi volevo arrestare in loro. Stavo cercando di non soffrire. Solo così potevo evitare una tempesta. (Pier Vittorio Tondelli)

– Se tu fossi stato con me t’avrei chiesto scusa. Oppure aiuto. Invece non c’eri; incredibile come gli altri manchino sempre nei momenti in cui se ne ha bisogno; passi giorni, mesi, anni interi con qualcuno a cui non hai da dir nulla e nel momento in cui hai da dirgli qualcosa, magari scusami, aiuto, lui non c’è e tu sei solo. (Oriana Fallaci)

– L’assenza dell’essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio. (Claude Aveline)

– Con la tua immagine e con il tuo amore, / tu, benché assente, mi sei ogni ora presente. / Perché non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri; / ed io sono ogni ora con essi, ed essi con te. (William Shakespeare)
William Shakespeare al suo tavolo di lavoro, mentre cerca l'ispirazione per una delle sue memorabili frasi

– Ogni giorno mi cinge / il suo cilicio di assenza. / Mi hai ferita di vita attraverso la tua morte / e non c’è sonno che basti per il tuo vuoto. (Ada Salas)

– Coloro che ci hanno lasciato non sono degli assenti, ma degli invisibili, che tengono i loro occhi pieni di luce fissi nei nostri pieni di lacrime. (Agostino di Ippona)

– La memoria è lo specchio in cui noi rivediamo gli assenti. (Joseph Joubert)

– La musica ha bisogno della cavità del flauto, le lettere della pagina bianca, la luce del vuoto della finestra, e la santità dell’assenza di sé. (Anthony de Mello)

– Assente. Soggetto agli attacchi degli amici e dei conoscenti; diffamato; calunniato; denigrato in tutti i sensi e in ogni occasione. Ha, purtroppo, sempre e inevitabilmente torto. (Ambrose Bierce)

– La coppia è per definizione un insieme di tre persone di cui una è momentaneamente assente. (David Riondino)

– Anche l’assenza di risposta è una risposta. (Paulo Coelho)

– Manischevitz entrò in una sinagoga per rivolgersi a Dio, ma Dio s’era assentato un momento. (Bernard Malamud)

– Dio è il Silenzio, Dio è l’Assenza, Dio è la Solitudine degli uomini. (Jean-Paul Sartre)

– L’infelicità rende Dio assente agli occhi degli uomini per un certo tempo, più assente di un morto, più assente della luce in una prigione oscura. (Simone Weil)

– L’eternità non è un’estensione di tempo, ma un’assenza di tempo. (Graham Greene)

– L’inferno è l’assenza. (Paul Verlaine)

– Non si è mai lontani abbastanza per trovarsi. (Alessandro Baricco)

– Eppure nonostante tutto, solo noi, sappiamo essere così lontanamente insieme. (Julio Cortázar)

– È nella separazione che si sente e si capisce la forza con cui si ama. (Fëdor Dostoevskij)

– Non è vero che l’amore è cieco; è solo presbite: più ci si allontana, più si vede chiaro. (Antonio Fogazzaro)

– La distanza a volte consente di sapere che cosa vale la pena tenere e che cosa vale la pena lasciare andare. (Lana Del Rey)

– Ma lascia almeno / ch’io lastrichi con un’ultima tenerezza / il tuo passo che s’allontana. (Vladimir Majakovskij)

– Noi ci tocchiamo. / Con che cosa? / Con dei battiti d’ali. / Con le stesse lontananze / ci tocchiamo. (Rainer Maria Rilke)

– Ogni incontro implicava una separazione, e così sarebbe stato finché la vita fosse stata mortale. In ogni incontro c’era un po’ del dolore della separazione, ma in ogni separazione c’era anche un po’ della gioia dell’incontro. (Cassandra Clare)

– La lontananza fa all’amore quello che il vento fa al fuoco: spegne il piccolo, scatena il grande. (Roger de Bussy-Rabutin)

– L’amore è come il fuoco: senz’alimento si spegne. (Michail Lermontov)

– La lontananza sai è come il vento / che fa dimenticare chi non s’ama / è già passato un anno ed è un incendio
che mi brucia l’anima / io che credevo di essere il più forte / mi sono illuso di dimenticare / e invece sono qui a ricordare / a ricordare te. (Domenico Modugno)

– Quanto lontana o quanto vicina sei, Ingeborg? Dimmelo, così saprò se tu chiudi gli occhi, quando io adesso ti bacio. (Paul Celan)

– Se il destino lo vuole sebbene separati da mille chilometri ci si incontra; se il destino non lo vuole non ci si incontrerà mai. (Proverbio cinese)

– Amare è volere essere vicino quando si sta lontano, e più vicino quando si sta vicino. (Vinicius de Moraes)

– Perché anche una scheggia di distanza tra noi è esasperante. (Veronica Roth)

– Non so che darei per averti qui tra le mie braccia… Fuori il sole abbaglia; si sente il rumore del mare; in un vaso i gigli mandano un profumo acutissimo spirando; le cortine dei balconi ondeggiano come vele in un naviglio. Io ti chiamo, ti chiamo, ti chiamo. (Gabriele D’Annunzio)

Gabriele D'Annunzio al tempo del suo massimo successo, quando le frasi de Il piacere facevano scalpore

– Salutarsi è una pena così dolce che ti direi addio fino a domani. (William Shakespeare)

– Nessun posto è lontano. Se desiderate essere accanto a qualcuno che amate forse non ci siete già? (Enrico Brizzi)

– Vicino è meglio che lontano ma non è ancora esserci. (Stephen Sondheim)

– Ma come, Amore? Mi sei stato lontano così poco e non sai più baciare? (Goethe)

– Quando l’amante è lontano, più caldo si fa il desiderio; l’abitudine rende fastidioso l’amato. (Sesto Properzio)

– La lontananza è il fascino dell’amore. Amarsi vicini è difficile. (Corrado Alvaro)

– Non l’amata che è lontana, ma la lontananza è l’amata. (Karl Kraus)

– La presenza sminuisce la fama, mentre la lontananza l’accresce: le qualità perdono lucentezza se si toccano troppo, mentre la fantasia giunge più lontano della vista. (Umberto Eco)

– Sembrava che ci amassimo meglio quando c’era una spazio di due continenti tra noi. Il lavoro quotidiano dell’amore era spesso difficile da gestire in casa. (Aleksandar Hemon)

– Triste è l’uomo che ama le cose solo quando si allontanano. (Stefano Benni)

– Quelli veramente legati non hanno bisogno di corrispondenza. Quando si incontrano di nuovo dopo molti anni di separazione, la loro amicizia è più vera che mai. (Ming-Dao Deng)

– Un amico lontano è a volte più vicino di qualcuno a portata di mano. È vero o no che la montagna ispira più riverenza e appare più chiara al viandante della valle che non all’abitante delle sue pendici? (Khalil Gibran)

– Ogni separazione ci fa pregustare la morte, e ogni rivederci ci fa pregustare la resurrezione. Perciò le stesse persone, che erano state indifferenti l’una all’altra, si rallegrano tanto, quando, dopo venti o trent’anni, si incontrano di nuovo. (Gianrico Carofiglio)

– La distanza non è un ostacolo al tenersi in contatto − ma il tenersi in contatto non è un ostacolo all’essere distanti. (Zygmunt Bauman)

– Non fidarsi mai né di un marito troppo lontano, né di uno scapolo troppo vicino. (Helen Rowland)

– Quando siamo lontani dalla persona amata, decidiamo di fare e dire molte cose, ma quando le siamo vicini, siamo titubanti. Da che cosa deriva tutto ciò? Il fatto è che quando siamo lontani la ragione non è tanto scossa, come stranamente lo è in presenza dell’amata. Quindi, nella decisione occorre quella fermezza che è invece soffocata dall’agitazione. (Blaise Pascal)

– Le lettere d’amore si nutrono di lontananza. (Carlo Gragnani)

– A volte allontanarsi è l’unico modo di essere lì per qualcuno. (Wesley Eisold)

– Telefono. Invenzione del diavolo che annulla alcuni dei vantaggi del mantenere una persona sgradita a distanza. (Ambrose Bierce)

– Le persone non smettono mai di mancarci. Impariamo soltanto a vivere tenendoci dentro, in qualche modo, l’enorme abissale vuoto lasciato dalla loro assenza. (Ayson Noël)

– Non poter stare insieme a qualcuno, / non poter stare nemmeno senza. / Non poter stare vicini / ma neppure distanti. / Mancarsi accanto, / mancarsi dentro. / Mancarsi fuori / ma nel profondo. / Chissà se è amore lo stesso questo. / Questo non smettere di cercarsi. (Massimo Bisotti)

– Qual è il contrario di due? Un solitario io, un solitario tu. (Richard Wilbur)

– Quando ti manca qualcuno il tempo sembra muoversi più lentamente, e quando mi innamoro di qualcuno il tempo sembra muoversi più velocemente. (Taylor Swift)

– Le miglia possono davvero separarti dai tuoi amici? Se vuoi essere con qualcuno che ami, non sei in realtà già con lui? (Richard Bach)

– L’amore è sentire la mancanza di qualcuno quando è distante, ma sentirsi in qualche modo caldo dentro perché si è vicini nel cuore. (Kay Knudsen)

– Una chiave per tenersi il marito è fare in modo di mancargli. Questo mantiene vivo un matrimonio. (Tori Amos)

– Dicono che quando ti manca qualcuno probabilmente lui sente lo stesso, ma non penso sia possibile che tu senta la mia mancanza come io sento la tua ora. (Edna St. Vincent Millay)

– È così che scopri di amare qualcuno, immagino, quando non puoi fare nessuna esperienza senza sperare che l’altra persona sia lì con te a vedere. (Kaui Hart Hemmings)

– Sapere che qualcuno non tornerà indietro non significa che smetti di aspettare. (Toby Barlow)

– Mi manca qualcosa che non ho neppure mai avuto. (Lauren DeStefano)

– L’assenza di un messaggio a volte significa la presenza di un messaggio. (Hasse Jerner)

– Non è necessario essere invisibili per scomparire. (Rebecca McNutt)

– Dopotutto, sappiamo tutti che Nascondino può essere un gioco spaventoso, specialmente quando non vogliamo essere trovati. (Callie Hunter)

– Quando sei molto lontano da casa, nessuna quantità di briciole di pane di aiuterà. (Anthony T. Hincks)

– Le mancanze si assomigliano un po’ tutte. (Paolo Giordano)

– Puoi comprendere quanto crudelmente sento la mancanza di amici che credano un po’ in me? (D.H. Lawrence)

– Da allora, la Parigi dove ho cercato di trovare la sua traccia è rimasta deserta e silenziosa come quel giorno. Cammino per le strade vuote. Per me lo rimangono anche la sera, al momento degli ingorghi, quando la gente si precipita alla metropolitana. Non posso fare a meno di pensare a lei e sentire un’eco della sua presenza in alcuni quartieri. (Patrick Modiano)

– Ti auguro la saggezza di comprendere che è giusto sentire la mancanza di qualcosa senza volerla indietro. (Steve Maraboli)

 

Note e approfondimenti

  • 1 E se volete sapere come abbia fatto a costruirsi uno stuolo così nutrito di fan, vi suggeriamo questa analisi.

 

Segnala altre frasi sulla mancanza nei commenti.