8 ore di plank: un sessantaduenne batte il record del mondo

Se frequentate una palestra, probabilmente sapete bene cosa sono i plank, e magari li avete anche fatti, rimanendo in posizione per qualche secondo o, se siete allenati, qualche minuto. Vi stupirà però sapere che il sessantaduenne George Hood, di Naperville, Illinois, è riuscito a rimanere in quella postura per 8 ore, 15 minuti e 15 secondi.

Hood ha infatti battuto il record del mondo della disciplina davanti ai giudici del Guinness World Record, che hanno certificato la buona riuscita della sua impresa. Un’impresa memorabile, ma non unica: già nove anni fa, nel 2011, Hood era riuscito a infrangere un record di questo tipo, solo che allora erano bastate un’ora e venti minuti.

Come si vede anche dalla foto qui sopra, Hood non è certo nel fior fiore degli anni ma è molto allenato e abituato a mettersi alla prova. Ex membro delle forze dell’ordine, da anni si è convertito all’attività di personal trainer, capace di lavorare soprattutto sulla motivazione mentale.

Durante le sue lunghissime sessioni di plank porta con sé anche della musica, che lo aiuta a far scorrere il tempo, anche se durante l’evento del record ha avuto al suo fianco pure diversi amici della palestra 515 Fitness, poco fuori Chicago, in cui si allena di solito.

Alla fine delle otto ore, tra l’altro, Hood ha avuto anche la forza di festeggiare con 75 flessioni. D’altra parte, ha anche dichiarato che ora si metterà al lavoro per cercare di abbattere un altro record: quello del maggior numero di flessioni fatte in un’ora (che è pari a ben 2.806).