Arrivano le batterie che terranno in carica il cellulare per 5 giorni

Nei giorni scorsi sulla rivista Science Advances è comparso uno studio che sembra prospettare un veloce passo avanti per quanto riguarda le batterie. Un team di ricerca internazionale, infatti, ha realizzato un prototipo di una nuova batteria ad alta capacità in grado di alimentare uno smartphone per 5 giorni consecutivi o un’auto elettrica per 1.000 chilometri.

Le nuove batterie, indicate con la sigla Li-S, sono batterie al litio solfuro, ben più capacitive di quelle agli ioni di litio che vanno per la maggiore oggigiorno, visto che sembrano avere fino a 4 volte più capacità di accumulazione. Inoltre, sembrano più facili da smaltire da un punto di vista ambientale.

La ricercatrice Mahdokht Shaibani, al centro, con il prototipo della batteria Li-S (foto della Monash University)
La ricercatrice Mahdokht Shaibani, al centro, con il prototipo della batteria Li-S (foto della Monash University)

Lo studio è stato condotto da un team coordinato dalla ricercatrice Mahdokht Shaibani del Dipartimento di Ingegneria Meccanica ed Aerospaziale dell’Università Monash di Melbourne, in Australia. Con lei ha collaborato anche il tedesco Fraunhofer Institute.

La ricerca è stata finanziata in questi mesi con più di 2,5 milioni di dollari, versati sia da istituzioni pubbliche che private. Vari produttori di batterie sia in Europa che in Cina, infatti, si sono già detti interessati a produrre su larga scala il prototipo realizzato.

Ora si tratta però di fare ulteriori test, che sono già previsti per i primi mesi del 2020 in Australia. Dopo l’ok definitivo potrebbe prendere avvio la produzione industriale, diretta in particolare ad automobili elettriche, computer e telefonini.