Banksy ha aperto una specie di negozio in Inghilterra

Conoscete di sicuro Banksy, lo street artist che, pur celandosi dietro a uno pseudonimo, ha creato alcune delle opere di maggior impatto (anche sociale e politico) degli ultimi anni. Ebbene ora l’artista ha aperto addirittura un negozio a sud di Londra, anche se più che di un negozio bisognerebbe parlare di un’installazione artistica.

L’annuncio è stato dato su Instagram, dove, tramite il suo account, Banksy ha mostrato il suo nuovo progetto. Il negozio si trova a Croydon, appunto una cittadina pochi chilometri a sud di Londra, e per la verità non vende nulla. Le porte non si possono neppure aprire: si può solo guardarvi dentro attraverso la vetrina.

All’interno ci sono diverse creazioni di Banksy, tutte contrassegnate da una certa dose di provocazione. C’è ad esempio una culla circondata da telecamere al posto dei classici giochi per neonati, c’è un giubbotto antipugnalate con la bandiera del Regno Unito indossato dal rapper Stormzy e molto altro ancora.

L’insegna sopra al negozio recita Gross Domestic Product, traducibile come Prodotto Interno Lordo. Un piccolo manifesto, inoltre, spiega che tutti gli oggetti sono creati nel Regno Unito con materiali riciclati, come anche le idee che stanno alla loro base.

Il negozio resterà “aperto”, se così possiamo dire, per una quindicina di giorni, dopodiché gli oggetti verranno messi in vendita tramite un apposito sito web. Il ricavato, assicura Banksy, verrà utilizzato per acquistare una nave da fornire alle ONG per fare soccorso ai migranti nel Mediterraneo.

   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here