BlaBlaCar si butta sul settore dei bus

Conoscerete di sicuro BlaBlaCar, il servizio di car sharing – o più precisamente car pooling – che è stato a lungo pubblicizzato negli anni scorsi. Tramite un sito e un’app, permette infatti di trovare altri utenti che si stanno dirigendo verso una meta a cui puntiamo anche noi, e chiedere un passaggio, in cambio di un contributo economico alle spese di viaggio.

La società che gestisce il servizio è francese ed è stata fondata nel 2004 da Frédéric Mazzella e Nicolas Brusson. Si è espansa moltissimo però soprattutto negli ultimi anni e oggi vanta 75 milioni di utenti ed è presente in 22 paesi nel mondo.

BlaBlaBus, il nuovo servizio di BlaBlaCar
Forte di questi numeri, ha deciso proprio in questi giorni di lanciarsi in un nuovo settore: quello degli autobus. Il 16 luglio è infatti partito da Bologna il primo BlaBlaBus con destinazione Montpellier, in Francia. E le città italiane coinvolte sono già molte: Milano, Torino, Genova, Parma e Bergamo, oltre alla già citata Bologna.

BlaBlaCar ha spiegato che entro la fine dell’estate il servizio permetterà di raggiungere diverse mete europee, tra cui Berlino, Barcellona, Parigi e Monaco di Baviera. Inizialmente BlaBlaBus infatti fornirà collegamenti solo tra Francia, Italia, Spagna e Germania.

Tutta l’operazione è stata resa possibile da una serie di acquisizioni e accordi operati dalla società negli ultimi mesi. Nel novembre 2018, infatti, BlaBlaCar ha comprato Ouibus, società francese specializzata proprio nel settore. Più di recente ha stretto poi un accordo con l’italiana MarinoBus, che si occuperà di alcune tratte nella penisola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here