Nel cielo di Rotterdam i droni hanno formato un cuore pulsante

Sono molti, in questi giorni, gli omaggi che vengono rivolti al personale sanitario, impegnato in prima linea nella battaglia contro il Covid-19. Quello che è stato messo in scena qualche sera fa a Rotterdam, nei Paesi Bassi, si distingue però dagli altri per originalità ed efficacia scenica: sono stati infatti utilizzati dei droni per creare una sorta di cuore pulsante nel cielo.

L’impresa – visibile tramite il video qui di seguito – è stata trasmessa in streaming nell’ambito del Virtual Design Festival, tra l’altro in occasione del 75° anniversario della liberazione della città dall’occupazione nazista durante la Seconda guerra mondiale.

La performance è stata realizzata da Studio Drift nell’ambito della sua iniziativa Franchise Freedom, che si compone di 300 droni illuminati già utilizzati in precedenza in altri eventi simili, a Miami e in diverse altre parti del mondo.

Ad esempio nei mesi scorsi sono stati messi in scena – componendo una figura diversa nel cielo – anche al Kennedy Space Center negli Stati Uniti per celebrare il cinquantesimo anniversario dalla missione Apollo 11, che riuscì a recarsi sulla Luna.

Studio Drift è una società sempre olandese, di Amsterdam, che ha creato un algoritmo apposito che permette di creare originali coreografie nel cielo. E lo sta decisamente mettendo a frutto.