Cinque bei giochi da scaricare gratis dallo store di Google Play

Schermata di Piante vs. Zombi 2, uno dei più bei giochi da scaricare gratis dallo store Google Play

Molte volte in passato vi abbiamo segnalato app e giochi per smartphone, cercando praticamente in ogni occasione di darvi conto sia della versione per iOS che di quella per Android, sistemi operativi che ormai dominano nettamente il mercato (Windows Phone, che sembrava, tra le tante, la più credibile alternativa al duopolio è in questi mesi, a quanto dicono i dati, diventato piuttosto marginale).

Oggi però vogliamo dedicare un articolo solo agli utilizzatori di telefoni Android, per i quali spesso anche il web offre meno guide di quante non ne riservi ai cugini di iPhone, nonostante ormai le offerte dei relativi store siano sostanzialmente comparabili; e vogliamo farlo concentrandoci sui giochi, app molto particolari per le quali c’è sempre voglia di cercare e provare qualcosa di nuovo, magari senza spendere una fortuna.

Per questo motivo, vi segnaliamo quelli che a nostro avviso sono i cinque migliori giochi gratuiti reperibili sullo store Google Play, muovendoci da quelli più elementari ma incredibilmente appassionanti fino a quelli più elaborati; l’ordine con cui ve li presentiamo, come vi accorgerete subito, è però puramente alfabetico.

 

Angry Birds Star Wars II Free

Gli uccelli e il lato oscuro della forza

Angry Birds è senza ombra di dubbio uno dei videogiochi più venduti degli ultimi anni, e probabilmente il dominatore incontrastato nel settore degli smartphone: l’idea avuta ormai nel lontano 2009 dai finlandesi della Rovio di creare un gioco semplice basato sulla fisica e in particolare sul moto parabolico si è rivelata negli anni straordinariamente vincente, tanto che il primo capitolo già nel 2012 vantava più di un miliardo di download e molti sono i seguiti che da allora sono usciti.

La versione forse più carina oggi disponibile per Android è Angry Birds Star Wars II, disponibile sia in versione free che a pagamento (a 1,21 euro) e che in un certo senso ci permette di prepararci alla tanto attesa nuova trilogia di Guerre stellari (sia che il primo capitolo, diretto da J.J. Abrams, arrivi a dicembre, come si era detto all’inizio, sia che arrivi a gennaio 2016). Il principio del gioco è sempre lo stesso di quasi tutti gli altri capitoli della saga: preso un uccello – qui ne sono disponibili addirittura più di 50, modellati secondo le fattezze dei personaggi della saga di George Lucas – bisogna lanciarlo contro le strutture costruite dai porcellini, sempre più elaborate, fantasiose e, almeno da un certo punto in poi, complesse. Ma c’è, per la prima volta, un dettaglio in più: in questa versione si può passare dall’altra parte della barricata e combattere anche per i porcellini contro gli uccelli (ovvero, seguire l’invito a “Join the pork side”, come recita lo slogan, parodiando quello di Star Wars).

 

Asphalt 8: Airborne

Guidare su strada ma anche in cielo

Forse il miglior simulatore di guida – e sicuramente e nettamente il migliore offerto gratuitamente – per smartphone è, senza nemmeno doverci pensare troppo, Asphalt 8: Airborne, sviluppato nel 2013 dai francesi di Gameloft. Grazie a 17 tracciati – di cui 9 inediti rispetto alla versione precedente – e a più di 50 automobili che si sbloccano man mano che si prosegue nel gioco, la varietà è tra l’altro assicurata, garantendo sia ai neofiti che agli appassionati di automobilismo abbastanza materiale per divertirsi.

Tra gli elementi che vale la pena di notare c’è la possibilità di sfidare gli amici sia tramite gare multiplayer “in diretta” sia tramite sfide asincrone, oltre alla innovativa possibilità di gareggiare non solo su strada ma anche nei cieli grazie a un motore grafico che simula gli effetti della gravità (da cui deriva anche il titolo di questa ottava versione). L’app, come le altre di questa lista, è gratuita, ma offre acquisti in-app, utili per aggiungere funzionalità al gioco.

 

Dots

Unire i puntini

Se Asphalt è un videogame che segna il trionfo della miglior grafica e degli scenari più elaborati, Dots: A Game About Connecting si posiziona esattamente al suo opposto, essendo un gioco di una semplicità quasi disarmante sia dal punto di vista grafico che da quello della programmazione; non per questo, però, regala esperienze meno appassionanti o coinvolgenti, né vale meno la pena di scaricarlo.

Dots, sviluppato da un gruppo di ragazzi situati tra gli Stati Uniti e il Canada, è infatti un rompicapo tanto semplice quanto capace di generare dipendenza: lo scopo è semplicemente quello di unire con delle linee il maggior numero di puntini dello stesso colore e in questo modo di far scorrere lo schema, giocando contro il tempo, o utilizzando un certo numero di mosse, o sfidando gli amici. Proprio la sua semplicità e la velocità delle sue partite fa sì che si inizi a giocare ma poi non si sappia quando si finisce, all’insegna del “ne faccio solo un’altra, tanto durano poco”.

 

Plants vs. Zombies 2

In viaggio nel tempo

È invece un piccolo classico Piante vs. Zombi, giunto alla seconda versione e sviluppato da un colosso come Electronic Arts. Il gioco è uno dei più simpatici disponibili in circolazione, anche comparandolo a quelli a pagamento: lo scopo, in un mondo popolato dai morti viventi, è di riuscire a mantenere intatta la propria casa, difendendola grazie a piante (e sacchi, mine, falciatrici ed altre diavolerie) che mitragliano o fungono da ostacolo all’avanzata dei mostri.

La particolarità di questa seconda versione – il cui slogan è non a caso It’s all about time – è in primo luogo l’ambientazione: al posto della normale casa che ci si trovava davanti nel primo episodio, vengono qui messi in campo vari scenari presi dal passato, spaziando dagli zombi dell’antico Egitto a quelli dell’epoca dei pirati, dando quindi grande vivacità e novità ai livelli. Ovviamente anche in questo caso sono disponibili acquisti in-app, ma il divertimento è già ampiamente assicurato con la versione base del gioco.

 

Smash Hit

Spaccare i vetri per vincere

Avete presente quei graziosi soprammobili di cristallo o di vetro che di tanto in tanto ci regalano? Sono belli, certo, graziosi e a volte pure preziosi, ma a me ispirano sempre, sotto sotto, la voglia di sfracellarli a terra per vederli andare in mille pezzi. Se la mia perversione è anche la vostra, Smash Hit è sicuramente il gioco che fa per voi: sviluppato dagli svedesi di Mediocre (un nome che non rende giustizia alla qualità del loro lavoro), il gioco infatti vi permette di guidare una serie di palle d’acciaio che si devono andare a scontrare con vetri di vario tipo.

Sfruttando in maniera intelligente la musica – che è perfettamente sincronizzata alle azioni del gioco – e variando sovente le ambientazioni, l’app risulta essere una interessante variazione sul modello degli endless run in terza persona, semplice nel suo concetto ma capace di catturare l’attenzione e le energie del giocatore. Disponibile, come sempre in questa cinquina, gratuitamente, offre degli acquisti in-app che permettono ad esempio di ricordare il punto in cui si è arrivati prima di perdere la partita e ricominciare da lì invece che dall’inizio in quella successiva.

 

Segnala altri giochi da scaricare gratis dallo store di Google Play nei commenti.