Cinque bellissime attrici che hanno recitato in Transformers e nei suoi seguiti

Rosie Huntington-Whiteley in Transformers 3

 
I blockbuster d’azione, in genere, hanno dei personaggi ben definiti, riconoscibili: c’è l’eroe dalle mille cicatrici, c’è il giovane che si trova coinvolto suo malgrado in una questione più grande di lui, c’è la bella che manifesta una inattesa forza di volontà (e a volte anche fisica).

Sono ruoli che si sono consolidati nel corso degli anni, forti del successo dei film in cui venivano presentati, ma che emergono di tanto in tanto con maggiore potenza in determinate saghe. Ad esempio in quella dei Transformers, una di quelle di maggior successo degli ultimi anni, abbiamo visto varie belle donne alternarsi al fianco dell’eroe di turno, attrici a volte molto note (come Megan Fox, che proprio con quel film spiccò il salto verso la fama mondiale) e a volte meno conosciute. Scopriamole assieme.

 

Megan Fox

Gli occhi glaciali di Mikhaela Banes

La bellezza di Megan Fox in una scena di TransformersDi Megan Fox abbiamo già parlato qualche tempo fa, quando abbiamo presentato gli occhi più belli di Hollywood. Ed in effetti l’attrice e modella del Tennessee, classe 1986, coi suoi occhi azzurri in contrasto coi capelli corvini ha lasciato il segno sugli spettatori dei suoi film, conquistando nel giro di pochi mesi le copertine di mezzo mondo.

Con antenati irlandesi, francesi e cherokee, ha esordito giovanissima nel mondo dello spettacolo, prima ottenendo parti sporadiche in varie serie tv e film per teenager, poi con un ruolo duraturo nella sitcom Hope & Faith. Il vero salto di qualità però è stato il primo Transformers, datato 2007, in cui ha interpretato il ruolo di Mikhaela Banes: compagna di classe di Sam Witwicky (alias Shia LaBeouf), viene coinvolta nella lotta tra gli Autobot e i Decepticon, imparando però fin da subito a difendersi, visto che prima decapita Frenzy – anche se questo riesce momentaneamente a rigenerarsi – e successivamente si prodiga per aiutare un ferito Bumblebee.

Il sequel e l’addio alla saga

Nel sequel Transformers – La vendetta del caduto, datato 2009, Megan Fox torna ad indossare i panni di Mikhaela, ancora fidanzata con Sam anche se il cuore del ragazzo subisce l’assalto di una nuova misteriosa compagna di università, Alice (interpretata da Isabel Lucas), sulla quale torneremo. Comunque sia, Mikhaela dimostra ancora una volta una grande capacità di cavarsela anche di fronte ad avversari molto più potenti di lei, anche se il fascino della Fox e gli ottimi incassi non bastano per compiacere i critici, tanto è vero che questa seconda pellicola, assieme alla quarta, è considerata la peggiore della serie.

Nei capitoli successivi non ha preso parte, infine, alle riprese, a causa di alcuni dissidi vissuti durante la fase di promozione di Transformers – La vendetta del caduto: in una intervista al tabloid inglese Daily Mail, infatti, l’attrice criticò la regia di Michael Bay, paragonandolo a Hitler nel modo in cui trattava gli attori; per questo il produttore, Steven Spielberg, la escluse dalla lavorazione del terzo film, anche se recentemente l’attrice, dopo le pubbliche scuse, è tornata a lavorare in un film stavolta prodotto da Bay, Tartarughe Ninja.

 

Rachael Taylor

L’analista che non ha avuto fortuna in tv

Rachael Taylor, una delle attrici che hanno dato una svolta alla loro carriera con TransformersTutto sommato agli esordi, nel primo capitolo di Transformers, era anche l’attrice australiana Rachael Taylor, non molto nota al grande pubblico per il suo nome, ma di certo per il suo viso. Nata nell’estremo sud del paese nel 1984, ha cominciato a lavorare come modella, fino a quando, nel 2004, non è riuscita a trovare qualche parte in film per la tv americana.

Prima di Transformers era stata nel cast della sfortunata serie australiana headLand e nel film marvelliano a basso costo Man-Thing, ma indubbiamente la possibilità di recitare in Transformers è stata la svolta alla sua carriera: nel film di Michael Bay ha infatti interpretato il ruolo di Maggie Marconi, una geniale e giovane analista che viene arrestata dall’FBI e successivamente condotta – assieme anche a Sam e Mikhaela – nel Settore 7 dove sono custoditi da decenni Megatron e l’AllSpark, ingaggiando successivamente anche una battaglia con un Decepticon.

Da Grey’s Anatomy a Crisis

Dopo quella parte, ha recitato in vari film e serie tv, senza però riuscire ad incontrare il successo sperato: al cinema la si è vista in Sex List – Omicidio a treOmbre dal passatoL’ora nera, mentre in tv ha avuto un ruolo ricorrente in Grey’s Anatomy (la dottoressa Lucy Fields nella settima stagione) e poi ha recitato in serie presto interrotte per scarsi ascolti come il remake di Charlie’s Angels666 Park Avenue e la recente Crisis (quest’ultima vista da poco anche in Italia).

Al di là delle sue prove d’attrice, negli ultimi mesi però il suo nome è comparso sui siti e sulla stampa soprattutto per una serie di problemi sentimentali: dopo una relazione con Zachary Levi, il protagonista di Chuck, la Taylor è stata per un certo periodo assieme a Matthew Newton, figlio di una coppia di star della televisione australiana. I due si sono lasciati presto, ma Newton – che già in passato era stato accusato di stalking da una precedente fidanzata – nell’estate del 2010 l’ha aggredita in un hotel a Roma, ricevendone un ordine restrittivo e l’obbligo di entrare in clinica; inoltre, ha poi tentato ulteriormente di ricontattarla, subendo un ulteriore ricovero coatto.

 

Isabel Lucas

Una misteriosa seduttrice al college

Isabel Lucas in Transformers - La vendetta del cadutoAustraliana è anche Isabel Lucas, altra attrice introdotta nel cast della serie – e in particolare del primo sequel, Transformers – La vendetta del caduto – per fare da contraltare al fascino di Megan Fox. La ragazza nativa di Melbourne (ma di madre svizzera), infatti, ha interpretato quella Alice che abbiamo già citato, compagna di studi all’università di Sam Witwicky.

Nata nel 1985, la Lucas ha esordito ad appena diciott’anni nella soap opera australiana Home and Away, dove prima del successo hollywoodiano lavorava anche il concittadino Chris Hemsworth, reso noto da Thor; successivamente ha provato a proporsi sul mercato americano, trovando una parte nella miniserie The Pacific, prodotta congiuntamente da Steven Spielberg e Tom Hanks e incentrata sulla Seconda guerra mondiale: proprio il buon lavoro messo in mostra in questa produzione convinse Spielberg a proporla per il ruolo di Alice, tanto è vero che poté esordire al cinema prima ancora che The Pacific fosse pronta per la tv.

Un Decepticon sotto mentite spoglie

Come anticipato, Alice è una compagna di college di Sam che cerca fin da subito di sedurlo, arrivando anche a baciarlo proprio nel momento in cui Mikhaela gli fa visita all’università, creando la più classica delle incomprensioni tra fidanzati. Ma Alice è molto di più di una semplice studentessa: la ragazza è infatti un Decepticon nascosto in sembianze umane, che finirà per essere distrutto proprio da Sam, Mikhaela e Leo Spitz, il compagno di stanza di Sam.

Molto attiva per le cause ambientaliste, per la ricerca contro il cancro, per il vegetarianesimo e contro la violenza sulle donne, la Lucas ha partecipato negli anni a varie manifestazioni contro la caccia alle balene e ai delfini, tanto è vero che su di lei pende un ordine di arresto in Giappone. Al cinema, invece, la si è vista in ImmortalsRed Dawn, mentre sarà tra i protagonisti del primo film da regista di Russell Crowe, The Water Diviner.

 

Rosie Huntington-Whiteley

Da Victoria’s Secret a Transformers 3

Rosie Huntington-Whiteley in Transformers 3Le attrici che abbiamo visto finora hanno tutte cominciato come modelle, ma hanno presto abbandonato i set fotografici per cercare fortuna sul grande schermo. Rosie Huntington-Whiteley, protagonista femminile del terzo capitolo della saga, Transformers 3, è invece ancora oggi sostanzialmente una top-model, visto che il film di Michael Bay uscito tre anni fa è per il momento l’unico che l’ha vista recitare, anche se per l’anno prossimo è atteso Mad Max: Fury Road, riavvio della saga interpretata nei primi anni ’80 da Mel Gibson, in cui avrà una parte da protagonista.

Inglese, discendente da una famiglia che tra i suoi avi vanta importanti politici conservatori, Rosie è nata nel 1987 a Plymouth ed ha iniziato a posare vent’anni più tardi, comparendo presto sulle copertine delle più importanti riviste della moda, come Vogue ed Elle, e diventando testimonial di Victoria’s Secret, Burberry, Abercombie & Fitch, D&G e altri marchi.

Carly, la sostituta di Mikhaela

Come detto, prima delle riprese di Transformers 3 Spielberg si era deciso a sostituire Megan Fox, giudicata poco professionale in alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa; quando si trattò di decidere chi ingaggiare al posto dell’attrice che tanto era rimasta impressa agli spettatori dei primi due film, il regista Michael Bay propose Rosie Huntington-Whiteley, che aveva appena diretto durante uno spot realizzato proprio per Victoria’s Secret.

Nel film la giovane attrice inglese interpreta Carly, nuova fiamma di Sam. Inizialmente il suo ruolo sembra essere quello della classica damigella indifesa, tanto è vero che rimane vittima delle macchinazioni di Dylan Gould, il ricco uomo d’affari per cui lavora, che ha nel frattempo stretto un’alleanza con i Decepticon; successivamente, però, Carly manifesta un maggior spirito d’iniziativa, diventando uno degli elementi fondamentali per far saltare il piano di Sentinel Prime, il vero antagonista di questo episodio.

 

Nicola Peltz

La nuova star femminile

Nicola Peltz in Transformers 4 - L'era dell'estinzioneArriviamo, seguendo l’ordine cronologico dei vari capitoli, all’ultimo film finora uscito della saga, Transformers 4, arrivato nelle sale la scorsa estate, in cui il ruolo della star femminile è stato preso sulle spalle dalla giovanissima Nicola Peltz, diciannove anni ma già una discreta carriera alle spalle.

Figlia della top-model Claudia Heffner e del miliardario newyorkese Nelson Peltz, Nicola ha esordito ad appena 11 anni in Conciati per le feste, commedia natalizia con Danny DeVito e Matthew Broderick; il primo ruolo da protagonista è arrivato nel 2010 in L’ultimo dominatore dell’aria, pellicola faraonica di M. Night Shyamalan peraltro stroncata dalla critica, mentre nel 2013 è entrata nel cast della serie tv Bates Motel, in cui interpreta la parte della bella e popolare Bradley Martin.

Tessa, la figlia di Cade

Proprio questa convincente interpretazione le ha permesso di essere presa in considerazione per Transformers 4 – L’era dell’estinzione, parziale reboot della saga degli Autobot con un cast di attori e dei personaggi completamente nuovi rispetto alla prima trilogia. La Peltz, infatti, interpreta il ruolo di Tessa Yeager, figlia del Cade Yeager (alias Mark Wahlberg) che è il vero protagonista umano del film; assieme al padre e al suo fidanzato segreto Shane Dyson (interpretato da Jack Reynor), la ragazza cercherà di capire qual è il complotto che si cela dietro al tentativo di eliminare gli ultimi Autobot rimasti.

Per il ruolo, la Peltz è riuscita a battere la concorrenza di altre giovani attrici emergenti come Gabriella Wilde, Isabelle Cornish e Margaret Qualley, e d’altro canto sia lei che Wahlberg e Reynor hanno firmato un contratto che prevede l’opzione per altri due film, in base alla performance al botteghino di questo quarto capitolo. Visto che Transformers 4 – L’era dell’estinzione è a tutt’oggi il decimo miglior incasso della storia del cinema è probabile, quindi, che rivedremo la giovane Nicola Peltz anche nel prossimo Transformers 5, che la Paramount ha già annunciato in uscita nel 2016 ma per la prima volta senza la regia di Michael Bay.

 

Segnala altre belle attrici che hanno recitato in Transformers nei commenti.