Cinque consigli su come fare a tenere la casa in ordine e pulita

Cinque consigli per tenere la casa in ordine e pulita

Come sarebbe bello avere l’ambiente domestico perennemente pulito e profumato senza fare sforzi! A chi piace fare i mestieri di casa la questione risulta normale, chi invece ama poco mettersi i guanti e stare su a pulire ore su ore dovrebbe accontentarsi del caos che regna sovrano o ricorrere ai ripari. In condizioni dove poi la famiglia è numerosa – con l’ulteriore presenza di bimbi piccoli che sporcano in continuazione, tra giocattoli sparsi qua e là, cibo che arriva fino al tetto e pavimenti che tornano in vita giusto per chiedere la grazia di tornare ad essere puliti – è necessario prendere provvedimenti.

Visto che non tutti possono permettersi una governante che al primo schiocco di dita fa brillare l’impossibile, abbiamo pensato di proporre cinque pratici consigli di lotta per la sopravvivenza domestica, la cui arma vincente, motrice di ogni opera, è la buona volontà, mentre il divieto consiste nell’evitare di poltrire.


Leggi anche: Mental coach: cos’è e cinque cose che ti può insegnare

Facciamo ordine in casa, nel
EUR 13,60 EUR 16,00
Generalmente spedito in 24 ore
Fiorire d'inverno. La mia
EUR 14,43 EUR 18,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Il minimalismo per vivere
EUR 6,99 EUR 6,99
Generalmente spedito in 24 ore
Il vocabolario della lingua
EUR 55,00 EUR 72,65
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
GI. Vocabolario della lingua
EUR 89,00 EUR 112,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Decluttering. Il segreto del
EUR 15,90 EUR 19,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Rifare il letto e pulire i sanitari

In 10 minuti è possibile realizzare due step

La buona abitudine di rifare il letto alla mattinaAppena alzati di solito si fa colazione, si ci veste e ci si prepara per andare al lavoro, portare i bimbi a scuola e così via. Ecco, quando puntiamo la sveglia cerchiamo di anticiparla di 10 minuti, prezioso momento che ci servirà per rifare il letto, che poi mentre si fa colazione e si preparano i bambini resterà ad arieggiare con la finestra aperta. Sostanzialmente il suggerimento consiste nel cercare di creare una specie di routine dove, all’interno delle azioni che siamo abituati a compiere (mangiare, lavarsi, leggere il giornale o il televideo), inseriamo anche quella di due piccoli step di lavori domestici.

Nello specifico: appena svegli apriamo subito la finestra per far prendere aria a lenzuola e materassi. Conclusa la colazione, andiamo subito in stanza a rifare il letto. Finita la doccia di tutti i componenti della famiglia, passiamo uno strofinaccio con un detergente per il bagno su tutti i sanitari, box doccia compreso, per evitare il formarsi del calcare. L’ideale, poi, sarebbe quello di insegnare ai figli ad eseguire i loro compiti, così che ognuno faccia il suo in modo che si alleggerisca la routine domestica dell’altro. Nel più breve tempo possibile avremo una parvenza di ordine in casa già all’inizio della giornata.

 

Creare un posto per ogni oggetto

Finito di usare ciò che serve, bisogna riporlo dove si trovava prima

Come mantenere la casa organizzataLa parola d’ordine è organizzazione. Ogni angolo della casa deve essere organizzato: ogni oggetto deve avere il suo posto, ogni documento il suo cassetto, ogni cibo la sua dispensa, ogni CD la sua custodia. Non appena abbiamo finito di usare qualcosa all’interno della nostra casa, che possano essere delle pentole, delle pantofole o dei vestiti, dobbiamo avere l’accortezza di andare a riporli esattamente dove stavano prima, ben ordinati. Una azione che non richiede più di 5 secondi singolarmente, che però se sommata al resto di tutti gli altri oggetti usati ma mai rimessi a posto richiederebbe ore, oltre a dare l’immagine di una casa a soqquadro.

Così, se un bimbo piccolo utilizza un giochino sarebbe bene che il genitore gli insegnasse a riporlo al suo posto piuttosto che lasciarlo a terra o su una sedia o ancora su un divano. Se però è troppo piccolo per eseguire il compito può farlo il genitore stesso piuttosto che far accumulare giochi su giochi da rimettere a posto in un secondo momento.

 

Un compito ogni giorno

Dedicare un’ora di tempo al giorno per le grosse pulizie

Cinque consigli per tenere la casa in ordine e pulitaSe ci piace avere la casa pulita e in ordine tutti i giorni ed evitare le figuracce di farci trovare nel caos da un vicino di casa che bussa per chiederci una busta di latte, o un parente o un amico che decide di farci un saluto breve, dobbiamo dedicare un po’ di tempo ogni giorno per le pulizie. Si tratta di dedicare inizialmente un pochino di tempo in più per creare l’archivio di casa, in modo da rendere più facile la nostra routine giornaliera, per poi procedere a un planning di lavori da eseguire.

E, quindi, se ad esempio lunedì decidiamo di pulire i mobili della camera da letto, martedì è possibile spolverare nella cameretta, mercoledì dedicarsi agli angoli del soggiorno e della cucina, giovedì ai balconi e così via. In questo modo ciclicamente svolgeremo una attività sempre diversa che consente la pulizia completa della casa.

 

Pulire il pavimento

Ogni giorno, appena si hanno 10 minuti di tempo

L'importanza del passare l'aspirapolverePassare l’aspirapolvere a terra è noioso (quale pulizia non lo è, del resto?) però è fondamentale per evitare l’accumulo di polvere e di acari nocivi alla nostra salute. Se lo facciamo tutti i giorni lo sporco naturalmente sarà minore piuttosto che farlo paradossalmente una volta a settimana, e così anche il tempo da dedicare al compito sarà minore.

Una volta che abbiamo l’aspirapolvere sotto mano conviene passarla in tutta la casa per un totale di 10 minuti al massimo. Con poco tempo ci assicuriamo così l’igiene e ogni giorno respiriamo aria di pulito. Se poi ne vogliamo aggiungere altri 10 (sentendoci particolarmente attivi e armati di pazienza) possiamo pure passare un straccio inumidito e il nostro pavimento, oltre che privo di polvere, diventerà pure brillante e lindo.

 

Lavare i piatti

Sempre a colazione, pranzo e cena

Lavare i piatti dopo i pastiFinito il pranzo o la cena spesso non si ha voglia di caricare la lavastoviglie. Chi ha la possibilità di fruire di questo strumento può caricarlo una volta al giorno, ad esempio. Per chi, invece, deve per forza di cose lavare a mano il consiglio più utile e che richiede meno tempo è quello di farlo a fine pasto, giusto per evitare la pila di piatti alla sera, stremati da una giornata trascorsa con i bambini oppure stroncati dallo stress lavorativo o di studio.

Sicuramente gradiremo trovare al risveglio la cucina pulita, così come sarà meraviglioso trovarla brillante al rientro a casa. Sono piccoli accorgimenti che ci aiutano a sentirci soddisfatti e non sopraffatti dalla gestione dei lavori domestici. Come già anticipato bisogna armarsi di pazienza e volontà, che comunque verranno ripagate da quel senso di ordine che finalmente riusciremo ad ottenere. Poi, se ci piace organizzare e scrivere, possiamo creare un planning per scandire le faccende di casa nell’arco della settimana da condividere con tutta la famiglia per distribuire i compiti, e rendere partecipi tutti i membri.

 

Segnala altri consigli su come fare a tenere la casa in ordine nei commenti.