Cinque criteri per stabilire quale conto corrente conviene scegliere

Come scegliere la banca migliore

Quando si parla di conto corrente, ogni individuo ha le sue personali esigenze, dunque è difficile indicare quale sia “il migliore” a livello assoluto. Infatti, anche se oggigiorno ne esistono solo quattro principali tipi, ognuno di questi può essere personalizzabile a tal punto da soddisfare bisogni ben determinati e specifici.

Dai conti ordinari e a pacchetto a quelli di base e in convenzione, questa prima suddivisione rappresenta quindi solo un punto di partenza per capire quale conto corrente effettivamente rispecchia le proprie esigenze. Quali altri criteri allora devono essere presi in considerazione per individuare il conto corrente giusto per sé e per la propria famiglia? Comodità, costi, tasso d’interesse, carte di credito e debito e servizi disponibili per condizioni particolari sono i cinque fattori da valutare attentamente nella scelta della banca e del conto da aprire. Vediamoli punto per punto.

 

Comodità

Filiale sotto casa o conto online?

Col conto online si dice addio alle lunghe file allo sportelloQuello della comodità è un concetto che varia da persona a persona. Per alcuni comodità significa avere il conto corrente in una banca che ha la filiale proprio sotto casa, mentre altri preferiscono effettuare tutte le operazioni comodamente dalla propria poltrona. Chiaramente, i nostri giovani sono quelli che, essendo molto a contatto con la tecnologia, spesso scelgono una banca virtuale. Al contrario, gli adulti e soprattutto gli anziani sono più tradizionalisti e tendono a restare fedeli alle loro abitudini, preferendo perciò andare fisicamente negli istituti bancari.

Tuttavia, c’è da dire che il conto online presenta alcuni vantaggi su quello classico. Infatti, le operazioni sono eseguibili ad ogni ora, sette giorni su sette, evitando, quindi, le infernali code alla scadenza di bollette da pagare o ad inizio mese.


Leggi anche: Le cinque banche più grandi del mondo

Per questo motivo, scegliere una banca virtuale può rivelarsi vincente, anche perché aprire il conto corrente con questo tipo di istituto è facile e veloce. Banche come Hello Bank! permettono di aprire un conto corrente in banca semplicemente collegandosi al sito e inserendo le informazioni necessarie. A meno che non abbiate una filiale a portata di mano con cui vi troviate soddisfatti, scegliere una banca online è sicuramente l’opzione più comoda se si hanno basilari conoscenze informatiche. Con un semplice click da qualsiasi dispositivo connesso alla rete sarà possibile effettuare le operazioni di cui avrete bisogno e ricevere assistenza ovunque vi troviate.

 

Costi

Apertura, gestione, imposta di bollo

I costi del conto correnteOvviamente, nessuno cerca un conto corrente oneroso. Analizzate quindi bene i vari costi dʼapertura e quelli di gestione del conto corrente. Un modo per farlo è quello di controllare rapidamente le tariffe sui numerosi siti comparatori che confrontano i prezzi dei principali istituti bancari italiani. Una volta individuate le banche più convenienti, prediligete quelle che coprono lʼimposta di bollo. Così facendo, sarete sicuri di aver aperto il conto corrente più conveniente di tutti.

Le banche che offrono conti a costo zero sono in numero crescente; in particolare, quasi tutte le banche online e quasi tutti i conti per i giovani delle banche tradizionali. È anche molto importante verificare che non siano previsti aumenti del canone con il passare del tempo, poiché spesso le banche offrono delle promozioni molto convenienti per il primo anno, ma poi in quelli seguenti applicano i costi ordinari. Ricordatevi anche che per ogni dubbio riguardo i costi, le informazioni sono tutte verificabili e, se non si trovano, possono essere richieste senza problemi a chi vi assiste nell’apertura del conto.

 

Tasso dʼinteresse

Il conto come forma d’investimento

Bisogna sempre tenere d'occhio i tassi e le speseSe si apre un conto corrente, la motivazione può essere non solo quella per depositarci i propri soldi, ma anche per farli fruttare prendendo quindi la forma d’investimento. Purtroppo – in questi ultimi anni in cui le instabilità economiche sono state le prime protagoniste in Italia, recando danni di non poco conto al mercato degli investimenti – è diventato sempre più difficile trovare banche che offrano tassi d’interesse convenienti, ma con una ricerca più approfondita è comunque possibile ricevere fino all’1.25% con le banche giovani, che per attirare nuovi clienti puntano sugli interessi.


Leggi anche: I cinque paesi più ricchi d’Europa (in base al reddito pro capite)

Mettete quindi a confronto i tassi dʼinteresse dei vari conti correnti e scegliete quello più alto. Così facendo, sarete sicuri che i vostri risparmi frutteranno qualcosa e, anche se in maniera esigua, aumenteranno il vostro capitale.

 

Carte di credito e di debito

In Italia e all’estero

Le principali carte di creditoNon tutte le carte sono uguali e non tutte le carte si addicono a determinate necessità. La cosa migliore è quindi avere un conto in banca che vi permetta di utilizzare tutte le varie carte a seconda delle vostre esigenze. A tal proposito, è bene controllare i costi di prelievi, transazioni e operazioni con carta, onde evitare di avere brutte sorprese. Inoltre, scegliete il conto corrente che vi offre la maggiore protezione e tutela per quanto riguarda lʼutilizzo delle carte, soprattutto online, così da essere protetti da frode e clonazione.


Leggi anche: I cinque uomini più ricchi del mondo

Se siete persone che viaggiano molto, è sempre bene controllare che la banca non vi addebiti commissioni per prelievi ed acquisti all’estero. Alcune banche offrono il servizio di carte di credito a costo zero, mentre altre invece richiedono un canone che a volte può essere oneroso. Per questo, a seconda di quanto sia importante la carta di credito per voi, si può scegliere una banca piuttosto di un’altra.

 

Servizi disponibili per condizioni particolari

Pensionati, medici, dipendenti statali

Come scegliere la banca miglioreSe siete pensionati, medici, dipendenti statali o se avete accesso a qualunque altro tipo di condizione particolare, scegliete una banca che vi tuteli e che vi dia il miglior servizio in merito, così da essere sicuri di godere di tutte le agevolazioni che le vostre condizioni vi offrono. Questa scelta non è per niente da sottovalutare perché in certi casi sono riservati dei trattamenti straordinari che fanno davvero comodo, quindi informatevi bene riguardo alle categorie che godono di questi privilegi.


Leggi anche: Le cinque donne più ricche del mondo

Con questo ultimo punto abbiamo elencato i cinque fattori più importanti da tenere in considerazione quando si decide di aprire un conto corrente che sia online oppure tradizionale. Per qualunque dubbio potrete lasciare un commento sotto l’articolo e con piacere mi preoccuperò di chiarire i punti che vi hanno lasciato con qualche incertezza.

 

Segnala altri criteri per stabilire quale conto corrente conviene scegliere nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here