Il problema dei maschi – anzi: uno dei problemi dei maschi – è che non parlano. Si lamentano sempre di quanto noi ragazze riempiamo i vuoti, discorriamo e sappiamo intavolare una conversazione su qualsiasi argomento, ma loro non parlano neanche quando dovrebbero. Provate a chiedere loro cosa ne pensano di un libro letto, di un film visto, in certi casi perfino di una partita di calcio: riceverete solo monosillabi.

Eppure, soprattutto quando la relazione è all’inizio, c’è bisogno di scoprirsi, di conoscersi, di scambiare opinioni. C’è bisogno, insomma, di farli parlare, questi silenziosi e sintetici ragazzi.

A volte, l’unico modo per riuscirci è arrivare preparate. Avere, cioè, una serie di domande da sottoporre ai malcapitati. Lo so, lo so: vi guarderanno come delle invasate. Vi chiederanno: «Ma chi, io? Ma cos’è, un’interrogatorio? Posso avere il mio avvocato?»


Leggi anche: Cinque tipi di uomini che fanno perdere la testa (ma da cui è meglio stare distanti)

Ecco, voi rassicurateli. Spiegate loro che non è niente di che. Che le domande che avete preparato servono solo per sciogliere il ghiaccio, per conoscersi meglio. Servono per entrare in confidenza. E quando si entra in confidenza, tutto, poi, risulta più facile. Anche le cose che piacciono a loro.

Ecco quindi le domande secondo noi più decisive da fare a un ragazzo, magari davanti a una bella birra che possa aiutarlo a sciogliersi.

 

1. Se avessi una macchina del tempo, andresti indietro nel passato o avanti nel futuro?

Variazione sul tema: è meglio chiedere scusa o chiedere il permesso?

Riparare agli errori del passato o anticipare le scelte del futuro?Come abbiamo detto, se siete alle prime battute con un ragazzo è bene imparare a conoscerlo. E il modo più efficace e rapido per conoscere una persona è scoprirne le speranze e i punti deboli, gli errori del passato e i sogni per il futuro. E, soprattutto, capire quali tra i due pesano di più.

Quando si è giovani, si vive di solito proiettati in avanti. Non si ripensa a quello che si è fatto o non fatto, anche perché in realtà si ha avuto poco tempo per farlo, ma piuttosto a quello che si farà. Quale mestiere, quale idea di famiglia, quale città in cui vivere.

C’è chi ha le idee chiarissime, addirittura dogmatiche, e chi ha solo una gran confusione ed è spaventato dal futuro. Una macchina del tempo aiuterebbe a chiarire tutto questo.

Ovviamente, una volta che il ragazzo in questione vi dicesse dove vuole andare, dovreste chiedergli anche perché e a fare cosa. E su quale momento specifico punterebbe la data della DeLorean.

Perché proprio quella data del passato? Cos’è successo di così rilevante? E cercheresti di cambiare le cose? Oppure perché proprio quella data nel futuro? Dove pensi di essere tra 10 o 20 anni?

Certo, se la domanda è posta bene e se la risposta è sincera si finisce per parlare di cose serie. Di ferite, di dubbi, di progetti di vita. Ma non è per questo, in fondo, che si fanno le domande?

 

2. Qual è il programma televisivo attorno a cui organizzi la tua settimana?

Oppure, qual è stato l’ultimo libro che hai letto e che non sei riuscito a smettere di leggere?

La domanda per capire i gusti TVDopo una domanda da far tremare i polsi, passiamo a qualcosa di più leggero. Perché stare assieme ad un ragazzo non vuol dire solo conoscere il suo passato o condividere le sue speranze per il futuro, ma anche organizzare le serate, trovare dei punti di incontro, condividere esperienze. E quindi è importante capire i gusti del vostro (aspirante) lui.

Possiamo mettere da parte, per il momento, le domande che riguardano il cibo, il sonno, la prima colazione, il modo di organizzare i cassetti e l’armadio: visto che siete ben lungi dal convivere, sono questioni che potrete affrontare in un secondo momento (anche se, ammettiamolo, hanno un loro peso).

Quello che farete più spesso con questo ragazzo, se deciderete che ne varrà la pena, sarà uscire la sera e passare qualche ora insieme in casa. Se sulla prima questione sapete già come muovervi, mentre molto spesso si sottovaluta la seconda.


Leggi anche: Cinque libri da regalare al proprio ragazzo

Varie volte vi troverete appollaiati con lui sul divano e col telecomando davanti agli occhi, a dover decidere che canale mettere. Ed è bene sapere prima quali sono le sue passioni.

Ama il calcio in maniera incondizionata, così da dover vedere tutte le partite del campionato italiano, inglese, spagnolo e perfino tedesco? Oppure il basket, o il tennis? Ebbene, se anche a voi piacciono questi sport potrebbe non essere un problema, ma bisogna saperlo.

Oppure è un fanatico di reality, di programmi musicali? Di serie TV? E, soprattutto, di quali serie TV? Potrete continuare a guardare il vostro adorato show e magari condividere con lui gli shock di Grey’s Anatomy o dovrete rinunciarvi?

La TV, in genere, è un interesse che coinvolge tutti. Ma poi, usando lo stesso schema, potete spaziare. Fumetti, libri, musica, perfino videogiochi se siete appassionate, possono diventare terreno d’intesa e di confronto. Provate, non costa nulla.

 

3. Se potessi sposare un personaggio inventato, quale sceglieresti?

Oppure, se è un fanatico dei supereroi: se potessi scegliere di avere un superpotere, quale sceglieresti?

Con chi ti sposeresti (tra i personaggi di fantasia)?Uno degli errori più comuni quando si è giovani è quello di scegliere il proprio partner in base solo alle emozioni o al trasporto emotivo. So bene come funziona, e lo sapete anche voi, perché di sicuro vi è capitato mille volte: lui ci pare bellissimo, ed in effetti magari lo è, e iniziamo ad uscirci cotte e stracotte, convinte che quella bellezza ci porterà una felicità perenne.

Poi, però, esaurita la prima spinta propulsiva, ci accorgiamo di non piacerci davvero, né noi a loro, né loro a noi. I nostri caratteri non combaciano, le nostre esigenze neppure, e la passione da sola non basta.

Un buon modo per togliersi fin da subito i paraocchi ed evitare inutili sofferenze è quello di capire cosa si sta cercando. Nel caso specifico, cosa lui sta cercando. Che tipo di ragazza ha in mente.

Per vedere se davvero le sue speranze coincidono con la realtà, con quello che noi siamo (e sarebbe bene fare lo stesso procedimento anche all’inverso, interrogando noi stesse sugli stessi temi).

Il guaio è che se fate la domanda direttamente, rischiate di non avere risposte sincere. Rischiate che il vostro ragazzo, anche in perfetta buona fede, descriva esattamente voi come la sua ragazza ideale. Anche quando magari non lo siete realmente.


Leggi anche: Cinque messaggi ricevuti spesso ma che non vorremmo ricevere

Allora, è meglio aggirare la domanda. E chiedere a quale personaggio di fantasia vorrebbe legarsi. Va bene qualunque personaggio: di film, di serie TV, di fumetti, di libri. Fatevelo dire e poi cercate di capirne il perché. E, se proprio non sa sceglierne uno, virate sui superpoteri: si può capire molto anche da lì.

 

4. Preferiresti dover lasciare la tua città senza poter mai più tornare o essere obbligato a rimanere nella tua città senza poter mai uscirne?

E un paio di possibili domande alternative

Dove vuoi andare a vivere?Finiamo con due domande più impegnative. Perché a volte i nostri “interrogatori femminili” sono più che altro un passatempo, e altre volte invece servono a toccare i punti decisivi di una relazione. Ad esempio, capire quali sono i legami, le aspettative, le speranze.

In parte questi temi li abbiamo già affrontati nelle domande precedenti, ma mi sembra che il quesito che vi propongo ora sia più intrigante.

Meglio rimanere tutta la vita nella città in cui si è cresciuti, senza avere la possibilità neppure di compiere un viaggio al di fuori di essa, oppure avere sempre il contrario, cioè vivere perennemente lontani dalle proprie origini senza la possibilità di ritornare?

Certo, è una di quelle domande da far tremare i polsi, e probabilmente chiunque di noi avrebbe difficoltà a rispondere. Ma dovete esigere una risposta, per capire meglio con chi avete a che fare. Eventualmente, poi, ci sono anche delle variazioni sul tema.

Ad esempio, il classico: «Se i soldi e la carriera non importassero, dove sceglieresti di vivere?». Oppure: «Preferiresti vivere in una grande casa nei sobborghi o in un piccolo appartamento con un’ottima vista in centro città?» Insomma, c’è di che sbizzarrirsi.

 

5. Qual è il tuo rimpianto più grande della vita finora?

L’importante è essere la prima a rispondere

Domande da fare a un ragazzo che però unisconoChiudiamo questa prima parte dell’articolo, infine, con una domanda che necessita di un certo livello di confidenza. Se il vostro ragazzo o l’amico speciale che desiderate conoscere meglio è particolarmente chiuso, infatti, non risponderà mai a una domanda del genere. O risponderà in maniera superficiale, con un luogo comune o una frase fatta.

Per arrivare al cuore della questione bisogna, invece, che ci sia fiducia reciproca. E la fiducia la si conquista col tempo. È anche per questo che la domanda ve l’abbiamo proposta alla fine: perché non potete farla subito.

Ma, anche in questo caso, crediamo che prima o poi la domanda dobbiate farla. Magari insieme ad altre. Come, ad esempio: «Quali sono le tue tre principali debolezze?» O: «Qual è la cosa più imbarazzante che ti sia mai successa?» E, ovviamente, se volete che lui sia sincero, dovrete esserlo anche voi.

Quindi, perché non cominciare voi a parlare dei vostri rimpianti, delle vostre debolezze e dei vostri momenti più imbarazzanti? Aiuterà lui a sciogliersi e potrà forse essere terapeutico anche per voi. A patto che lui sia quello giusto.

 

Altre 60 domande da fare a un ragazzo, oltre alle 5 già segnalate

Se le domande che ti abbiamo mostrato qui sopra non ti hanno ancora aiutata a sciogliere il ghiaccio, non disperare. Qui di seguito te ne proponiamo altre 60 per continuare (anche per molto tempo) la conversazione.

– Scambieresti la tua infanzia con quella di qualcun altro? E di chi?

– Qual è la cosa per cui daresti un rene?

– Raccontami l’ultima volta in cui ti sei sentito insicuro.

– Qual è la prima cosa che guardi in una ragazza?

– Da bambino qual era il tuo lavoro dei sogni?

– Se avessi un milione di dollari, come lo spenderesti?

– Qual è la città che vorresti vedere ma non hai ancora visitato?

– Preferisci lavorare da solo o assieme a qualcun altro?

– Quando giochi, preferisci stare in difesa o in attacco? Perché?

– Qual è la cosa di cui ti vergogni di più?

– Se potessi usare solo un’unica parola per descriverti, quale useresti?

– Qual è il tuo cibo preferito?

– Qual era il tuo personaggio dei cartoni preferito?

– Tra tutti gli animali, qual è quello in cui ti identifichi maggiormente?

– Pensi che le donne siano uguali agli uomini?

– Qual è il social network che usi maggiormente e perché?

– Qual è secondo te la band musicale più sottovalutata di sempre?

– Se potessi mangiare un unico cibo per tutto il resto della tua vita, quale sceglieresti?

– Quale supereroe vorresti essere? Perché?

– Quale film ti ha fatto più paura in tutta la tua vita?

– Di quale attrice ti definiresti innamorato?

– Credi in Dio? Pensi che possa intervenire nelle nostre vite?

– Se potessi vivere in un altro continente, quale sceglieresti?

– Qual è il ricordo più dolce che hai?

– Se potessi avere un potere magico, quale vorresti che fosse?

– Qual è la cosa che ti fa più paura di notte?

– Hai dei nemici? Chi?

– Saresti contento di poter vivere fino a 500 anni?

– Qual è per te la peggior cosa dell’essere maschio?

– Qual è per te la miglior cosa dell’essere maschio?

– C’è una cosa che facevi da bambino che continui a fare anche adesso?

– Qual è il film che hai rivisto più volte?

– Qual è l’album musicale che hai ascoltato più volte?

– Qual è la situazione in cui ti sei sentito più sotto pressione in vita tua?

– Con quale dei tuoi genitori hai il rapporto migliore? Perché?

– Qual è il comportamento delle altre persone che ti manda fuori di testa?

– Qual è il politico che più disprezzi?

– C’è una cosa che non faresti nemmeno per 10 milioni di euro? Quale?

– Cosa bisognerebbe farti per perdere completamente il tuo rispetto?

– Se fossi obbligato a fare volontariato per un anno, a cosa ti dedicheresti?

– C’è una persona che hai incontrato una sola volta in vita tua ma che ti ha lasciato una profonda impressione?

– Se potessi governare il paese per un giorno, quali decisioni prenderesti?

– Se un giorno diventassi un professore, quale materia vorresti insegnare?

– Se avessi dei figli, quale sarebbe la storia del tuo passato che racconteresti loro più spesso?

– Qual è l’acquisto peggiore che tu abbia mai fatto?

– L’ultima volta che hai sognato a occhi aperti, a cosa hai pensato?

– Qual è la superstizione che segna maggiormente la tua vita?

– Qual è il cibo che proprio non riesci a sopportare?

– Da bambino avevi un vizio di cui oggi ti vergogni? Quale?

– C’è una cosa che hai fatto nel modo sbagliato per molto tempo e ti sei accorto solo da poco come fare?

– A quale videogame vorresti che assomigliasse la tua vita?

– Cosa dovrebbe fare secondo te una persona per essere definita matura?

– Qual è stato il più grande errore commesso secondo te nel corso della storia umana?

– Se nella tua città arrivasse un turista, cosa lo porteresti a vedere?

– Hai mai passato una notte in bianco per vedere qualcosa in TV? Cosa?

– C’è una automobile dei tuoi sogni? Quale?

– Qual è il regalo più bello che tu abbia mai ricevuto?

– C’è una cosa in cui sei decisamente una schiappa?

– Hai mai fatto il tifo per un cattivo al cinema? Quale?

– C’è una canzone che canti sotto la doccia ma non avresti il coraggio di eseguire in pubblico?

 

 

Segnala altre decisive domande da fare a un ragazzo nei commenti.