Cinque emulatori dell’Uomo Ragno, del suo costume e delle sue caratteristiche

Spider-Man (Peter Parker) e Ben Reilly

Peter Parker è l’Uomo Ragno… e su questo ci sono davvero pochi dubbi. Fin dal 1962, questo celebre eroe volteggia per i grattacieli di New York e non solo, combattendo il crimine guidato da un forte senso di responsabilità tramandatogli dal suo compianto zio Ben. Tuttavia Peter non è stato l’unico a potersi fregiare di questo alias eroico.

Nel corso degli anni infatti altre persone, per i motivi più disparati, hanno prima o poi indossato il famoso costume rosso e blu o una sua variante. Eccone a voi cinque e i motivi che li hanno spinti a usurpare, per poco o lungo tempo, il ruolo di Peter Parker.

 

Ben Reilly

Il clone di Peter Parker

Ben Reilly si interroga sul possibile costume da indossareUno dei più celebri emuli dell’Uomo Ragno è indubbiamente Ben Reilly. Quando Gwen Stacy morì, il professor Miles Warren, in segreto innamorato della ragazza, creò un clone di lei, nonché di Peter Parker, per vendicarsi di colui che riteneva responsabile della sua morte, l’Uomo Ragno. Alla fine però sia Warren che il clone sembrarono perdere la vita in una esplosione.

In realtà il clone sopravvisse, si allontanò da New York, adottò il nome di Ben Reilly e per alcuni anni vagò per gli Stati Uniti. Quando però gli giunse la notizia che zia May era gravemente ammalata e in fin di vita, ritornò a New York e qui ritrovò Peter Parker. Grazie a un complesso stratagemma ordito da Norman Osborn, si arrivò a credere che Peter fosse il clone e Ben il vero Uomo Ragno. Così Peter decise di rinunciare alla sua identità supereroistica e di trasferirsi insieme a sua moglie lontano da New York, mentre Ben divenne il nuovo Uomo Ragno. Tuttavia alla fine Norman Osborn uscì allo scoperto e, nella battaglia che ne seguì, Ben venne ucciso, trafitto da uno degli alianti di Goblin.

 

Dottor Octopus

Il Superior Spider-Man

Spider-Man se la vede con le varie incarnazioni del Dottor OctopusQuello che ha visto protagonista il Dottor Octopus è stato uno dei cambi più sconvolgenti di sempre e che tante discussioni ha generato. In punto di morte a causa di ripetuti traumi al cervello, il Dr. Octopus riuscì a scambiare la sua mente con quella di Peter Parker, prendendo così possesso del suo corpo. Tuttavia nel fare questo assorbì anche i ricordi dell’eroe e la sua personalità eroica, cosa che lo spinse a diventare un nuovo tipo di eroe, un Uomo Ragno superiore al suo predecessore.

Con metodi più diretti e spesso drastici rispetto a Peter, Otto Octavius impartì la sua personale visione di giustizia, rendendo tuttavia onore alla reputazione dell’Uomo Ragno. Alla fine però, a seguito di un tremendo scontro con Goblin, Peter (in precedenza dato per morto) ritornò sulle scene e Octopus, consapevole di non aver saputo essere all’altezza del suo retaggio, decise di restituirgli tutte le sue memorie. Alla fine il vero Uomo Ragno Superiore fu Peter Parker stesso.

 

Kraven il Cacciatore

L’ultima caccia

L'Uomo Ragno contro Kraven, che ne aveva preso il postoPer ben due volte Kraven ha impersonato l’Uomo Ragno. La prima volta agli esordi della carriera dell’arrampicamuri quando, dietro mandato di Norman Osborn, commise alcuni crimini vestito da Uomo Ragno per screditare la sua immagine.


Leggi anche: Cinque memorabili nemici di Spider-Man

La seconda, più celebre, occasione fu durante la sua Ultima Caccia. Frustrato da anni di continui fallimenti e cacce andate a vuoto, Kraven riuscì a catturare l’Uomo Ragno e a seppellirlo vivo, sostituendosi a lui per capire il demone (da lui definito il Ragno) che animava le gesta di Peter Parker, adottando metodi più violenti rispetto a quelli dell’eroe. L’Uomo Ragno riuscì a riemergere con fatica in superficie e si confrontò con Kraven, il quale gli disse di aver vinto e di aver dimostrato la sua superiorità. Una volta lasciato solo, un Kraven venuto a patti coi suoi demoni personali si suicidò con un fucile.

 

Mattie Franklin

La sostituta temporanea

Mattie FranklinLa giovane Mattie si sostituì a suo padre nel corso di un rituale mistico, organizzato da Norman Osborn, volto a dare straordinarie capacità a cinque persone. La ragazza ne ricevette grandi poteri e, siccome in quel momento l’Uomo Ragno si era ritirato dalle scene, ne prese il posto preparandosi un suo costume. Tuttavia il compito si dimostrò troppo arduo per lei e poco tempo dopo Peter Parker – pur colpito dal suo eroismo – tornò a essere l’Uomo Ragno.

Mattie avrebbe continuato per qualche tempo la sua carriera supereroistica come nuova Donna Ragno, ma quando perse i poteri e il suo sangue fu utilizzato per preparare una droga potenziata, decise di ritirarsi dalle scene. Venne uccisa poi qualche mese dopo dalla figlia di Kraven.

 

Scorpione

MacDonald Gargan e il simbionte

Quando Mac Gargan divenne lo Spider-Man degli Oscuri VendicatoriQuando Eddie Brock, che stava per morire di cancro, decise di liberarsi del simbionte di Venom, questo per vie traverse trovò un nuovo ospite in MacDonald Gargan, alias lo Scorpione. Il legame simbiotico alterò la già fragile psiche mentale del criminale che, una volta entrato nei Thunderbolts di Norman Osborn, non esitò a mostrare tendenze cannibali. Tuttavia Osborn riuscì a curarlo da questa sua condizione e, quando gli venne affidata la sicurezza della nazione a seguito della sventata invasione Skrull, creò un suo personale team di Vendicatori nel quale Gargan era l’Uomo Ragno.


Leggi anche: Cinque indimenticabili storie della Marvel

Il team ebbe però breve vita e, a seguito di un fallito attacco contro Asgard, Osborn, Gargan e gli altri vennero deposti e catturati. Separato infine dal simbionte, che si legò a Flash Thompson, Gargan tornò a essere lo Scorpione.

Curiosità finale: avete notato come, in tutti e cinque i casi che abbiamo elencato, Goblin abbia avuto un ruolo più o meno decisivo?

 

Segnala altri emulatori dell’Uomo Ragno nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here