Cinque film da vedere usciti nel 2015

Guida ai cinque migliori film usciti nel 2015

Nei giorni scorsi vi abbiamo presentato quello che secondo noi è stato il meglio del 2015 in diversi settori. Ce ne manca da analizzare solo uno, che abbiamo volutamente tenuto per ultimo: quello dei film. Perché proprio in questi giorni è uscita probabilmente la pellicola più attesa dell’anno, quel Star Wars: Episodio VII che sta battendo tutti i record d’incasso.

Abbiamo quindi voluto vedere il film, prima di esprimerci sulla cinquina definitiva, e valutare se era in grado di rientrare nella lista. Per scoprire se alla fine ce l’ha fatta, vi basterà scorrere questo articolo fino in fondo. Ma al di là dell’ultima saga spaziale, l’annata è stata interessante anche per altre pellicole, alcune d’azione e alcune più riflessive, alcune notissime e alcune che probabilmente dovete ancora vedere. Ecco i nostri consigli, quindi, per i DVD da recuperare l’anno prossimo.

 

Selma – La strada per la libertà

50 anni dopo le lotte di Martin Luther King

Ogni anno ricorrono vari anniversari. Tra i tanti fatti registrare nel 2015 ce n’è uno particolarmente pregnante per la storia americana: i 50 anni dalle marce di Martin Luther King che portarono a un effettivo diritto di voto per gli afroamericani negli stati del sud. 50 anni in cui la lotta contro il razzismo, in America, ha fatto passi da gigante, se si considera che oggi alla Casa Bianca c’è una persona per metà di origine africana. Ma una lotta che non è ancora conclusa, visto che tante sono le minoranze (non solo etniche) maltrattate e penalizzate in giro per il mondo.


Leggi anche: Cinque film indimenticabili usciti nel 2013

Selma - La Strada Per La Libertà
EUR 4,75 EUR 8,50
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
In & Out
EUR 7,79 EUR 9,88
Generalmente spedito in 4-5 giorni lavorativi
After, chapitre 1
EUR 42,37 EUR 42,37
Generalmente spedito in 24 ore

A celebrare questo anniversario ci ha pensato Selma, film uscito in America a cavallo tra il 2014 e il 2015 e arrivato in Italia nello scorso febbraio. Un film che racconta proprio quelle marce del 1964 e 1965 con un trasporto emotivo straordinario. Diretta da Ava DuVernay, alla prima regia importante, la pellicola è interpretata da un misto di giovani speranze e attori più navigati. Tra questi ultimi figurano Tom Wilkinson, Giovanni Ribisi, Cuba Gooding jr., Tim Roth, Oprah Winfrey e Martin Sheen. Tra i meno noti bisogna segnalare almeno David Oyelowo e Carmen Ejogo. Un film che ovviamente drammatizza la storia, ma lo fa senza esagerare e cercando di cogliere effettivamente il clima di quegli anni.

SELMA – LA STRADA PER LA LIBERTÀ, TRAILER UFFICIALE ITALIANO

 

Mad Max: Fury Road

Il ritorno del punk-western di George Miller

A maggio è stata la volta, nei cinema, del primo dei film d’azione che si sono meritati un posto in cinquina: Mad Max: Fury Road. Un film atteso a lungo. La saga di Mad Max, come saprete, visse infatti il suo periodo d’oro tra il 1979 e il 1985, quando il regista George Miller ne realizzò i tre, apprezzati capitoli. Quest’anno si è deciso di dare a quei film un seguito; un’operazione che, come vedremo, può sembrare molto simile a quanto fatto per Star Wars. Un seguito che però si pone a metà via tra il reboot e il remake.

E si può dire che Miller abbia centrato tutti gli obiettivi che ci si poteva porre con una pellicola del genere. Perché il film non solo riprende le atmosfere punk-western delle origini, ma le carica di un ritmo tutto moderno. Perché l’azione riesce a convivere con il gusto stravagante di un regista visionario. Perché, in tutto questo, non mancano nemmeno lo humour e la storia. Una bellezza che non ha colpito solo noi: in tutto il mondo il film ha incassato più di 300 milioni di dollari (a fronte di un investimento di 150) ed è stato nominato in numerosi best-of dell’anno. Ad esempio, l’hanno scelto come film migliore del 2015 i giornalisti del New York Times, di Vanity Fair, del Village Voice e di Buzzfeed.

Mad Max: Fury Road – Nuovo Trailer Italiano Ufficiale | HD

 

Ex Machina

Quando lo sceneggiatore di Danny Boyle passa alla regia

Di atmosfera fantascientifica è anche Ex Machina, film scritto e diretto da Alex Garland, al debutto dietro alla macchina da presa. Lo scrittore londinese, però, non è un esordiente assoluto. Nel suo curriculum, infatti, si trovano le sceneggiature di alcuni importanti film diretti da Danny Boyle come 28 giorni dopo e Sunshine (oltre che il soggetto di The Beach). Un’esperienza che ha influenzato anche questo nuovo film, in cui si sente acutamente quel malessere esistenziale che permeava i vecchi lavori.


Leggi anche: Cinque bellissimi film usciti nel 2014

La storia è quella di un giovane informatico, Caleb Smith, che viene invitato nella casa di montagna dal suo capo, Nathan, per una settimana assieme. La casa, però, non è un centro di svago, quanto di ricerca: lì il geniale capo ha infatti assemblato un robot umanoide dall’elevata intelligenza. Compito di Caleb è quello di eseguire su Ava – questo il nome dato alla macchina, dall’aspetto femminile – il test di Turing, cosa che però finirà per coinvolgerlo oltre il dovuto. Il film gioca le sue carte sul rapporto tra uomo e macchina che interessa sempre di più il cinema recente (basti pensare a Lei, che era tra i migliori dell’anno scorso), ma anche su un thriller mozzafiato che non vi farà dormire sonni tranquilli.

EX MACHINA – Trailer italiano ufficiale

 

Inside Out

Dentro alla testa delle persone

Quando, poco più di un mese fa, vi abbiamo presentato i migliori film prodotti dalla Pixar, abbiamo inserito in cinquina anche Inside Out, un titolo in realtà allora appena uscito. Eppure, è stato evidente subito a tutti che quella pellicola a cartoni animati era un capolavoro, destinata a rimanere negli annali non solo della casa di produzione di proprietà della Disney. Perché in quel film diretto da Pete Docter e Ronnie del Carmen la classica storia di bambini si mescola ad emozioni che mai erano state indagate così in profondità.


Inside out
EUR 5,86 EUR 6,90
Generalmente spedito in 24 ore
Lisciani 52806 - Inside out
EUR 20,20 EUR 22,99
Generalmente spedito in 24 ore
Walt Disney Inside out - Peluche
EUR 21,74 EUR 21,74
Generalmente spedito in 1 fino a 2 mesi

Come sicuramente saprete, il film è infatti ambientato più all’interno della testa della sua protagonista che fuori. La piccola Riley subisce il trasloco dei suoi genitori dal Minnesota alla California, vivendolo con un certo disagio. All’interno della sua testa, due delle sue emozioni principali, Gioia e Tristezza, si perdono nei meandri della sua mente, portandola a sbalzi d’umore e difficoltà nelle relazioni. Sarà solo il tentativo di “tornare a casa” di quelle due emozioni così diverse a salvarla da conseguenze più gravi.

Inside Out | Trailer ufficiale HD | Italiano

 

Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza

Sequel o remake che sia, la rinascita del mito

E concludiamo col film più atteso e discusso di tutti, Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza. Sappiamo bene che la scelta di includerlo in cinquina troverà il favore di alcuni e il disgusto di altri, ma è inevitabile che, davanti a un film così atteso, la reazione sia di questo tipo. Pur comprendendo le critiche – spesso fondate – che gli vengono mosse, vogliamo però provare a spiegarvi perché lo riteniamo uno dei migliori film dell’anno. Anche perché il motivo, in fondo, è uno: con un film del genere tra le mani, era molto più facile fallire che centrare il bersaglio. J.J. Abrams, invece, è riuscito a creare un nuovo mito, riprendendo gli elementi originali e proiettandoli nel futuro.


Leggi anche: Cinque curiosità sulla saga di Guerre Stellari/Star Wars


Le accuse che vengono rivolte al film dai fan incalliti sono chiare: la trama è ricalcata su quella del primo, originale film, e Abrams non ha avuto il coraggio di osare. Non pensano, però, i fan, a tutte le critiche che avrebbero rivolto al regista americano se avesse veramente provato ad osare. No, l’unico modo per dare un senso a un’altra trilogia di Star Wars era quella individuata da Abrams e da Lawrence Kasdan, già al lavoro su due dei tre film della trilogia originale: giocare sul mito. Riprendere miliardi di cose già viste, riscriverle (magari cambiando sesso all’eroe, espediente geniale) e creare un film citazionista, pieno di strizzate d’occhio per i fan ma anche di azione e grandi effetti speciali per i più giovani. Il paragone con Episodio IV è ingeneroso: chi ha più di trent’anni, amerà solo l’originale. Ma per chi è più giovane, Episodio VII è una sua versione più spettacolare ed al passo coi tempi.

Star Wars: Il Risveglio della Forza – Trailer Italiano Ufficiale I HD

 

Segnala altri film da vedere usciti nel 2015 nei commenti.