Hayley Atwell nei panni di Peggy Carter, uno dei suoi personaggi più riusciti nei film e nei programmi televisivi

 
Classe 1982, Hayley Atwell non è forse un’attrice il cui nome, sulle prime, vi dirà molto. Ma se guardate nella foto qui sopra, di sicuro vi renderete conto di averla già vista da qualche parte. E se rifletterete un attimo, vi ricorderete anche dove. Ovvero, probabilmente, nei film e nei programmi televisivi del Marvel Cinematic Universe.

La Peggy Carter della Marvel

L’attrice londinese è diventata famosa, negli ultimi anni, per aver prestato il volto a Peggy Carter, personaggio della Marvel. Collaboratrice (e primo amore) di Capitan America durante la Seconda guerra mondiale, è una delle più importanti eroine senza superpoteri della casa editrice americana. E la Atwell l’ha interpretata, di recente, in una fortunata serie televisiva.

La carriera della giovane Hayley, però, non si limita ai film e ai programmi TV ispirati ai supereroi. Il suo esordio è stato contrassegnato addirittura da Woody Allen, e nel corso degli anni ha preso parte a produzioni anche molto diverse tra loro, e spesso affascinanti. Ne ripercorriamo insieme la carriera finora tramite una guida ai cinque migliori film e programmi televisivi che l’hanno vista tra i protagonisti.

 

Sogni e delitti (2007)

Con un Woody Allen londinese

Sogni e delitti, esordio sul grande schermo per Hayley AtwellL’abbiamo detto in apertura: a scoprire Hayley Atwell è stato addirittura Woody Allen. Figlia di un americano e di una inglese, è cresciuta a Londra e ha cominciato a recitare da giovanissima. I primi lavori sono arrivati con degli spot televisivi, fino a quando non è stata notata proprio da Allen, che in quegli anni stava dirigendo vari film nella capitale britannica.

Il suo esordio al cinema arrivò quindi con Sogni e delitti. Il film chiudeva una trilogia di ottimo successo iniziata con Match Point e proseguita con Scoop, e sceglieva – cosa abbastanza inedita per Allen – i toni del thriller angoscioso. Accanto alla Atwell, che aveva il ruolo della protagonista femminile, recitavano Ewan McGregor, Colin Farrell e Tom Wilkinson.

Due fratelli ambiziosi

La trama presenta le vicende di due fratelli, Terry e Ian. Il primo è un meccanico con problemi di alcolismo, il secondo un ristoratore ambizioso. Entrambi si trovano invischiati in problemi finanziari e chiedono aiuto ad uno zio facoltoso, che accetta di sostenerli in cambio di un favore. Ovvero l’omicidio di un suo rivale che rischia di farlo finire in prigione. I due accettano e il reato si compie, ma è soprattutto la coscienza dei due fratelli a creare presto dei problemi.

Il film non è probabilmente uno dei più riusciti di Woody Allen, che anzi è stato abbastanza criticato dai giornali. In ogni caso, il film ha ben incassato soprattutto in Europa e ha aperto la strada alla carriera dell’allora ignota Atwell. Da lì in poi l’attrice ha infatti conquistato parti sempre più interessanti sia al cinema che in TV.

 

La duchessa (2008)

Un film in costume

La duchessaGià nel 2008 Hayley Atwell recitava nel suo secondo film importante, anche se non spettava a lei la parte della protagonista femminile. Per la regia di Saul Dibb, uscì infatti in quell’anno La duchessa, film che raccontava la vita di Georgiana Spencer, settecentesca antenata di Lady Diana Spencer.

In quella pellicola in costume, il ruolo principale era infatti affidato a Keira Knightley, diva del cinema inglese. Alla Atwell, comunque, era stata assegnata la parte di Bess Foster, la migliore amica della protagonista. Una persona che, storicamente, è anch’essa l’antenata di una importante donna dei giorni nostri, visto che tra le sue discendenti c’è la celebre Anna Wintour, storica direttrice della rivista Vogue.

Una donna celebre ma infelice

Il film racconta le disavventure di Georgiana, donna ammiratissima al suo tempo e impegnata in politica, ma legata a un matrimonio infelice. Il marito, lord Cavendish, che lei non amava e dal quale non era ricambiata, le imputò a lungo l’incapacità di dargli un erede maschio. Infine, mentre lei trovava conforto in un amante, anche lui faceva lo stesso, ma proprio con Bess, l’amica del cuore, col beneplacito di Georgiana.

Questo ménage à trois si sarebbe interrotto solo con la morte di Georgiana, qualche anno più tardi. Ma, nella realtà storica, si sarebbe mescolato anche agli eventi della politica internazionale, visto che la duchessa fu anche intima amica di Maria Antonietta, la regina di Francia morta durante la Rivoluzione. Di questi eventi, forse perché troppo crudi e complessi, non c’è però traccia nel film, che si concentra invece sui rapporti interpersonali tra i protagonisti. Riuscendo comunque bene nell’impresa, tanto da essersi guadagnato pure un Oscar.

La duchessa
EUR 4,79 EUR 8,91
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
La duchessa
EUR 10,30 EUR 12,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
La Duchessa
EUR 3,87 EUR 4,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

I pilastri della Terra (2010)

La miniserie dal romanzo di Ken Follett

I pilastri della Terra, programma TV tratto da una saga di Ken FollettDopo le esperienze al cinema, a partire dagli anni ’10 la Atwell è tornata anche alla TV. In modo diverso, però, da come vi aveva esordito qualche anno prima. In primo luogo, non era più lì per fare la figurante in qualche spot o in qualche programma semisconosciuto. In seconda istanza, ora era pronta a lavorare per le grandi produzioni, quelle più ambiziose destinate non solo al mercato interno, ma anche all’esportazione. E soprattutto a lavorare per gli americani.

La prima di queste grandi produzioni fu I pilastri della Terra. Realizzata dai canadesi di The Movie Network e dagli americani di Starz, la miniserie si ispirava al romanzo omonimo di Ken Follett ed era prodotta da Ridley e Tony Scott, due che con le storie ci sanno di solito fare. Al di là di qualche inesattezza storica, il prodotto è infatti di ottimo livello, tanto è vero che si è guadagnato critiche entusiaste e la vittoria di un Emmy.


Leggi anche: I migliori film sui supereroi Marvel secondo i nostri lettori

La storia segue le vicende di una serie di personaggi tra loro molto diversi nell’Inghilterra del XII secolo. Da un lato vi sono due pretendenti al trono, Matilde e Stefano, che danno vita a una vera e propria guerra civile. Dall’altro ci sono i figli del conte Bartholomew di Shiring, Aliena e Richard, ridotti in povertà dopo che il padre è stato imprigionato. Infine c’è Tom il costruttore, i cui destini si intrecciano a quelli dell’edificazione di una nuova cattedrale.

In questo panorama complesso, Hayley Atwell ha interpretato il ruolo di Aliena di Shiring, probabilmente quello principale tra le donne del cast. Un ruolo che le ha permesso di mettere nuovamente in luce le sue capacità e di guadagnarsi una nomination ai Golden Globe del 2010. Lì però, in una sfida con vari pezzi da novanta come Judi Dench, Jennifer Love Hewitt e Claire Danes, ha dovuto cedere il premio a quest’ultima.

 

Captain America – Il primo Vendicatore (2011)

Indietro alla Seconda guerra mondiale

Il film dedicato a Capitan America in cui la Atwell ha avuto un ruolo di primo pianoFino a questo momento, Hayley Atwell era considerata una brava attrice, bella e capace, ma destinata a film in costume, a produzioni di qualità. Sembrava, insomma, che non avesse l’appeal giusto per sfondare presso il grande pubblico. Da questo punto di vista, la svolta della sua carriera è arrivata invece nel 2011, quando è stata scelta per partecipare a Captain America – Il primo Vendicatore, film appartenente al già citato Marvel Cinematic Universe.

Come sicuramente sapete, questo filone è stato lanciato nel 2008 con il primo Iron Man e ha inaugurato una serie di pellicole tra loro strettamente legate. Al centro delle storie ci sono i personaggi che appartengono alla famiglia degli Avengers, anche se ultimamente il parco-eroi si è allargato anche a Spider-Man e ai Difensori. E dopo il già citato Iron Man, dopo Hulk e Thor, l’ultimo grande Vendicatore che mancava all’appello era proprio Capitan America.


Leggi anche: Tutte le principali supereroine Marvel da votare

Per lanciare la versione cinematografica di Steve Rogers, i produttori e gli sceneggiatori decisero di ambientare gran parte del film durante la Seconda guerra mondiale. Come forse saprete, infatti, nell’universo Marvel l’eroe a stelle e strisce è nato per combattere i nazisti, ma alla fine del conflitto è rimasto rinchiuso nei ghiacci, prima di essere risvegliato dall’ibernazione molti anni dopo. Nel film vengono ripercorsi i suoi esordi, con particolare attenzione a quando viene reclutato per sperimentare il siero del super-soldato, che avrebbe dato agli USA un’arma importante per la lotta contro i tedeschi.

Accanto a lui, per gran parte della pellicola c’è appunto Peggy Carter, interpretata da Hayley Atwell. Una spalla dell’eroe che non è però la solita damigella impaurita, ma una ragazza che – pur priva di superpoteri – sa benissimo come difendersi anche da sola. E proprio il successo di questo personaggio ha fatto sì che alla Marvel decidessero di dedicarle una serie tutta sua.

 

Agent Carter (2015)

Una donna sola, ma molto agguerrita

Hayley Atwell sull'immagine pubblicitaria di Agent Carter, la serie che l'ha consacrataE arriviamo infine ad Agent Carter, la serie che – pur durata piuttosto poco – ha fatto conoscere definitivamente Hayley Atwell al pubblico internazionale. In questo show prodotto dalla Marvel per la ABC, la Atwell per la prima volta ha infatti ottenuto il ruolo della protagonista assoluta, attorno alla quale girano tutti gli altri personaggi.

La serie è stata ambientata negli anni ’40, subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale, riprendendo il clima già esplorato all’interno di Captain America. Qui Peggy Carter si trova a vivere avventure da agente segreto, cercando anche di bilanciarle con la sua vita privata. Uno dei suoi incarichi più importanti è quello di cercare di discolpare Howard Stark, padre di Tony, incastrato in un brutto affare di traffico di armi.

Due stagioni

La serie è andata in onda per due stagioni tra il 2015 e il 2016, colmando il vuoto lasciato dalla pausa invernale di Agents of S.H.I.E.L.D.. Accanto alla Atwell hanno recitato anche varie vecchie conoscenze del piccolo schermo. Tra questi vale la pena di segnalare Chad Michael Murray, già visto in Dawson’s Creek, Una mamma per amica e One Tree Hill, e James D’Arcy.

Purtroppo, nonostante le ottime critiche e un buon riscontro di pubblico iniziale, la serie ha progressivamente perso ascoltatori. Per questo, dopo un totale di 18 episodi, è stata cancellata dalla rete. In Italia la si è vista su Sky Cinema 1 (che con questa scelta ha esaltato la sua qualità quasi cinematografica) e poi, in chiaro, su Rai 4.

Marvel - Agent Carter - The
EUR 18,52 EUR 21,43
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Marvel'S Agent Carter: The
EUR 14,93 EUR 24,35
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Marvel Agent Carter Season
EUR 20,18 EUR 23,34
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Segnala altri film e programmi televisivi con Hayley Atwell nei commenti.