Cinque film e programmi televisivi con Jason Sudeikis

Jason Sudeikis e i suoi film e programmi TV principali

 
Se c’è un attore in forte ascesa sul versante comico di Hollywood, quello è indubbiamente Jason Sudeikis. Dal 2011 le sue quotazioni sono salite in maniera costante e inesorabile, tanto che ormai ottiene ruoli da protagonista in molte delle commedie a grande budget che vengono varate dalle case di produzione, sicure che con lui l’investimento frutterà probabilmente un buon guadagno. Eppure fino a qualche anno fa sia il suo nome che la sua faccia erano sostanzialmente ignote al grande pubblico, soprattutto europeo.

La svolta del 2011

La svolta nella sua carriera è da ascrivere a molti fattori. In primo luogo, l’attore ha dovuto farsi un po’ le ossa, e per farlo ha avuto a disposizione per anni uno dei palcoscenici più importanti della TV americana, quello del Saturday Night Live. Poi ci sono state varie apparizioni in show e film tra loro molto diversi, come 30 Rock, Notte brava a Las Vegas, C’è sempre il sole a Philadelphia e Il cacciatore di ex, che gli sono serviti a misurarsi con copioni diversi e stimolanti. Infine, l’hanno aiutato anche un cambio di look e un po’ di gossip.

Dopo essere stato sposato a lungo con la sceneggiatrice Kay Cannon, proprio dal 2011 Sudeikis ha dato il via a una relazione con la bella Olivia Wilde, astro nascente del cinema americano. E questo, di riflesso, l’ha messo subito al centro dell’attenzione dei fotografi, che hanno cominciato a seguirlo e immortalarlo ovunque. Forte di un talento ormai consolidato, di una bella presenza, della capacità di improvvisare e di una visibilità ormai costante, l’attore di origini lituane ha iniziato così a sfruttare le occasioni per presentarsi anche al pubblico internazionale e non più solo a quello americano. Ma quali sono stati, fino ad ora, i film e i programmi TV in cui Jason Sudeikis ha potuto mostrare maggiormente le sue capacità? Noi ne abbiamo scelti cinque.


Leggi anche: L’elenco dei film comici americani più visti di sempre

 

Saturday Night Live (2005-2013)

Il programma TV che l’ha lanciato

Sudeikis nei panni del Diavolo al Saturday Night LiveSudeikis aveva l’ambizione di diventare un comico fin da ragazzo. D’altronde, in famiglia aveva anche l’esempio di chi ce l’aveva fatta, e questo rinfocolava le speranze. Lo zio materno di Jason è infatti George Wendt, protagonista di una lunga carriera a Hollywood, coronata dalla partecipazione come co-protagonista a Cheers, una delle serie TV di maggior successo degli anni ’80. Così, Sudeikis si trasferì ancora molto giovane a Chicago, dove fece le prime esperienze teatrali e imparò l’arte dell’improvvisazione.

La svolta arrivò nel 2003, quando venne assunto dal Saturday Night Live come autore. Per chi non lo sapesse, il programma della NBC è una pietra miliare della TV americana, uno show che va in onda in diretta ogni sabato sera dal 1975 e che ha lanciato comici e attori del calibro di John Belushi, Dan Aykroyd, Chevy Chase, Bill Murray, Eddie Murphy, Billy Crystal, Ben Stiller, Chris Rock, Adam Sandler, Will Ferrell, Jimmy Fallon, Tina Fey, Amy Poehler ed altri ancora. Sudeikis per i primi due anni si occupò solo di scrivere degli sketch, ma nel 2005 fu promosso ad apparire in video con costanza, diventando un membro del cast.

I personaggi

Sul palco dello show interpretò vari personaggi, che potete facilmente recuperare (se masticate un po’ d’inglese) cercando i video su YouTube. Tra i suoi ritratti più popolari ci sono Male A-Hole, in coppia con l’attrice Kristen Wiig, l’anchor-man Gil, il poliziotto Sikorsky, il membro di una band che vuole rivaleggiare con Bon Jovi (i Jon Bovi, interpretati assieme all’amico Will Forte) e perfino il Diavolo, che capita ogni tanto in studio a commentare i fatti della settimana.

Ma durante la lunga partecipazione al Saturday Night Live – a tempo pieno fino al 2013 – Sudeikis ha prestato il volto anche a un personaggio ricorrente dello show 30 Rock. Prodotta e interpretata da Tina Fey, anch’essa ex membra del cast del programma, questa serie TV è una sorta di dietro le quinte di un live-show comico chiaramente ispirato al programma della NBC. Per Sudeikis, insomma, è stato un po’ come partecipare alla parodia del suo lavoro di parodista.

Saturday Night Live: Complete
EUR 41,82 EUR 41,82
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Saturday Night Live
EUR 9,50 EUR 9,50
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Saturday Night Live 25 Years
EUR 6,89
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Libera uscita (2011)

Un punto importante nella carriera di Sudeikis

Jason Sudeikis con Owen Wilson il Libera uscitaDiciamolo chiaramente: Libera uscita non è un gran film. Piuttosto volgare, un po’ prevedibile, giocato sul classico schema della commedia degli equivoci e con un esagerato ammiccamento sessuale, appartiene al filone di American Pie e dei suoi epigoni, anche se qui i protagonisti sono un po’ più in là con gli anni. Nella nostra cinquina, però, non può mancare, per due motivi: è stato il primo film importante in cui Sudeikis ha avuto un ruolo da protagonista ed è stato anche il suo primo colpo gobbo al botteghino.

La storia è piuttosto semplice. Rick (Owen Wilson) e Fred (Jason Sudeikis) sono due vecchi amici, sposati ormai da molti anni con due donne anch’esse tra loro amiche. Entrambi, però, sembrano soffrire la routine matrimoniale e la scarsa attività sessuale delle coppie che vanno per i 40. Per questo motivo le rispettive mogli, esasperate, decidono di concedere loro una settimana di “vacanza” dal matrimonio, in cui i due potranno fare sesso liberamente con altre donne per placare questo loro costante arrapamento. Ovviamente, però, i due uomini non sono così sciolti come immaginano di essere, né così attraenti, e le disavventure con ragazze sconosciute sono dietro l’angolo.

La mano dei fratelli Farrelly

Il film è sceneggiato da Pete Jones, autore anche del soggetto, con l’aiuto di Kevin Barnett. E soprattutto dei due registi e produttori della pellicola, Peter e Bobby Farrelly, specializzati in commedie sbracate (ma il più delle volte anche vincenti) come Scemo & + scemo, Tutti pazzi per Mary e Amore a prima svista.

Nel film compaiono vari attori di buon livello, a volte provenienti anche dal mondo della TV come Christina Applegate, Jenna Fischer, Alyssa Milano, Alexandra Daddario e Stephen Merchant. Forte di questi nomi e di una formula ormai collaudata, il film è riuscito ad incassare più di 83 milioni di dollari in tutto il mondo, recuperando ampiamente i 36 milioni di budget iniziale.

 

Come ammazzare il capo… e vivere felici (2011)

Un trio di lavoratori in cerca di vendetta

Jason Sudeikis assieme a Charlie Day e Jason Bateman, protagonisti con lui di Come ammazzare il capo... e vivere feliciSiamo al 2011, l’anno che abbiamo già ampiamente citato. Ormai era evidente più o meno a tutti, in America, che Sudeikis era pronto per sfondare, e aspettava solo l’occasione giusta al cinema. E l’occasione arrivò con Come ammazzare il capo… e vivere felici, commedia ad alto budget che i produttori decisero però di affidare, nei ruoli principali, a tre attori non di primissimo piano. Oltre a Sudeikis, che era all’esordio in una megaproduzione, c’erano Jason Bateman – l’unico con una certa esperienza al cinema – e Charlie Day, che fino a quel momento si era guadagnato spazio solo nella serie C’è sempre il sole a Philadelphia.

Certo, accanto a loro tre c’erano attori importantissimi, come Jennifer Aniston, Kevin Spacey, Jamie Foxx, Colin Farrell e Donald Sutherland. È indubbio, però, che la scommessa sui tre protagonisti fosse abbastanza azzardata. Ma ha funzionato. Il budget di 35 milioni di dollari stanziato all’inizio è stato ripagato con un incasso di più di 209 milioni, talmente grande che si è già proceduto a lanciare un seguito che si è comportato di nuovo molto bene al botteghino.


Leggi anche: Cinque bei film e programmi TV con Jennifer Aniston

Con Jason Bateman e Charlie Day

La storia è quella di tre uomini, legati, oltre che da una vecchia amicizia, dal fatto di avere a che fare con datori di lavoro veramente terribili. Nick (Jason Bateman) ha un capo che lo sfrutta promettendogli sempre una promozione che però non gli dà mai. Dale (Charlie Day) è un aiuto dentista tormentato da una dottoressa ninfomane, che cerca in tutti i modi di far fallire il suo prossimo matrimonio. Kurt (Jason Sudeikis), infine, dipende da un tossicomane che ha ereditato l’azienda paterna e sembra volerla mandare in rovina.

I tre, esasperati, decidono di liberarsi dei rispettivi boss, e per questo cercano un sicario. Il massimo che riescono a trovare, però, è un tizio che dà loro qualche consiglio, come quello di uccidere ognuno il capo dell’altro, in modo da avere un alibi e non attirare troppi sospetti. Il piano però fallisce miseramente, e i tre rischiano anzi di trovarsi coinvolti in un omicidio che non hanno affatto commesso.

 

Come ti spaccio la famiglia (2013)

Una specie di vacanza con Jennifer Aniston

Jason Sudeikis e Jennifer Aniston in una scena di Come ti spaccio la famigliaIn un modo o nell’altro, Jason Sudeikis e Jennifer Aniston si sono trovati spesso a lavorare assieme. Nel 2010, ad esempio, il comico riuscì ad avere una piccola parte in Il cacciatore di ex, film in cui la Aniston recitava al fianco di Gerard Butler. L’anno dopo entrambi parteciparono a Come ammazzare il capo… e vivere felici, di cui abbiamo appena parlato, e poi nel relativo sequel. Infine, nel 2016 è uscito Mother’s Day, film onestamente bruttino in cui Sudeikis e la Aniston avevano due dei quattro ruoli da protagonisti (gli altri erano affidati a Kate Hudson e Julia Roberts).

Insomma, tra i due sembra esserci una certa affinità che spinge spesso i registi a farli recitare assieme. È vero però che nei film che abbiamo citato finora, la Aniston e Sudeikis non condividono molte scene e inquadrature; ma ce n’è uno che invece li vede fianco a fianco per quasi tutta la pellicola. Stiamo pensando a Come ti spaccio la famiglia, simpatica commedia diretta nel 2013 da Rawson Marshall Thurber, già al lavoro qualche anno prima con Palle al balzo – Dodgeball.

Uno spacciatore in Messico

La storia è quella di un piccolo spacciatore di marijuana, David (appunto Sudeikis), che per una serie di circostanze si trova costretto dal suo boss a recarsi in Messico per recuperare un importante carico di droga. Per non destare troppe attenzioni alla frontiera, David decide di assoldare due ragazzi e la vicina di casa perché fingano di essere i membri della sua famiglia – i Miller, appunto – e per simulare una vacanza in camper in Messico che faccia da copertura al contrabbando di sostanze proibite.

Durante il viaggio, però, alla finta famiglia accadono varie peripezie, che ne porteranno i membri da un lato a legare tra loro, ma dall’altro anche a rischiare in qualche occasione di essere scoperti o addirittura uccisi. Il mix tra tensione e comicità però è ben riuscito, anche grazie alla presenza di due giovani attori molto promettenti come Emma Roberts (la nipote della già citata Julia Roberts, protagonista di Scream Queens) e Will Poulter.

 

The Last Man on Earth (2015)

Assieme all’amico Will Forte

Sudeikis in The Last Man on Earth, uno degli ultimi programmi TV a cui ha partecipatoConcludiamo ritornando, per un attimo, alla TV. Perché anche se ormai è un attore cinematografico che può in un certo senso dirsi affermato, Jason Sudeikis non disdegna, di tanto in tanto, di fare qualche comparsata sul piccolo schermo. Magari andando a trovare colleghi e amici d’un tempo. Questo è quanto è avvenuto, recentemente, anche con The Last Man on Earth, serie di Fox creata e recitata da Will Forte, suo amico fraterno dai tempi del Saturday Night Live.

Lo show racconta di un uomo, Phil Miller (appunto Forte), che si ritrova ad essere l’ultimo sopravvissuto sulla Terra dopo una spaventosa e misteriosa epidemia che ha fatto fuori tutta la razza umana. Solo che quest’idea iniziale, di solito presentata dalla fantascienza in chiave profondamente drammatica, qui viene vissuta come uno spunto comico. Phil, infatti, si diverte a devastare la Casa Bianca, ad accumulare in casa ossa di dinosauro rubate ai musei e capolavori dell’arte moderna e a vivere come se non ci fosse un domani. Ma tutto cambia quando comincia a incontrare altri sopravvissuti e si rende conto di non essere solo. Soprattutto perché questi sopravvissuti sono inizialmente donne.

L’astronauta Mike Miller

Sudeikis compare in alcuni brevi spezzoni già nella prima stagione, ma nella seconda diventa uno dei protagonisti. Il suo personaggio è infatti quello di Mike Miller, astronauta e fratello proprio di Phil, che si trovava in orbita nello spazio al momento del contagio. Ormai isolato, senza contatti con la base a Terra, tenta un atterraggio d’emergenza e sopravvive, riuscendo poi a ritrovare il fratello grazie a una serie di cartelli stradali che lui ha lasciato nelle principali città americane. I due, così, si ricongiungono, non senza qualche tensione iniziale.

Il personaggio di Sudeikis sembra dire addio alla serie alla fine della seconda stagione, ma in realtà niente è definitivo e gli sceneggiatori hanno lasciato la porta aperta a un eventuale ritorno in campo. Molti, d’altronde, sono i comici e gli attori che hanno voluto fare un’apparizione nello show di Forte: oltre a Sudeikis sono comparsi, con ruoli più contenuti, anche Will Ferrell, John Hamm e Alexandra Daddario.

 

Segnala altri film e programmi televisivi con Jason Sudeikis nei commenti.