15 film per ragazze belli, romantici e divertenti

Le protagoniste di uno dei film per ragazze per eccellenza, le attrici di Mean Girls

A partire dagli anni ’80, cioè da quando i liceali hanno cominciato ad andare al cinema con costanza e in gruppo, i film per ragazze e ragazzi sono cresciuti esponenzialmente. Hollywood ha scoperto un corposo gruppo di nuovi spettatori che chiedeva di venire rappresentato sul grande schermo. E di ritrovare nei personaggi delle pellicole le stesse dinamiche che viveva a scuola.

Sono così comparsi i film scolastici che tentavano di raccontare la vita dei liceali. A volte in maniera demenziale, altre volte in maniera più profonda.

La vita delle liceali

E, all’interno di questo genere, negli ultimi dieci anni si sono sviluppate una serie di interessanti pellicole per ragazze, giocate sui problemi dell’inclusione e dell’esclusione. Ma anche sulle cotte, sugli amori impossibili e su quelli fin troppo a portata di mano.

Ormai il filone è corposo e vanta decine e decine di titoli. Noi ne abbiamo scelti 15 che, ci pare, sono stati in grado di rappresentare con originalità e un buono stile le aspirazioni, i desideri e le difficoltà delle adolescenti di oggi. I primi 5 ve li presenteremo entrando nei dettagli, mentre con gli altri 10 andremo un po’ più in fretta. Eccoli.

 

1. Mean Girls

Come dicevamo, il filone adolescenziale ha preso avvio negli anni ’80, soprattutto coi film del compianto John Hughes. È stato però solo dopo il 2000 che le ragazze vi hanno conquistato un ruolo di primo piano, non essendo più confinate a fare da comprimarie ai protagonisti maschili.

Mean Girls, con Lindsay Lohan e varie altre giovani attriciLa pellicola che ha segnato la svolta è stata Mean Girls, diretta da Mark Waters nel 2004. Il tutto a partire da una sceneggiatura della comica e imitatrice Tina Fey, anche nel cast nella parte dell’insegnante miss Norbury.

Una pellicola baciata da un grande successo al botteghino1 ma anche apprezzata dalla critica. Gli esperti2 vi videro infatti un tentativo di rinnovare, con onestà ed ironia, un genere – quello della commedia scolastica – che sembrava aver già detto tutto quello che aveva da dire.

Una sedicenne e le sue tremende compagne di scuola

La storia è quella di Cady Haron, sedicenne cresciuta in Africa al seguito di una coppia di genitori zoologi e ora tornata in America, pronta per fare il suo primo ingresso, al liceo, nel sistema scolastico statunitense.

Mean Girls, con Lindsay Lohan

L’impatto non è semplice, perché accanto a persone amichevoli la giovane si imbatte anche nel gruppo delle cosiddette Barbie. Ovvero ragazze belle, “perfettine” e crudeli che tengono in mano le redini della scuola.

 
Anche Cady entrerà a far parte del gruppo e finirà invischiata nelle sue dinamiche di gelosie, ritorsioni e malignità. Almeno finché non si renderà conto che la strada che vuole intraprendere è un’altra.

Le attrici

Protagonista della pellicola è Lindsay Lohan, allora all’apice della popolarità e qui forse alla sua migliore prova da attrice.

Accanto a lei, però, sfilano tutta una serie di future star di Hollywood. Come ad esempio Amanda Seyfried, negli ultimi tempi assurta a star grazie a film come Mamma mia!, Dear John e Les Misérables.

Mean Girls – Trailer

Oppure Lizzy Caplan, vista in TV in serie come New Girl e Masters of Sex, ma protagonista anche di The Interview.

E infine Rachel McAdams, di cui parleremo ancora in questa nostra cinquina.

 

2. Le pagine della nostra vita

Come vedrete, abbiamo dato grande peso alle cosiddette commedie scolastiche. A quei film cioè ambientati nel mondo della scuola che cercano di riprodurne le dinamiche, gli entusiasmi e le delusioni. Ma le ragazze non amano solo le storie che parlano della loro realtà.

Ryan Gosling e Rachel McAdams in una scena di Le pagine della nostra vita
Uno dei film che ha avuto anzi un maggior impatto sul giovane pubblico femminile negli ultimi anni è una pellicola che con la scuola non ha proprio nulla a che fare. Ci riferiamo a Le pagine della nostra vita, uscito negli Stati Uniti nel 2004 ma arrivato in Italia l’anno dopo.

Uno dei baci più famosi del cinema recente

Ambientata in buona parte negli anni ’40, la trama presenta infatti una storia d’amore tra giovani adulti, contrastata per motivi sociali ed economici. Una questione che riguarda quindi più le ventenni e le trentenni che non le adolescenti, ma venata da un profondo romanticismo.

Ad aver colpito nel segno sono infatti alcune scene memorabili. In particolare quella del bacio, entrata nella storia del cinema romantico3 e ancora oggi molto apprezzata dalle teenager.

Le pagine della nostra vita (the notebook)

D’altronde, il film è tratto dal romanzo omonimo di Nicholas Sparks, uno specialista in libri che fanno sognare a occhi aperti.

Leggi anche: Cinque scene di bacio nei film tra le più belle e appassionate

Protagonisti della storia sono la ricca Allie (interpretata da Rachel McAdams, l’antagonista di Mean Girls ma qui trasformata in un’amabile ragazza del sud) e l’operaio Noah. Quest’ultimo ha il viso di un giovane Ryan Gosling, allora semi-sconosciuto.

Quando si mette di mezzo la famiglia

I due si incontrano durante un’estate al luna park e iniziano a frequentarsi, venendo travolti da una passione che però non è bene accolta dalla famiglia di lei. I genitori sperano infatti di accasarla con un uomo più vicino alla sua estrazione sociale ma anche ai suoi interessi e alla sua cultura.

Le pagine della nostra vita, film tratto da un romanzo di Nicholas SparksL’intromissione della madre, lo scoppio della guerra e varie vicissitudini finiranno per allontanarli. Fino a quando, dopo qualche anno, i due si incontreranno di nuovo, dovendo confrontarsi col passato.

Raccontato tramite la tecnica del racconto nel racconto (la storia è narrata da due anziani signori – interpretati dai veterani James Garner e Gena Rowlands – che la leggono sulle pagine di un taccuino), il film è diretto da Nick Cassavetes4. Tra l’altro, per il regista è il primo film d’amore dopo una carriera legata a film duri o d’azione.

 
Un’incursione che però ha portato bene anche agli incassi della pellicola, che, partita lentamente al botteghino, ha guadagnato consensi con l’andar del tempo. Oggi è, di fatto, un film di culto.

Le pagine della nostra vita
EUR 94,10
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Notebook. The
EUR 7,20 EUR 10,61
Generalmente spedito in 3-4 giorni lavorativi
Vanity Fair
EUR 3,99 EUR 6,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

3. Juno

Le prime pellicole dedicate al mondo scolastico dal punto di vista femminile avevano una struttura standard. Erano perlopiù commedie in cui le protagoniste si dovevano confrontare con gruppetti più o meno perfidi. Imparando a resistere alle critiche e alle dicerie, fino a trovare la propria strada nel mondo e tra i banchi di scuola.

Negli ultimi anni, però, questo canovaccio di partenza si è evoluto in una chiave più dura e ostile. Le ragazze del cinema di oggi (e forse anche della vita) non si devono più confrontare solo con il circolo delle cheerleader, giusto per intenderci. Devono invece affrontare problemi molto più grossi come la reputazione, le gravidanze e addirittura il suicidio.

Ellen Page in Juno, un bel film per ragazze e non solo
Questa nuova tendenza è emersa a partire dal successo di Juno. La pellicola, uscita nel 2007, è stata capace di incassare più di 230 milioni di dollari nei cinema di tutto il mondo, nonostante una produzione modesta, la mancanza di vere e proprie star e una promozione minimale.

Storia dell’adolescente incinta

Scritto da Diablo Cody, una ex spogliarellista passata a fare la blogger5, il film presenta infatti la gravidanza inaspettata di una sedicenne un po’ strana, Juno. Gravidanza procurata dalla prima esperienza sessuale con un ancora più strano amico, Paulie.

Juno, un bel film per ragazze e non soloLa ragazza, aiutata dai genitori, viene messa in contatto con una coppia di adulti che vuole adottare il suo bambino. Si affeziona, anzi, a questi due gentili signori, che però non sono così affiatati come sembra. Tra delusioni, aspettative e solitudine, Juno arriverà alla fine della gravidanza e troverà anche il coraggio di ammettere i suoi sentimenti per Paulie.

Diretto da Jason Reitman, figlio di Ivan e nominato per questa pellicola agli Oscar, il film presentava nel cast vari attori affermati. Tra questi bisogna menzionare Jason Bateman, Jennifer Garner e J.K. Simmons.

 

Juno- trailer italiano

È stato però soprattutto il trampolino di lancio per i ventenni canadesi Ellen PageKitty Pryde nei film degli X-Men, nonché coprotagonista di Inception e To Rome With Love – e Michael Cera. Quest’ultimo, tra l’altro, è stato pure protagonista di Arrested Development proprio assieme a Bateman.

Juno
EUR 4,50 EUR 7,83
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Juno
EUR 5,75 EUR 7,67
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Juno
EUR 8,38 EUR 9,46
Generalmente spedito in 3-4 giorni lavorativi

 

4. Easy Girl

Legata a toni meno drammatici, ma capace di scavare con sguardo cinico all’interno delle dinamiche dell’adolescenza, è anche Easy Girl. La pellicola, uscita nel 2010, è diretta e prodotta da Will Gluck6 e sceneggiata da Bert V. Royal.

Qui non ci sono gravidanze né compagne di classe crudeli, ma il tema è quello della reputazione, sempre più importante e in un certo senso castrante nell’adolescenza.

Emma Stone guardata male dai suoi compagni di scuola in Easy GirlLa protagonista Olive, infatti, cercando una scusa per non andare in campeggio con un’amica inventa la bugia di essere andata a letto con un ragazzo. Cosa che l’amica riferisce a tutta la scuola.

A questo si aggiunge presto la richiesta di un compagno gay che, impaurito dagli scherzi crudeli a cui viene sottoposto, vuole fingersi eterosessuale. Questi chiede quindi a Olive di mettere in giro la voce di aver avuto un rapporto con lui.

Come farsi una cattiva reputazione e sopravvivere

Nel giro di poco tempo Olive si trova trasformata in una persona che, dietro piccoli pagamenti, sostiene la voglia di notorietà di tutti i suoi coetanei più esclusi e perdenti. Così però si rovina anche la reputazione e viene etichettata come una poco di buono.

Easy Girl, con Emma StoneLa sua parabola ricorda anzi, in piccolo, quella della protagonista de La lettera scarlatta, libro letto in classe. Grazie a un ragazzo che ha capito la verità perché la conosce da sempre, però, troverà il modo di redimersi e chiarire le cose.

Il film, costato solo 8 milioni di dollari, ne ha fruttati alla produzione 75 e ha raccolto anche ottime critiche7. Il suo successo si regge però sulle spalle della giovane Emma Stone, che proprio grazie a questa interpretazione ha visto salire le sue quotazioni ad Hollywood8.

 
All’epoca, l’attrice aveva appena 22 anni e non aveva ancora convinto. Da lì in poi però la sua carriera è decollata. Appena un anno dopo era la protagonista del convincente The Help. Poi è stata scelta per interpretare Gwen Stacy nei due The Amazing Spider-Man. Infine, è diventata un’attrice da Oscar cogliendo una nomination per Birdman e una statuetta per La La Land.

Easy Girl – Trailer ufficiale italiano

Accanto a lei, nel cast di Easy Girl, c’erano comunque anche il Penn Badgley di Gossip Girl, il Dan Byrd di Cougar Town e la Lisa Kudrow di Friends. Oltre a mostri sacri come Malcolm McDowell, Patricia Clarkson e Stanley Tucci.

Easy Girl
EUR 12,99 EUR 12,99
Generalmente spedito in 24 ore
Easy girl
EUR 8,96 EUR 9,07
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Easy girl
EUR 11,92 EUR 11,92
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

5. Noi siamo infinito

Concludiamo con quello che è il film più drammatico della nostra cinquina, ma anche il più commovente. Noi siamo infinito, uscito qualche anno fa, è tratto da un romanzo, Ragazzo da parete, scritto nel 1999 da Stephen Chbosky. Autore, quest’ultimo, che si è occupato anche della sceneggiatura e della regia della pellicola.

Emma Watson, Logan Lerman e altri protagonisti di Noi siamo infinitoIl tema centrale sia del romanzo che del film è il difficile reinserimento a scuola di Charlie, un ragazzo che sta per iniziare il liceo dopo un evento drammatico nella sua vita.

I dolori del giovane Charlie

Il film si sofferma sulle difficoltà del protagonista a convivere con alcune cicatrici del passato che diventeranno chiare solamente nel finale. C’è però spazio anche per il rapporto d’amicizia che si viene a creare tra l’adolescente e una coppia di fratellastri.

Noi Siamo Infinito – Trailer italiano ufficiale HD

Questi sono la bella Sam – che però si lega a un fidanzato che non la rispetta – e Patrick, un giovane gay che ha una difficile e segreta storia d’amore con un giocatore di football della squadra della scuola. Quando le cose sembrano funzionare, però, il comportamento strano di Charlie continua a comparire e a creargli problemi.

La locandina di Noi siamo infinito, uno dei film più belli per ragazze degli ultimi anniAnche in questo caso i critici sono stati entusiasti per un film che in effetti riesce a tratteggiare i dolori e le incapacità tipiche dell’adolescenza in maniera delicata e toccante. Ma molto del successo si deve al trio di attori protagonisti, che sanno rendere realistici i personaggi a cui danno vita.

Il ruolo di Charlie è affidato a Logan Lerman, il protagonista dei film su Percy Jackson (ma che ha recitato anche in Fury, al fianco di Brad Pitt e Shia LaBeouf, e in Noah, con Russell Crowe). Quello di Sam, invece, alla Emma Watson della saga di Harry Potter. Quello di Patrick, infine, alla rivelazione Ezra Miller.

 

Leggi anche: Cinque serie TV d’amore per ragazze

Il film si è aggiudicato molti premi, perlopiù indipendenti. Vari riconoscimenti sono andati sia a Chbosky che a Miller. I due eventi mainstream legati al mondo giovanile – il People’s Choice Award e il Teen Choice Award – hanno poi visto trionfare in entrambi i casi la pellicola come miglior film drammatico. Premi sono comunque arrivati, in entrambe le occasioni, anche per Emma Watson e Logan Lerman9.

Noi Siamo Infinito
EUR 6,64 EUR 6,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Noi Siamo Infinito
EUR 7,59 EUR 8,77
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Resident Evil: The Final Chapter
EUR 6,59 EUR 9,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Altri 10 film per ragazze, oltre ai 5 già segnalati

Cinque film non sono poi molti, a ben guardare. Si finiscono in fretta, e non li si può certo riguardare all’infinito. Per questo abbiamo deciso di proporvene altri 10 che meritano secondo noi di rientrare nella lista dei più belli, dei più romantici e dei più divertenti.

 

Voices

Il titolo di Voices è abbastanza emblematico (anche se è un’invenzione tutta italiana, visto che in originale il film si chiama Pitch Perfect): al centro della trama ci sono infatti delle giovani universitarie americane molto abili nel canto.

Beca, una ragazza al primo anno di college che sogna di diventare una DJ, viene infatti notata da un’amica e portata all’interno del coro a cappella del campus. Un coro che decide di partecipare, tra varie difficoltà e speranze, a un campionato nazionale a New York. Intrigante, soprattutto per il talento (inaspettato) delle varie interpreti.

Il diavolo veste Prada

Tratto da un romanzo omonimo di Lauren Weisberger, Il diavolo veste Prada è uscito ormai vari anni fa, nel 2006, ma non smette di essere attuale. La protagonista è la giovane Andy Sachs, una ragazza che aspira a lavorare nel campo del giornalismo ma viene però assunta in una rivista di moda, di cui non capisce nulla.

La cosa peggiore, però, è che deve fare da assistente alla tirannica direttrice, Miranda Priestley, che la avvia tra mille difficoltà dentro al fantastico e pericoloso mondo delle passerelle. La commedia è divertente ed è ben interpretata da Anne Hathaway, Meryl Streep, Emily Blunt e Stanley Tucci.

 

Ragazze a Beverly Hills

Ragazze a Beverly Hills è un film che, alle giovani di oggi, può sembrare un po’ datato, visto che proviene dal 1995. All’epoca però ebbe un notevole successo soprattutto in America, lanciando la carriera di una giovane Alicia Silverstone e confermando il talento della regista Amy Heckerling, abile a leggere i cambiamenti del mondo giovanile.

Al centro della trama c’era Cher Horowitz, sedicenne losangelina piuttosto superficiale. Abituata a fare del bene ma sempre per interesse personale, Cher si trovava suo malgrado catapultata in una serie di problemi (legati soprattutto alla vita liceale), da cui doveva uscire cercando al contempo anche di maturare e crescere.

Pretty Princess

Anne Hathaway è la protagonista anche di un altro film del nostro elenco, Pretty Princess. E anche qui, tra l’altro, la giovane attrice americana deve duettare con una diva più avanti negli anni, in questo caso Julie Andrews, già celebre interprete di Mary Poppins e Tutti insieme appassionatamente.

Diretto da Garry Marshall – creatore di Happy Days e Mork & Mindy e regista di Pretty Woman –, il film si concentra sulla quindicenne Mia, una ragazza americana poco popolare che scopre all’improvviso di essere l’erede al trono del principato di Genovia.

 

Pretty Woman

Visto che abbiamo citato Garry Marshall, continuiamo con la sua pellicola più famosa, Pretty Woman. Datato 1990, il film rilanciò la carriera di Richard Gere, dopo qualche lavoro poco fortunato, e soprattutto fece decollare la stella di Julia Roberts, da lì in poi una delle star più acclamate di Hollywood.

La storia è piuttosto nota. Edward è un ricco affarista in viaggio di lavoro. Avendo bisogno di una compagna per vari eventi mondani legati a degli affari da concludere, assume una prostituta per una settimana e la fa vivere con sé, vestendola di tutto punto. I due però finiscono per innamorarsi.

Come farsi lasciare in 10 giorni

Come farsi lasciare in 10 giorni è una commedia degli equivoci abbastanza classica, anche se al centro c’è il rapporto amoroso tra una ragazza che fa di tutto per farsi lasciare e un ragazzo che fa di tutto, invece, per rimanere insieme alla fidanzata, rovesciando gli stereotipi tradizionali.

Tutto nasce quando ad Andie (Kate Hudson), intraprendente giornalista di una rivista femminile, viene dato l’incarico di scrivere un articolo dal titolo Come farsi lasciare in 10 giorni, reportage che dovrà ovviamente basarsi su un’esperienza sul campo. Il guaio è che il ragazzo che incontra, Ben (Matthew McConaughey), ha invece l’obiettivo opposto.

 

Come d’incanto

Come d’incanto è un curioso film della Disney realizzato nel 2007. Mette infatti insieme alcuni degli elementi classici delle favole disneyane, spostandoli però nella New York dei giorni nostri e condendoli con una buona dose di ironia.

La protagonista assoluta è Amy Adams, che veste in panni di Giselle, una giovane ragazza di un regno fatato che sogna di incontrare il principe azzurro. Si ritrova però catapultata nel mondo reale, dove viene aiutata dall’avvocato Robert (Patrick Dempsey), che finirà per innamorarsi di lei.

La rivincita delle bionde

Le bionde sono spesso accusate di essere frivole e un po’ stupide, molto belle ma altrettanto superficiali. Robert Luketic, regista de La rivincita delle bionde, nel 2001 ha deciso di giocare su questo luogo comune per costruirci sopra una commedia leggera e divertente con Reese Witherspoon nel ruolo della protagonista.

Elle è infatti una giovane e biondissima ragazza americana lasciata dal fidanzato, che intende studiare legge e quindi ritiene di aver bisogno di una donna più intelligente al proprio fianco. Per ripicca, però, la ragazza si iscrive anche lei a legge e tenterà di dimostrare di essere diversa da come tutti la vedono.

 

La mia vita è un disastro

La mia vita è un disastro è una classica commedia adolescenziale, incentrata sulle disavventure – perlopiù amorose – della giovane Georgia. La ragazza si innamora infatti di Robbie, un giovane appena arrivato nella sua scuola, che però per il momento sembra preferirle l’odiosa Lindsay.

Per questo motivo Georgia, con l’aiuto della sua amica Jas, mette in atto una serie di piani per portare via Robbie a Lindsay, a volte con esiti incoraggianti, altre volte invece disastrosi. Realizzato nel 2008, il film ha per protagonisti Georgia Groome e un giovane Aaron Taylor-Johnson.

Mamma mia!

Quando uscì nei cinema, una decina d’anni fa, nessuno avrebbe pensato che Mamma mia! – un musical ispirato alle vecchie canzoni degli ABBA – sarebbe diventato uno dei maggiori incassi della storia del cinema. Eppure questo è accaduto, complice una trama semplice ma intrigante, l’amore per il vecchio gruppo svedese e un cast di grandi attori.

Le due protagoniste assolute sono infatti Meryl Streep e Amanda Seyfried, interpreti rispettivamente di Donna Sheridan e di sua figlia Sophie. Attorno a loro gravitano tre uomini, tutti e tre possibili padri di Sophie e interpretati da divi del calibro di Pierce Brosnan, Colin Firth e Stellan Skarsgård. E poi c’è la musica.

 

Note e approfondimenti

  • 1 Costata 17 milioni di dollari, ne fruttò addirittura 130.
  • 2 Rogert Ebert, il celebre e severo critico americano, diede alla pellicola 3 stelle su 4.
  • 3 Se volete farvi quattro risate, guardatevi la parodia di quella scena ideata da Ryan Reynolds e Conan O’Brien.
  • 4 Nick è figlio del grande regista John Cassavetes e proprio della Rowlands.
  • 5 Il blog di Diablo Cody è chiuso da tempo, ma qui trovare un riassunto del suo percorso verso lo star system.
  • 6 Tra l’altro, il regista aveva già avuto un’esperienza nel settore qualche anno prima, con il fallimentare Fired Up! – Ragazzi pon pon.
  • 7 Per par condicio, ci affidiamo ancora a Roger Ebert, che a questo film diede addirittura tre stelle e mezza su quattro.
  • 8 E dire che, proprio dopo l’uscita di questo film, si cominciò a parlare di lei come della “nuova Lindsay Lohan”. Nessuno avrebbe immaginato che, a distanza di qualche anno, sarebbe andata ben oltre la Lohan.
  • 9 Il video della premiazione di Logan Lerman ai Teen Choice Awards.

 

Segnala altri film per ragazze belli e divertenti nei commenti.