Certi fiumi francesi sono celeberrimi, addirittura più famosi di molti corsi d’acqua nostrani. La Senna ha fatto la storia di Parigi, il Rodano è stato uno dei fiumi più importanti del Medioevo, il Reno ha segnato linee di confine e di guerre per secoli. Per non parlare della Loira e dei castelli che sorgono nella sua valle. Insomma, ogni corso d’acqua è di per sé carico di storia, ma in Francia diventa quasi un monumento.

I cinque più lunghi

Eppure, non sempre sappiamo elencare quali sono i fiumi più lunghi dei nostri cugini d’Oltralpe. Né li conosciamo in maniera così chiara e definita. Per questo motivo, oggi stendiamo la classifica dei cinque fiumi più lunghi che attraversano il suolo francese.

Una nota a margine, però, prima di cominciare. Nelle terre della Francia passa il già citato fiume Reno, che misura più di 1.300 chilometri di lunghezza e quindi avrebbe diritto di stare in questa cinquina, addirittura al primo posto. Il corso d’acqua, però, attraversa solo brevemente per il territorio francese dalle parti di Strasburgo. La maggior parte del suo letto si trova invece in altri paesi, soprattutto in Svizzera e Germania. Ci sembrava quindi una forzatura inserirlo qui. Lasciamo pertanto spazio ai fiumi che hanno almeno la maggior parte del loro percorso in Francia.


Leggi anche: La classifica di tutte le principali città francesi

 

Loira

1.012 chilometri, passando per Orléans e Nantes

Il bellissimo castello di Sully sulla LoiraIl più lungo fiume che si stende interamente nel territorio della Francia è la Loira, che misura poco più di 1.000 chilometri. Il corso d’acqua ha la sua fonte nella parte sud-orientale del Massiccio Centrale, ai piedi del monte Gerbier de Jonc. Da lì procede verso nord, via via ingrossandosi.

All’incirca all’altezza di Orléans, città che attraversa, devia improvvisamente il suo corso verso ovest, con una curva quasi a 90°. Secondo i geologi, in età antica questa curva non c’era e la Loira confluiva nella Senna, che passa poco più a nord. Oggi invece, forse in seguito a uno sconvolgimento geologico, il fiume gira e passa per Tours, Angers e Nantes. Sfocia nell’Oceano Atlantico.

I castelli della Loira

Come accennavamo, la Loira è però famosa non solo per la sua lunghezza o per la sua portata, ma anche per i numerosi castelli che sorgono lungo le sue sponde. Costruiti dai sovrani di Francia e dai nobili come loro residenze estive a partire dal X secolo, questi castelli sono più di 300. Tutta la zona è oggi stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Itinerari imperdibili Loira
EUR 11,90 EUR 14,00
Generalmente spedito in 24 ore
Loira in bicicletta. La ciclabile
EUR 13,60 EUR 16,00
Generalmente spedito in 24 ore
Loira
EUR 5,27 EUR 6,20
Generalmente spedito in 24 ore

 

Mosa

950 chilometri, passando per Verdun e Sedan

La Mosa a Namur, in BelgioAl secondo posto troviamo la Mosa, un fiume che sfiora i 1.000 chilometri di lunghezza ma che in realtà non corre solo in Francia. Il suo percorso, infatti, comincia sul Plateau Langres, nell’Alta Marna, e corre verso nord per circa metà del suo percorso. Poi attraversa il confine e passa in Belgio, prima di sfociare nel Mare del Nord all’altezza dei Paesi Bassi.

Reso famoso durante la Prima guerra mondiale dalle numerose battaglie che qui furono combattute tra francesi e tedeschi, il fiume bagna alcune delle città-simbolo di quel conflitto, come Verdun e Sedan. Più grandi le città toccate dal fiume nei paesi del Benelux, come ad esempio Namur, Liegi, Maastricht e Rotterdam.

 

Rodano

812 chilometri, passando per Lione, Avignone e Arles

Suggestiva immagine del Rodano, uno dei più importanti fiumi francesi, a SeysselTerzo posto per il Rodano, che misura 812 chilometri, per la verità anche in questo caso non tutti su territorio francese. Il fiume nasce infatti in Svizzera, dove percorre 267 chilometri. Alla Francia restano i rimanenti 545, percorsi dal Rodano prima di sfociare nel Mar Mediterraneo. Dei grandi fiumi francesi, questo è infatti l’unico ad avere il suo punto d’arrivo a sud.

Se per lunghezza non riesce ad entrare nelle posizioni più alte della classifica, il Rodano si rifà con la portata d’acqua. Il fiume infatti fa correre mediamente 1.820 m³/s di acqua, cosa che lo rende il più capiente di Francia. Ad ingrossarne le sponde sono non a caso decine di affluenti, sia in Svizzera, dove comincia il suo corso, sia poi anche in Francia.


Leggi anche: I cinque più lunghi fiumi dell’Asia

In Provenza e Linguadoca

Le città attraversate sono molte, e spesso importanti. In Svizzera troviamo infatti Losanna e Ginevra, mentre dopo il confine attraversa Lione, Valence, Avignone ed Arles. Come avrete intuito, passa quindi nelle zone della Linguadoca e della Provenza, e non per nulla è spesso stato rappresentato da grandi artisti che in queste zone cercavano la giusta luce per dipingere. Tra questi merita una citazione almeno Vincent van Gogh.

 

Senna

776 chilometri, passando per Parigi, Rouen e Le Havre

La Senna a Parigi, forse il più famoso dei fiumi francesiLa aspettavate e infatti eccola qui, al quarto posto: la Senna, il fiume di Parigi e forse il più famoso di tutta la Francia. Celebrata nelle canzoni, immortalata nei quadri, citata nei titoli dei romanzi, la Senna è uno dei simboli del paese, romantica e allo stesso tempo decisa, un po’ sporca ma anche incredibilmente suggestiva.

Lungo 776 chilometri, il fiume nasce in Borgogna, sull’altopiano di Langres. Il suo percorso, da lì, è abbastanza lineare in direzione nord-occidentale, fino a quando non arriva a sfociare nella Manica. Le città attraversate sono molte, come Troyes, appunto Parigi, Rouen e Le Havre. È curioso però notare che lungo la Senna non sono sorti solo centri abitati, ma anche numerose fabbriche. L’elenco, anche in questo caso, è piuttosto lungo: dalla Peugeot alla Renault, dalla Bayer a varie raffinerie, industrie chimiche e perfino centrali nucleari.

Il nome e la Yonne

Una piccola curiosità sul nome del fiume, prima di passare ad altro. La regola, quando due fiumi si incontrano e uno confluisce nell’altro, è che il corso d’acqua risultante assuma il nome del fiume che, al momento dell’incontro, aveva la portata maggiore.

Con la Senna, però, non avviene così: quando infatti poco dopo Troyes incontra la Yonne, la Senna è più piccola dell’altro fiume e dovrebbe pertanto cedere il nome. Per ragioni storiche, però, si continua a chiamare Senna e non Yonne il corso d’acqua che passa per Parigi. Anche perché altrimenti bisognerebbe cambiare il nome a un infinito numero di quadri e poesie.

 

Garonna

647 chilometri, passando per Tolosa e Bordeaux

La Garonna a BordeauxAl quinto posto, infine, troviamo la Garonna, lunga 647 chilometri, la gran parte dei quali in territorio francese. Il fiume infatti nasce in Spagna, sui Pirenei, e nel paese al di là del confine percorre circa 99 chilometri. Gli altri li fa in Francia, attraversando Tolosa e infine sfociando nell’Oceano Atlantico a Bordeaux.

Prima di salutarci, come al solito diamo uno sguardo alle retrovie della classifica. Nelle posizioni più arretrate, cioè dal sesto posto in poi, troviamo infatti la Mosella, che dalla Francia passa al Lussemburgo e alla Germania, e la Marna, il primo a non finire nel mare visto che è un affluente della Senna. Infine, dietro a questi troviamo la Dordogna – che sfocia anch’essa all’altezza di Bordeaux – e il Lot, affluente della Garonna.

 

Segnala altri lunghi fiumi francesi nei commenti.