Naruto è un manga pubblicato tra il 1999 e il 2014, scritto e disegnato da Masashi Kishimoto. Dal manga sono state tratte due serie televisive, la prima intitolata semplicemente Naruto, la seconda Naruto Shippuden.

Proponiamo qui una raccolta dei cinque più importanti personaggi di questo manga. La raccolta è limitata ai personaggi di Konoha, il Villaggio della Foglia. Circoscrivere i personaggi e riassumere le loro storie e le loro caratteristiche non è semplice, perché Naruto è un manga molto lungo e complesso. La storia è incentrata sul protagonista omonimo, fin dalla sua infanzia. Molti misteri vengono risolti man mano che la vicenda procede, e solo alla fine si ottiene un quadro completo di cosa è realmente accaduto. I maggiori meriti dell’autore sono proprio quelli di aver creato a regola d’arte un mondo estremamente variegato, ma in cui ogni particolare quadra alla perfezione. La varietà dei personaggi e delle vicende è a dir poco spettacolare. Qui si potrà vedere, per forza, solo un piccolo assaggio di questo capolavoro.

 

Uzumaki Naruto

La maturazione del protagonista

Uzumaki Naruto, il protagonista del mangaRimasto orfano da bambino, senza sapere le reali circostanze della morte dei suoi genitori, Naruto si è sempre sentito escluso quando si trattava di interagire con i suoi coetanei nel Villaggio della Foglia. Oltre ad avere un carattere irruento e una prorompente vivacità, Naruto porta dentro di sé la Volpe a nove code, il biju o cercoterio più potente del manga: maggiore è il numero delle code, maggiore è la forza del biju. Gli abitanti di Konoha temono la potenza nascosta dentro quel bambino indisciplinato, e lo evitano.

Quando entra all’Accademia per diventare shinobi, Naruto sembra essere il meno dotato tra i piccoli aspiranti ninja e, oltretutto, non fa altro che combinare disastri. L’unico suo amico sembra essere il maestro Iruka, anch’egli orfano. Poco dopo, entra a far parte del Team 7, capitanato dal maestro Kakashi. La squadra è composta, oltre che da Naruto, da Sasuke, eterno amico-nemico di Naruto, e da Sakura, per cui Naruto ha una grande cotta, non ricambiata. All’inizio le interazioni nel Team sono molto difficili, ma grazie alle ardue prove che devono affrontare i tre componenti diventano sempre più uniti, fino a imporsi come uno dei Team più forti.

Se all’inizio del manga Naruto è un personaggio goffo e anche un po’ stupido, man mano che la storia procede riesce a guadagnarsi sempre di più il rispetto dei suoi amici e del Villaggio della Foglia. Gli aspetti più sorprendenti di questo personaggio sono la sua determinazione, la sua voglia di non arrendersi mai, la sua lealtà infinita.

 

Uchiha Sasuke

La sete di vendetta

Uchiha Sasuke, uno dei principali protagonisti del fumetto di NarutoAnche Sasuke è orfano come Naruto, ma, al contrario del compagno di squadra, Sasuke sa perfettamente come sono morti i suoi genitori, e aspetta il momento di diventare forte abbastanza per vendicare l’assassinio dell’intero Clan Uchiha. È stato infatti suo fratello Itachi a ucciderli tutti, lasciando in vita solo il fratello più piccolo, Sasuke appunto. Da quella notte, il ragazzo pensa solo alla vendetta, anche se scoprirà, nel corso della storia, di non sapere quasi nulla di cosa ha significato veramente la morte dei suoi genitori.

In Accademia, Sasuke è il migliore della sua classe, anche grazie all’abilità innata della sua famiglia, lo Sharingan. Precoce in ogni ambito di studio e in ogni disciplina, è anche arrogante e solitario. Tutte le ragazze sono innamorate di lui, mentre Naruto è diviso fra l’ammirazione e l’invidia. Il rapporto tra i due all’inizio è molto difficile, il che non impedisce il nascere di una grande amicizia. Quando Sasuke decide di lasciare il Villaggio della Foglia per seguire Orochimaru, uno dei tre ninja leggendari, Naruto fa di tutto per fermarlo, combattendo con lui nell’indimenticabile battaglia presso la Valle della Fine. Non riesce a impedirgli di andarsene, ma promette di riportarlo, un giorno, al villaggio.


Leggi anche: Cinque epici anime di combattimento

Sasuke è uno dei personaggi più affascinanti del manga. In lui tutto è consumato dal desiderio di vendetta. Si rende odioso più volte, soprattutto per la sua arroganza, ma è impossibile non ammirare la sua determinazione, forte tanto quanto quella di Naruto, sebbene volta a obiettivi differenti. L’evoluzione del personaggio, che lo porta a oscillare tra bene e male, è parallela e antitetica a quella di Naruto.

 

Haruno Sakura

Il terzo polo del Team 7

La sensibile Haruno SakuraNel Team 7, Sakura è sempre quella che tenta di mediare fra i due forti e diversi caratteri dei suoi compagni, Naruto e Sasuke. Innamorata del secondo, amata dal primo, non si distingue per incredibili capacità ninja, quanto piuttosto per una grande intelligenza e un abile controllo del chakra; quest’ultima abilità le permetterà, in seguito, di diventare uno dei migliori ninja medici di Konoha.

Sakura non condivide con gli altri due protagonisti la provenienza da una storia familiare difficile, ma compensa sempre con una grande sensibilità. Grazie all’allenamento intrapreso con la sua mentore, Tsunade, quinto Hokage, Sakura non acquisisce solo le abilità mediche, ma anche una forza sovrumana. Nella seconda parte del manga, Naruto, Sasuke e Sakura si troveranno a seguire le orme dei tre ninja leggendari, rispettivamente Jiraiya, Orochimaru e Tsunade.

Il personaggio di Sakura non si distingue per la sua forza, ed è spesso oggetto di presa in giro da parte dei fan del manga. Gli appassionati, infatti, non si stancano mai di sottolineare la sua scarsa utilità e di deriderla per la frequenza con cui scoppia in lacrime. Sakura è in effetti spesso vittima della sua stessa sensibilità, ma è proprio questa sua caratteristica a mantenere in equilibrio gli altri personaggi della storia.

 

Hatake Kakashi

Il capitano mascherato

Hatake KakashiCapitano della squadra protagonista del manga, Kakashi è uno dei personaggi più misteriosi del manga. Nessuno mai riesce a vedere il suo volto, nascosto da una maschera che gli arriva fino agli occhi. Inoltre, il coprifronte portato di sbieco gli permette di nascondere anche l’occhio sinistro, quello con lo Sharingan. L’occhio caratteristico della famiglia Uchiha gli è stato donato dal suo vecchio compagno di squadra, Obito, in circostanze misteriose svelate man mano che la storia procede.

Kakashi è uno dei ninja più abili del Villaggio della Foglia, ma è anche uno dei personaggi più intriganti e divertenti del manga. Unisce infatti alle sue grandi abilità una personalità singolare, che lo rende memorabile. Impone ai suoi allievi un grande lavoro di squadra, che ritiene fondamentale per la buona riuscita delle missioni. Nonostante la sua fama, è estraneo a qualsiasi tipo di arroganza, e mantiene sempre una grande calma e riservatezza.


Leggi anche: I cinque manga più venduti di ogni epoca

È stato allievo del quarto Hokage, il padre di Naruto, e ricorda con affetto i suoi insegnamenti. Come Naruto, è travolto dal senso di colpa quando Sasuke riesce a scappare, abbandondando Konoha. In precedenza, aveva insegnato al giovane Uchiha una delle sue tecniche più potenti, inventata da lui personalmente, il Chidori, che prevede l’utilizzo dell’elemento del fulmine. Per il resto, è noto ad amici e nemici come ninja copia, perché riesce a copiare le tecniche di qualsiasi combattente grazie al suo Sharingan.

 

Uchiha Itachi

L’antagonista

Uchiha Itachi, il misterioso antagonistaFin dalla sua prima apparizione, Itachi è uno degli antagonisti più affascinanti del manga. Fratello maggiore di Sasuke, dotato come lui dello Sharingan, segno distintivo del loro clan, era uno degli shinobi più abili di Konoha, fino alla sua fuga, dopo l’assassinio di tutta la sua famiglia. Nei momenti in cui incontra il fratello, si mostra estremamente ostile nei suoi confronti, anche se numerosi flahsback mostrano come fosse in precedenza un fratello amorevole e affettuoso.

Itachi, dopo essere fuggito dal Villaggio della Foglia, si è unito all’Akatsuki, in italiano Organizzazione Alba, che unisce ninja criminali provenienti da diversi villaggi con il fine di catturare tutti i biju per trarne una forza ancora più grande. Le abilità di Itachi sono numerose, ma quelle più stupefacenti sono soprattutto quelle legate all’abile uso dello sharingan. Esse si manifestano soprattutto negli scontri con Kakashi e con il fratello minore Sasuke, che tenta in tutti i modi di dimostrargli quanto sia diventato più forte di lui.

Grazie allo sharingan ipnotico, Itachi può attivare con l’occhio sinistro lo Tsukuyomi, una tecnica che imprigiona l’avversario in una dimensione da incubo, in cui lo spazio e il tempo sono controllati da chi ha attivato la tecnica. Con l’altro occhio Itachi è in grado di attivare il Susanoo, un mostro potentissimo che con la sua spada può imprigionare chiunque in una dimensione alternativa. Quando Itachi attiva queste tecniche, i suoi occhi sanguinano. Il loro prolungato uso, infatti, danneggia gli occhi. Itachi è inoltre maestro della Amaterasu, un fuoco nero che è impossibile spegnere. Col procedere della storia, saranno svelati tutti i più grandi segreti di Itachi, uno dei personaggi più riusciti del manga.

 

Segnala altri fondamentali personaggi di Naruto nei commenti.