80 frasi sulle emozioni che lasciano il segno

Le migliori frasi per descrivere le emozioni

Che lo si voglia o no, le emozioni hanno un peso fondamentale nella nostra vita. Spesso cerchiamo di liberarcene, di reprimerle, di dominarle, ma raramente ci riusciamo e dobbiamo sempre farci i conti. La rabbia, la paura, la felicità, l’entusiasmo, la passione sono tutti turbamenti a cui non riusciamo a resistere, nonostante ci proviamo da secoli. Ma sono anche elementi che possono rendere la vita degna di essere vissuta.

Le frasi di poeti, filosofi ed artisti

Croce e delizia dell’essere umano, le emozioni sono come le spezie e le salse che si mettono sul cibo: possono farci piacere anche qualcosa che normalmente odiamo, ma – se a dosarle è un cuoco poco sapiente – possono anche renderci antipatico il nostro piatto preferito.

È anche per questa loro ambivalenza che da sempre poeti, filosofi, artisti e cantanti cercano di parlarne, di descriverle. Qualcuno ci è riuscito meglio degli altri. Ecco chi, e con quali frasi.


Leggi anche: Cinque frasi sull’amore non corrisposto tratte dai libri

 

1. Liberarsi di un’emozione con Oscar Wilde

Il ritratto di Dorian Gray è forse l’opera più celebre di Oscar Wilde. E, soprattutto, un romanzo in cui le emozioni giocano un peso fondamentale.

Oscar Wilde, il più amato tra gli scrittori irlandesi

Il protagonista – rappresentante dell’ideale del dandy – è infatti alla ricerca di una vita che sia pura emozione, una vita dedita esclusivamente al piacere. Un obiettivo irraggiungibile per un uomo normale, ma che diventa alla sua portata grazie ad una sorta di patto col diavolo.

 
Come ricorderà chi ha letto il libro, Dorian infatti smette di invecchiare, mentre su un suo ritratto compaiono rughe e segni del procedere degli anni. Ma questo desiderio di sconfiggere le regole della natura avrà esiti tragici.

Anche la vita di Wilde, in un certo senso, seguì una parabola simile, pur senza eventi soprannaturali. E anche la sua vita, purtroppo, non finì affatto bene.

Solo le persone superficiali impiegano anni per liberarsi da un’emozione. Chi sia padrone di sé può porre termine a una sofferenza con la stessa facilità con cui inventa un piacere. Non voglio essere in balia delle mie emozioni. Voglio servirmene, goderle e dominarle.

 

2. Il fascino delle emozioni negative secondo P.D. Uspenskij

Quello di P.D. Uspenskij non è un nome che si sente pronunciare spesso. Eppure, nella prima metà del ‘900 ebbe un certo peso. Filosofo e mistico moscovita, indagò vari campi, da quello astronomico a quello psicologico, in una fase dello sviluppo della cultura in cui tutti i fondamenti sembravano pronti a crollare.

P.D. UspenskijNacque infatti nel 1878 e iniziò ad elaborare le sue teorie negli anni immediatamente antecedenti alla Rivoluzione bolscevica.

Con la Prima guerra mondiale e la presa del potere da parte di Lenin decise di lasciare la Russia, rifugiandosi prima a Istanbul e poi in Inghilterra.

 
Solo più tardi arrivò negli Stati Uniti, dove il suo insegnamento ebbe una certa eco. La frase che trovate qui di seguito è tratta da La psicologia della possibile evoluzione dell’Uomo, una raccolta di conferenze che Uspenskij tenne tra il 1934 e il 1940.

La gente che pensa di poter controllare le proprie emozioni negative e manifestarle quando vuole semplicemente si inganna. […] La cosa più strana e fantastica riguardo alle emozioni negative è che la gente in realtà le adora.

 

3. Le emozioni estranee per Paul Valéry

Psicologi e scrittori hanno più volte cercato di svelare il mistero delle emozioni, ma nessuno ci riesce meglio di un buon aforista. Soprattutto quando questo creatore di brevi frasi è anche poeta, e sa come usare le parole. È il caso di Paul Valéry, celebre scrittore francese vissuto nella prima metà del ‘900.

Paul Valéry

La sua vasta opera si compone di saggi di svariato argomento (dall’arte alla musica), di poesie vicine a diverse correnti e soprattutto di molti diari.

 
Con le emozioni, insomma, l’autore francese ha spesso avuto a che fare. Ha descritto le proprie in maniera assai minuziosa e ha cercato di suscitarle negli altri, sia con le sue liriche, sia con le sue descrizioni della danze, dell’arte pittorica, dell’architettura.

Eppure, sosteneva, le nostre stesse emozioni ci rimangono sempre estranee ed irriconoscibili.

Non ci si riconosce nelle proprie emozioni. Nulla di più estraneo, di ostile, anzi.

 

4. L’importanza dell’umorismo per Sigmund Freud

Sigmund Freud non ha certo bisogno di presentazioni. E, soprattutto, non bisogna essere psicologi per conoscere la portata delle sue riflessioni sulla vita interiore degli uomini.

Sigmund Freud

Con le sue due topiche ha aperto la porta su quanto di più sepolto c’era dentro di noi, e – anche se le sue teorie col tempo sono state riviste e criticate – non si può negare l’importanza capitale delle sue innovazioni.

 
Le pulsioni che arrivano dal profondo di noi – che siano violente o pacifiche – devono sempre confrontarsi coi nostri meccanismi di controllo. Per usare la terminologia freudiana, col nostro Super-Io, che è una sorta di censore che imponiamo a noi stessi.

In certi casi però questa censura non funziona, o viene messa parzialmente a tacere. Accade nei sogni, nei lapsus e in qualche altra circostanza. Ma anche l’umorismo, in maniera diversa, riesce a farci sfogare.

L’umorismo è il più potente meccanismo di difesa. Permette un risparmio di energia psichica e con una battuta blocchiamo l’irrompere di emozioni spiacevoli.

L'interpretazione dei sogni.
EUR 2,98 EUR 3,90
Generalmente spedito in 4-5 giorni lavorativi
Ossessioni, fobie e paranoia.
EUR 3,31 EUR 3,90
Generalmente spedito in 24 ore
Sessualità e vita amorosa.
EUR 4,16 EUR 4,90
Generalmente spedito in 24 ore

 

5. L’emozione e il pensiero nella poesia di Robert Frost

Robert Frost lo abbiamo citato più volte all’interno del nostro sito. Fu un grande poeta – uno dei più grandi della letteratura americana – ma anche un ottimo aforista, perché spesso, come abbiamo visto, le due qualità vanno a braccetto.

Robert FrostDi lui abbiamo letto frasi su argomenti seri e faceti, come gli avvocati o il senso della vita, e oggi vediamo anche cosa pensa delle emozioni.

In questo caso, si tratta di una citazione che ricollega quest’elemento alla poesia. E cerca di descrivere come questa particolare forma d’arte riesca a esprimere sentimenti così profondi.

 
Influenzato da Ralph Waldo Emerson ed Emily Dickinson – oltre che, fuori dagli Stati Uniti, da William Wordsworth –, Frost ci ha lasciato delle liriche toccanti, spesso ambientate all’interno del paesaggio del New England, usato come un simbolo di varie emozioni e dolori.

La poesia è quando un’emozione ha trovato il suo pensiero e il pensiero ha trovato le parole.

 

Altre 75 frasi sulle emozioni, oltre alle 5 già segnalate

Le cinque frasi che abbiamo scelto finora ci hanno permesso di entrare in argomento e di analizzare alcuni aspetti delle emozioni. Ci sarebbe però, volendo, molto altro da dire. E in parte abbiamo deciso di dirlo, raccogliendo qui di seguito altre 75 frasi particolarmente significative.


Leggi anche: Cinque seri test della personalità che vi apriranno gli occhi su voi stessi e sugli altri

Le emozioni non hanno simpatia per l’ordine fisso. (Yukio Mishima)

Il valore della vita può essere misurato da quante volte la tua anima si è profondamente emozionata. (Soichiro Honda)

L’universo ha senso solo quando abbiamo qualcuno con cui condividere le nostre emozioni. (Paulo Coelho)

Una frazione di secondo e un’eternità diventano interscambiabili quando provi emozioni intense. (Jonathan Coe)

Nei momenti di forte emozione gli uomini sdegnano ogni considerazione volgare; ma momenti simili fanno presto a svanire. (Herman Melville)

La più antica e potente emozione umana è la paura, e la paura più antica e potente è la paura dell’ignoto. (Howard Phillips Lovecraft)

Le emozioni umane nascono dalle stesse acque abissali, anche se in superficie si manifestano a volte con cavalloni selvaggi, a volte con lievi increspature. (Sándor Márai)

Le emozioni non sono negative. Le emozioni sono il collante della nostra identità. Senza emozioni la ragione non funzionerebbe. Per cui Cartesio sbagliava, e “cogito ergo sum” è una frase da mettere in soffitta. (Roberto Cotroneo)

Una mente tutta logica è come un coltello tutto lama. Fa sanguinare la mano che lo usa. (Rabindranath Tagore)

Il comportamento umano scaturisce da tre fonti principali: desiderio, emozione e conoscenza. (Platone)

Non vi è intelligenza senza emozione. Ci può essere emozione senza molta intelligenza, ma è cosa che non ci riguarda. (Ezra Pound)

L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano. (Eckhart Tolle)

La vita è dramma per chi sente, è farsa per chi pensa. (Horace Walpole)

L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi. (Khalil Gibran)

Tutti noi disponiamo di quattro elementi: l’intellettuale, l’emotivo, il sessuale e il fisico. Viviamo nelle idee, nelle emozioni, nei desideri e nei bisogni. (Alejandro Jodorowsky)

È difficile fare intendere il linguaggio dei sentimenti a chi crede che esistano soltanto i pensieri e le emozioni. (Massimo Gramellini)

Le nostre emozioni stanno nelle nostre parole come uccelli impagliati. (Henry de Montherlant)

In alcuni casi è davvero più ammirevole lasciarsi trasportare da un’emozione, per quanto irragionevole, ma comunque generata da profondo amore, che non rimanere ad essa insensibili. (Fëdor Dostoevskij)

Siano benedette tutte le emozioni, siano esse tetre o luminose. (Nathaniel Hawthorne)

L’amore è una decisione – non un’emozione. (Lao Tzu)

Tu sei quello che pensi. Le tue emozioni sono schiave dei tuoi pensieri, e tu sei schiavo delle tue emozioni. (Elizabeth Gilbert)

Alcune cose sono troppo grandi per essere viste; alcune emozioni sono troppo grandi per essere sentite. (Neil Gaiman)

Noi siamo fatti di emozioni. Noi tutti cerchiamo emozioni, sostanzialmente. È solo questione di trovare il modo di sperimentarle. (Ayrton Senna)

La paura, soprattutto da piccoli, non è un sentimento di cui vergognarsi. È un diritto, anzi, a volte una ricchezza, perché proprio grazie alla paura e alla sensibilità si riescono ad apprezzare emozioni che, a essere troppo sicuri di sé, sfuggono. (Luigi Garlando)

Per giudicare un uomo bisogna almeno conoscere il segreto del suo pensiero, delle sue sventure, delle sue emozioni. (Honoré de Balzac)

I diplomatici tradiscono tutto tranne le proprie emozioni. (Victor Hugo)

A parlare delle cose belle e dei giorni lieti si fa in fretta, e non è che interessi molto ascoltare; invece da cose gravose, emozionanti o addirittura spaventose si può trarre una buona storia, o comunque un lungo racconto. (J.R.R. Tolkien)

L’emozione è un dono che giunge di sorpresa, un enunciato mitico più che una proprietà umana. Essa annuncia un movimento nell’anima, è l’enunciazione del processo in atto in un mito che noi possiamo percepire nelle immagini fantastiche che accompagnano l’emozione. (James Hillman)

A volte le parole non bastano. / E allora servono i colori. / E le forme. / E le note. / E le emozioni. (Alessandro Baricco)

Ero colma di emozioni e impressioni. / Adesso tutto questo è come / tanti puntini fra parentesi. (Wisława Szymborska)

Perché a volte la stessa emozione che ti spezza il cuore è anche quella che te lo guarisce. (Nicholas Spark)

So che l’uomo è capace di grandi cose. Ma se non è capace di grandi emozioni, be’, mi lascia freddo. (Albert Camus)

Il problema di molte donne è che si emozionano per un nonnulla. E poi lo sposano. (Cher)

Il tuo intelletto può confonderti, ma le tue emozioni non ti mentiranno mai. (Roger Ebert)

Per quanto l’intelligenza e le capacità degli uomini possano differire tra di loro, la pancia è essenzialmente uguale per tutti. (Francis Scott Fitzgerald)

Il livello delle emozioni di ciascuno è inversamente proporzionale alla conoscenza dei fatti: meno ne sai, più ti arrabbi. (Bertrand Russell)

Sono ben consapevole del fatto che i nostri sentimenti e le nostre emozioni sono spesso contraddittorie ed oscure e che non possono essere espresse in semplici formule. (Albert Einstein)

L’artista è un ricettacolo di emozioni che vengono da ogni luogo: dal cielo, dalla terra, da un pezzo di carta, da una forma di passaggio, da una tela di ragno. (Pablo Picasso)

Non ho dipinto oggettivamente quel tavolo, quanto piuttosto le emozioni che ha prodotto in me. (Henri Matisse)

Mi piace la regola che corregge l’emozione. Mi piace l’emozione che corregge la regola. (George Braque)

Innanzi tutto, l’emozione! Soltanto dopo la comprensione! (Paul Gauguin)

Non dimentichiamo che le piccole emozioni sono i grandi capitani della nostra vita e che obbediamo a loro senza saperlo. (Vincent van Gogh)

Se prendo il verde non vuol dire che intendo dipingere l’erba, e se prendo il blu non significa che dipingerò il cielo. Il colore esprime lo stato d’animo dell’artista. (Vasilij Grossman)

Sento che la musica deve toccare le emozioni prima, e l’intelletto poi. (Maurice Ravel)

Tecnicamente non sono un chitarrista, tutto quello che suono è verità ed emozione. (Jimi Hendrix)

Il jazz è la rivolta dell’emozione contro la repressione. (Joel Augustus Rogers)

I colori più intensi li tingono le emozioni. (Stephen Littleword)

L’arte migliore è quella in cui la mano, la testa e il cuore di un uomo procedono in accordo. (John Ruskin)

I sentimenti più dolorosi e le emozioni più pungenti, sono quelli assurdi: l’ansia di cose impossibili, proprio perché sono impossibili, la nostalgia di ciò che non c’è mai stato, il desiderio di ciò che potrebbe essere stato, la pena di non essere un altro, l’insoddisfazione per l’esistenza del mondo. (Fernando Pessoa)

Il perché delle emozioni, / perché nascono e poi muoiono, / credi a me, non lo sappiamo / e non lo sapremo mai. (Diaframma)

E ho guardato dentro un’emozione / e ci ho visto dentro tanto amore / che ho capito perché non si comanda al cuore. (Vasco Rossi)

Quando l’amicizia ti attraversa il cuore lascia un’emozione che non se ne va. (Laura Pausini)

Le persone manifestano le emozioni allo stesso modo, che siano casalinghe o terroristi, la verità è scritta sul nostro volto. (Lie to Me)

Hai detto che le emozioni sono sopravvalutate, ma è una stronzata. Le emozioni sono tutto quello che abbiamo. (Youth – La giovinezza)

Per chi è considerato guerriero, durante il combattimento l’annientamento del nemico deve essere l’unica preoccupazione. Reprimete qualsiasi emozione o compassione. Uccidete chiunque vi ostacoli, ancorché fosse Dio, o Buddha in persona. Questo è il cuore dell’arte del combattimento. (Kill Bill vol.1)

Un’idea mediocre ma capace di generare entusiasmo farà più strada di una grande idea incapace di generare emozioni. (Mary Kay Ash)

Se le parole non hanno vibrazione e sentimento, allora sono solo parole. (Charlotte Rampling)

L’amore, anche se è accrescimento di emozione, è diminuzione di capacità. (Thomas Hardy)

È una malattia. La gente ha smesso di pensare, di provare emozioni, di interessarsi alle cose; nessuno che si appassioni o creda in qualcosa che non sia la sua piccola, dannata, comoda mediocrità. (Richard Yates)

È proprio in questo che si trova il problema: sono le nostre emozioni, che vibrano dentro di noi, non permettendoci altro che avanzare inesorabilmente secondo le loro forti vibrazioni, poiché senza affermarle noi stessi non riusciremmo a sopravvivere. (Metropolis)

Senza di te le emozioni di oggi sarebbero la pelle morta delle emozioni passate. (Il favoloso mondo di Amélie)

Il sesso è emozione in movimento. (Mae West)

Il sesso è sempre legato alle emozioni. Il buon sesso è legato alle emozioni libere, il cattivo sesso a quelle bloccate. (Deepak Chopra)

Lo scopo del gioco del consumo non è tanto la voglia di acquisire e possedere, né di accumulare ricchezze in senso materiale, tangibile, quanto l’eccitazione per sensazioni nuove, mai sperimentate prima. I consumatori sono prima di tutto raccoglitori di sensazioni: sono collezionisti di cose solo in un senso secondario e derivato. (Zygmunt Bauman)

La depressione è l’assenza di ogni tipo di emozione, è un senso di morte che per il depresso è assolutamente insostenibile. È proprio l’incapacità a provare emozioni che rende la depressione così pesante da sopportare. (Erich Fromm)

Le emozioni provate nei primi anni di vita, e altre sensazioni che hanno suscitato gioia o dolore, lasciano tracce indelebili che condizioneranno le nostre azioni e reazioni nell’intero corso dell’esistenza. (Rita Levi-Montalcini)

È giusto ribellarsi a una certa cultura che prevede che le emozioni debbano essere sempre controllate: che non bisogna piangere né ridere troppo e nemmeno essere eccessivamente tristi. (Paolo Crepet)

Quando trattiamo con la gente, ricordiamo che non stiamo trattando con persone dotate di logica. Noi stiamo trattando con creature dotate di emozioni. (Dale Carnegie)

Senza emozione, è impossibile trasformare le tenebre in luce e l’apatia in movimento. (Carl Gustav Jung)

La civiltà è la gestione intelligente delle emozioni umane. (Jim Rohn)

Ci sono corde nel cuore umano… che sarebbe meglio non fossero fatte vibrare. (Charles Dickens)

La rabbia è un’emozione paralizzante. (Toni Morrison)

Quando sfuggono al controllo, le emozioni possono rendere stupidi individui intelligenti. (Daniel Goleman)

Uno degli effetti di una vita tranquilla e civilizzata è di sviluppare un’estrema ipersensività, che tende a far sembrare disgustose tutte le emozioni primitive: la generosità diventa penoso come la malignità, la gratitudine odiosa come l’ingratitudine. (George Orwell)

Una gran parte delle emozioni più complesse sono comuni agli animali più elevati ed a noi. Ognuno può aver veduto quanta gelosia dimostri il cane se il padrone prodiga il suo affetto ad un’altra creatura; ed io ho osservato lo stesso fatto nelle scimmie. Ciò dimostra che non solo gli animali amano, ma sentono il desiderio di essere amati. (Charles Darwin)

 

 

Segnala altre frasi sulle emozioni nei commenti.