L’amore sessuale è sicuramente una componente importante delle nostre esistenze, soprattutto in certe fasi dell’anno e della vita. Gli ormoni impazziscono, l’attrazione si fa forte e il sesso – e più in generale la sessualità – sembra a volte essere l’unica cosa che possa darci un po’ di sollievo. Ma, nonostante sia così importante e “pesante”, la sessualità è anche divertimento, gioco, sfida. Ha, insomma, una componente ludica non indifferente. A dimostrarlo, se ce ne fosse bisogno, sono anche i moltissimi giochi erotici che l’umanità ha inventato nel corso dei secoli.

Si tratta di attività che da un lato servono a rendere più “piccante” l’esperienza amorosa e dall’altro permettono di stemperare le tensioni che, soprattutto nelle prime occasioni, naturalmente sorgono quando ci si mostra all’altro.

Si tratta, d’altronde, di giochi di vario tipo. A volte sono semplicemente scherzi maliziosi, che servono a creare la giusta intesa. Altre volte sono invece dei giochi di ruolo trasgressivi, coi due protagonisti che fingono di essere qualcun altro per portare qualche novità in un rapporto consolidato. Altre volte, infine, sono giochi nel vero senso del termine.

Noi oggi ci vogliamo concentrare su quest’ultima possibilità. Nell’articolo che vi accingete a leggere troverete infatti esposti cinque diversi giochi erotici da provare prima di passare all’azione. Alcuni sono giochi in scatola, altri giochi di carte, altri ancora giochi “fisici”, se così vogliamo chiamarli.

Sono, come noterete, dei perfetti preliminari, che servono a stimolare la mente e la vista più che il tatto, o meglio a preparare all’uso del tatto. Se messi in campo con i giusti tempi e la giusta atmosfera, potrebbero aiutarvi parecchio a rendere più originale l’esperienza. Eccovi i migliori.

La foto di copertina è opera di James Lee (via Flickr).

 

1. Strip poker

Il più classico dei classici

Il più classico dei giochi erotici che si possono praticare in camera da letto è lo strip poker. Spesso, infatti, si va in cerca di complicatissimi intrattenimenti per stimolare il desiderio, quando magari quello più efficace è noto da decenni e lo si può praticare in ogni momento, senza stare a comprare nulla.

Per quei pochi che non lo conoscessero, lo strip poker è una semplicissima variante del poker in cui al posto delle fiche si usano gli indumenti. Così, quando si “aprirà” la mano o si rilanceranno le puntate, bisognerà dirsi disposti a mettere sul piatto la propria camicia, il proprio reggiseno o le proprie mutande. E a darli, nel caso in cui si perdesse.

Una vecchia pubblicità che conteneva un accenno di strip pokerPer giocarci, quindi, bastano pochi materiali. Servono ovviamente le carte da poker e la conoscenza delle regole del gioco1, ma soprattutto un numero di indumenti identico. Se la donna della coppia indossa, com’è probabile, più vestiti dell’uomo, bisogna che lui si metta qualcos’altro addosso per pareggiare il conto.

Inoltre, il gioco è particolarmente divertente se si riesce a creare la giusta atmosfera. Suggeriamo un ambiente idoneo e raccolto, come ad esempio quello della camera da letto. Le luci devono essere abbastanza soft, in modo da poter vedere il frutto delle proprie vincite ma senza rendere tutto troppo chiassoso.

Leggi anche: Cinque cose da fare in coppia il sabato sera

Infine, quando si perde una mano e si è costretti a togliersi qualcosa di dosso, sarebbe bene improvvisare un piccolo strip tease. Certo, sarà più gustoso vedere lo strip delle calze di lei che dei calzini di lui, però prendendo la cosa con una certa ironia anche quest’ultima eventualità può risultare divertente.

      

 

2. Dadi erotici

Da comprare o da costruire

Lo strip poker di cui abbiamo appena parlato è divertente perché unisce un gioco tradizionale, di cui magari si può essere già appassionati, a una serie di penitenze stuzzicanti dal punto di vista sessuale. Se però non vi piacciono i giochi di carte, potete disfarvi dell’aspetto ludico e passare direttamente alle penitenze.

I dadi eroticiNei negozi specializzati e online si trovano, ad esempio, dei dadi che sono stati fatti apposta per darvi qualche spunto interessante. Ce ne sono di vari tipi e costano pochi euro, ma se volete potete anche crearne per conto vostro. Basterà usare, ad esempio, dei dadi tradizionali e una tabella di conversione (all’1 corrisponde una penitenza, al 2 un’altra e così via).

Cosa si può trovare, però, nelle varie facce di questi dadi? Ad esempio, in uno ci possono essere le azioni e nell’altro le parti del corpo. Per essere più concreti, nel primo verbi come “bacia”, “succhia”, “pizzica”, “tocca”, “soffia” o “lecca” e nel secondo zone come “petto”, “labbra”, “orecchie”, “collo”, “sedere”, “ombelico” (o anche di peggio, se si vuole).

Altri dadi, invece, forniscono suggerimenti sulle posizioni sessuali, a mo’ di Kamasutra. Sono spesso dadi a 8, 10 o 12 facce con dei veri e propri disegni esplicativi sui vari lati. Tirare i dadi, quindi, può costringere a provare cose che non si sono mai sperimentate prima.

      

 

3. Monogamy

Il gioco non da tavolo ma da letto

Passiamo ora a un paio di giochi più complessi, visto che prevedono regolamenti e scatole precise. Il primo è quello più noto nel settore, nonché il primo vero gioco in scatola erotico mai realizzato. Si chiama Monogamy, è prodotto dalla britannica Creative Conceptions e si trova tranquillamente negli store online.

Monogamy, gioco da tavolo per adultiIl gioco propone un tabellone con un percorso circolare da far compiere alla propria pedina, e man mano che si finisce sulle varie caselle si incappa in diverse carte. Queste carte – in tutto 100 per lui e 100 per lei – presentano ognuna 3 domande, con 3 diversi livelli di gioco. Inoltre ci sono anche 50 carte fantasia.

Le domande in particolare permettono di indagare l’alchimia della coppia, e si rivelano azzeccate sia per i partner che stanno assieme da molto tempo, sia per i novizi. In parte si tratta di domande che indagano nella mente dell’altro, in parte suggeriscono invece di passare all’azione.

Unica cosa da segnalare: il gioco è in inglese. Com’è prevedibile, si basa più sull’aspetto fisico che sulle parole, quindi questo in realtà è un ostacolo di poco conto, ma per capire le regole e le cose che il gioco chiede di fare almeno agli inizi bisogna necessariamente sapersi orientare nella lingua d’Albione.

      

 

4. Twister erotico

Con le regole normali o quelle modificate

Monogamy è un gioco che va acquistato, e che bisogna in qualche modo aspettare che ti arrivi a casa. Se però vi viene in mente all’ultimo momento, quando è già sera, di provare un gioco erotico, ci si può orientare su una soluzione diversa. Ovvero utilizzare un gioco in scatola classico, modificandone le regole.

Questo si può fare con tutti i giochi, magari prevedendo delle penitenze specifiche. Mettiamo che a Monopoly non abbiate i soldi per pagare quando passate sopra a Parco della Vittoria: forse il vostro partner può concedervi uno sconto in cambio di qualche carezza.

 
Esiste però anche un gioco che già nella sua versione base è molto adatto a una serata erotica: Twister. Lo ricordate? È quel gioco in cui si piazza per terra un tappeto con dei cerchi colorati, e poi, girando una freccetta su un quadrante, si capisce dove bisogna mettere la propria mano o il proprio piede.

Leggi anche: Cinque modi per far eccitare un uomo secondo la scienza

Ovviamente, quando ci si gioca in tanti ci si finisce per incrociare in pose improbabili e sconvenienti. Ma in due le pose possono diventare anche sottilmente erotiche. Se poi il normale Twister non vi dovesse bastare, ne possono modificare le regole. Magari piazzando un cerchio colorato anche su alcune zone sensibili del corpo (“mano destra su natica verde”).

      

 

5. Tickling

Con le dita o con le piume

Concludiamo con quello che non è un vero e proprio gioco organizzato, ma più che altro un’esperienza ludica. Il suo nome è tickling, ma il nome in inglese non vi deve spaventare: non è altro, a ben guardare, del banale gioco del solletico, però con finalità ben diverse da quelle di quand’eravamo bambini.

In alcune zone del mondo, infatti, questa antica pratica è tornata di moda con lo scopo di preparare la coppia all’atto sessuale. Il solletico, infatti, consente di creare la giusta intimità tra i partner e di toccarsi in parti del corpo non immediatamente sessuali, ma comunque erogene.

Non si deve neppure usare necessariamente le dita, ma si può ricorrere ad altri strumenti. Ad esempio, una piuma passata sul collo (magari dietro) o sulla schiena può avere un effetto particolarmente eccitante. Alcuni film poi ci hanno insegnato l’utilità di usare cubetti di ghiaccio, nastri di seta o perfino i capelli per accarezzare il partner.

L’importante, in questo caso, è esplorare il corpo dell’altro e scoprire quali sono i punti più ricettivi e sensibili, in modo da stimolarli adeguatamente. L’ideale, inoltre, sarebbe rimandare il più possibile il passaggio “ai fatti”, in modo da godersi questa lunga ma vibrante attesa.

 

Altri 8 giochi erotici e sexy, oltre ai 5 già segnalati

L’eros, si sa, ha bisogno di rinnovarsi continuamente, visto che il rischio più grande in una coppia è quello di trasformare la passione in noia. Per questo c’è bisogno di idee sempre nuove e, perché no, anche di qualche nuovo gioco da provare assieme. Ai cinque da cui siamo partiti, vogliamo qui di seguito proporvene altri otto. Eccoli.

 

Gioco di ruolo

Il primo dei giochi di questa seconda parte della lista è anche il più semplice, quello che magari, timidamente, avete già provato di tanto in tanto. Ovvero il puro e semplice gioco di ruolo, quel momento in cui, per ravvivare la passione, si finge di essere qualcun altro e di creare una situazione inusuale prima di fare sesso.

Travestirsi per un gioco erotico, come Eliot in questa scena di Scrubs
I ruoli classici sono parecchi (e spesso abusati): lei si può travestire da cameriera e fingere di essere sedotta dal padrone di casa; lui da autista, e fingere di dover resistere alle avances della signora di cui è al servizio. Ma la fantasia è libera di spaziare ovunque ci sia eccitazione per entrambi.

Gioco della bottiglia in salsa hot

Avrete sicuramente giocato, da ragazzini, al gioco della bottiglia. Basta un buon gruppo di amici assortito tra maschi e femmine e una bottiglia vuota: quest’ultima viene fatta ruotare due volte, ad indicare rispettivamente le due persone che, all’interno del cerchio, si devono scambiare un bacio.

Il gioco della bottiglia
O almeno questa è la versione adolescenziale. Ora che siete adulti potete condirla con qualche elemento piccante in più, soprattutto quando a giocare siete solo in due. Invece di stare seduti, coricatevi su un fianco, l’uno di fronte all’altro. Poi fate ruotare la bottiglia nel mezzo: la zona del corpo che verrà indicata sarà quella che il compagno dovrà baciare.

 

Obbligo o verità versione sexy

Conoscerete di sicuro anche Obbligo o verità, un gioco classico quando si è ragazzi. A turno, ognuno deve scegliere se essere sottoposto a un obbligo (di solito una penitenza fastidiosa) o rispondere sinceramente a una domanda imbarazzante. Un gioco semplice ma divertente che serve a conoscersi meglio e strappa parecchie risate.

La complicità a letto, con anche i piedi
Conoscersi non è certo indispensabile, quando si è una coppia già collaudata. Però con i dovuti accorgimenti il gioco può trasformarsi in un bel preliminare erotico. Basta che gli obblighi siano tutti di natura sessuale, e magari le domande mirino a scoprire i desideri più nascosti del partner. Provatelo.

Lust

Vi abbiamo parlato di Monogamy, il gioco in scatola perfetto per le coppie. Ebbene, quello non è l’unico che potete utilizzare se volete ravvivare una serata. Un altro disponibile sul mercato si chiama Lust2, ed è non a caso presentato come un “Passion Play“, un gioco della passione.


Il gioco prevede due giocatori, che, tramite carte o specifiche mosse, arrivano a concludere una partita ottenendo il suggerimento di alcune posizioni sessuali da esplorare. Le combinazioni sono tantissime, più di 30.000, in modo che ogni volta ci si possa avventurare in un’esperienza sempre nuova.

 

Cuore erotico

Su più o meno gli stessi principi si basa anche Cuore erotico, un altro gioco per coppie che si trova per la verità commercializzato con vari nomi diversi a seconda dell’importatore3. Il suo nome si deve comunque al fatto che si presenta, fin dalla scatola, in un contenitore a forma appunto di cuore.

Il cuore erotico
All’interno ci sono svariati bigliettini arrotolati, che i partner possono pescare uno alla volta. In ognuno è indicata una penitenza, ma una penitenza molto dolce, visto che ha una natura erotica che verrà sicuramente apprezzata dal compagno o dalla compagna.

Soft bondage

Ci sono poi dei giochi più facili da mettere in pratica, per i quali non c’è bisogno di spendere soldi o recarsi in qualche negozio. Ad esempio il bondage, praticato da moltissimo tempo anche con oggetti molto semplici, come nastri o fazzoletti (o addirittura manette e corde, quando si vuol fare le cose in grande).

Erotismo
Ebbene, il gioco può essere simpatico, soprattutto se fatto in maniera poco impegnativa. Il soft-bondage infatti non prevede legami pericolosi, ma solo qualche piccolo gioco con lacci e nastri, meglio se di seta, in cui fingere e simulare anche un po’.

 

Cibo spalmato

Avete visto 9 settimane e ½? In quel film è celebre la scena in cui Mickey Rourke passa sul corpo di Kim Basinger un cubetto di ghiaccio. È una scena molto erotica, che al tempo molti cercarono di replicare anche nel chiuso della propria camera da letto.

Il cubetto di ghiaccio di 9 settimane e mezzo
Non bisogna per forza usare il ghiaccio, in verità. Anzi, con altri elementi – e in particolare col cibo – l’esperienza può essere addirittura più intrigante. Pensate ad esempio alla panna montata, o alle fragole, che tra l’altro sono anche afrodisiache. Insomma, anche qui la fantasia la fa da padrona.

Con un film in sottofondo

Ultimo gioco, se così vogliamo chiamarlo: per fare sesso in maniera nuova e diversa potete anche farvi aiutare da un film a luci rosse. Ebbene sì, se la fantasia si esaurisce, se i giochi tradizionali li avete provati già tutti, rimane sempre il caro e vecchio porno.

Guardando film in coppia
Mettere un film o un video in sottofondo può dare qualche spunto interessante, a patto che il film non vi prenda più della realtà. Quindi, comunque vadano le cose, non dimenticate di prestare maggior attenzione al vostro partner che agli attori sul piccolo schermo. E tutto andrà liscio.

 

Note e approfondimenti

  • 1 In realtà, non è neppure strettamente necessario essere degli esperti del poker. Visto che lo scopo dello strip poker non è vincere ma stuzzicare l’eccitazione, in fondo essere particolarmente scarsi può rivelarsi addirittura un vantaggio. Ad ogni modo, se proprio non conoscete per nulla le regole di questo gioco, qui trovate un rapido tutorial, con le regole sia del poker all’italiana, sia del Texas Hold ‘Em.
  • 2 Lo trovate qui.
  • 3 Quest’altro gioco, invece, può essere acquistato qui.

 

Segnala altri giochi erotici nei commenti.