Cinque idee da realizzare con il riciclo creativo

Una guida alle migliori idee da realizzare col fai da te e col riciclo creativo

Chi l’ha detto che un oggetto ha una sola vita? Infatti, non è proprio così. Nell’era del green e dell’ecosostenibilità, i rifiuti possono regalare inimmaginabili spunti creativi. Con un po’ di attenzione e di fantasia, infatti, molti oggetti che normalmente siamo abituare a gettare nel bidone possono ricominciare a vivere con un’altra funzione e possono diventare complementi d’arredo, accessori o veri e propri utensili d’uso quotidiano. Se non si ha grande manualità non c’è da disperarsi: con un po’ d’attenzione e un po’ di pratica si possono ottenere grandi risultati. Ma che cos’è il riciclo creativo? Non è altro che utilizzare tutte quelle cose che normalmente si gettano via per creare qualcosa di nuovo, utile e bello in modo da poterlo utilizzare ancora per molto tempo.

Dalle bottiglie di plastica ai vasetti di vetro passando per vecchie riviste, utensili rotti, tappi di plastica, vestiti usati fino ad arrivare ai pallet: il riciclo creativo ha ben pochi limiti. Se l’idea vi stuzzica, perché non provare? E visto che da qualche parte bisogna pur partire, vi propongo cinque idee semplici da realizzare, ricordandovi che la rete è piena di altre proposte e tutorial da sperimentare. Proviamo a riciclare di più e a lasciare un po’ di respiro al nostro pianeta: vi assicuro che è facile e divertente. Vi ho convinto? Bene, cominciamo.

L'atelier riciclo
EUR 7,21 EUR 8,90
Generalmente spedito in 24 ore
Riciclo creativo. Piccoli
EUR 12,66 EUR 14,90
Generalmente spedito in 24 ore
E Ora Si Ikrea. 25 Progetti
EUR 8,00 EUR 8,00
Generalmente spedito in 24 ore
Come fare... tutti i lavori
EUR 12,75 EUR 15,00
Generalmente spedito in 24 ore
Il Riciclo Creativo: Idee
Vedere il Prezzo EUR 2,99
Riciclo per bambini. Con cartamodelli
EUR 8,00 EUR 5,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Un pacchetto regalo che porta lontano

Riciclare vecchi atlanti o quotidiani

Il fascino un po' austero della carta regalo ricavata da vecchie cartine geograficheEbbene sì, se nell’era di Google Maps quel vecchio atlante così bello non è più funzionale, non gettatelo via. Lo stesso vale per i vecchi quotidiani (o solo del giorno prima). Non siate affrettati, ragionate. Come posso utilizzare vecchie mappe, atlanti e quotidiani? Ma è ovvio: per incartare i regali! Avendo cura di rifinire i bordi con cura e utilizzando dei nastrini appropriati (o dello spago grezzo per un effetto retrò) otterrete senza fatica dei pacchetti molto molto originali e la vita del povero vecchio atlante sarà stata prolungata, vedendo anche il sorriso di chi riceve il regalo.

Ovviamente, una volta scartato il regalo, la pagina potrà essere smaltita nella raccolta carta.


Leggi anche: Cinque regali di San Valentino fai da te

 

La shopping bag che sembra una maglietta

Riciclare una t-shirt

Le magliette che non usate più possono avere una vita nuova diventando delle pratiche e originali borseTempo di cambio di stagione e conseguentemente di sacchi di vestiti che non utilizziamo più per qualche motivo. Bene, ricordiamoci sempre che ci sono associazioni e organizzazioni che raccolgono vestiario per i meno fortunati. Ma se qualche maglia particolarmente malmessa o macchiata ci avanza, che cosa ci facciamo? Ma è ovvio: la trasformiamo in una shopping bag! Impossibile? Assolutamente no!

È facile, davvero: vi basterà cucire la parte inferiore (a macchina sarebbe certamente meglio e più sicuro), allargare un po’ l’apertura del collo (potete appoggiare sopra un vaso e tracciare con un pennarello la mezzaluna da tagliare), accorciare le maniche et voilà, il gioco è fatto. Carina, pratica e colorata, può essere anche un regalo per amici e conoscenti. In rete si trovano centinaia di tutorial, sia fotografici che video, che vi spiegano come fare passo passo. Non avete scuse: provateci!

 

Un sottopentola che profuma di vino

Riciclare i tappi di sughero

Un sottopentola realizzato con tappi di sughero provenienti da varie bottiglie (foto di Christine Ashworth via Flickr)Dopo una cena con gli amici o in famiglia capita di trovarsi pieni di tappi di sughero e di essere assaliti dal dubbio: dove vanno gettati? Be’, non serve per forza gettarli. Innanzitutto il sughero è un materiale molto versatile e se non avete voglia di creare nulla, ma possedete una stufa a legna o un caminetto, sappiate che è un ottimo accendifuoco naturale che sostituisce degnamente le piastrine sintetiche in commercio. Se però vi incuriosisce l’idea di ridargli vita, ho un suggerimento per voi: fateli diventare dei sottopentola.

Anche qui il procedimento è facile e avete due possibilità. La prima: prendete una base di cartone o di compensato della dimensione che preferite e incollate i tappi in verticale, avendo cura di livellarli da entrambe le estremità. Una volta terminato potete decorare il bordo con un nastro per dare un tocco chic in più. C’è ovviamente anche un’altra possibilità: incollate i tappi di sughero disposti in orizzontale, senza supporto. In realtà, le possibilità sono molte e il web ve ne offre decine. Vi piace l’idea? Bene, iniziate a mettere da parte i tappi di sughero perché vi svelo che con procedimenti simili si possono ottenere sottobicchieri, cornici e addirittura tappeti per il bagno.


Leggi anche: Cinque regali fai da te per Natale facili da realizzare

 

Un portamonete sostenibile

Riciclare le bottiglie di plastica

Due fondi di bottiglia di plastica e una zip bastano e avanzano per dare libero sfogo alle proprie idee di riciclo creativoNonostante ormai i modi per evitare di utilizzare centinaia di bottiglie di plastica al mese ci siano, nelle nostre case ce ne sono sempre. Se dubbi sullo smaltimento non ne possiamo avere, siamo davvero certi che la vita delle bottiglie debba finire così? Sbirciando qua e là in rete, vi assicuro che potreste trasformare una bottiglia in mille oggetti diversi: da paralume a scopa. Una delle idee più carine, però, è quella di trasformare i fondi in un portamonete.

Prendete due bottiglie da 500 ml e tagliate il fondo (per fare un taglio preciso tenete fermo il taglierino e ruotate la bottiglia). Prendete una zip (si trovano in tutte le mercerie) e cucitela o incollatela (la colla a caldo o una colla super resistente in tubetto possono andare bene) all’estremità di ogni fondo. Ecco, avete il vostro portamonete da tenere in borsetta o da regalare. Ovviamente il resto della bottiglia può essere smaltito nella raccolta plastica.

 

Un organizer che viene dal bagno

Riciclare scatole e tubi di carta igienica

I rotoli di carta igienica usati risorgono a nuova vita diventando un pratico organizerScarpe e biscotti ci regalano, oltre a momenti di felicità pura, scatole e scatolette da dover poi gettare via. Anche in questo caso c’è un modo per creare oggetti utili partendo da imballaggi di cui normalmente ci sbarazzeremmo. Se avete in casa una scatola, quindi, preparatevi a ricavarne un bellissimo organizer. inutile vi dica che le possibilità sono molteplici, ma qui vi propongo un doppio riciclo creativo.

Prendete una scatola e rivestitela con stoffa, carta velina o decorarla come preferite. Poi prendete dei tubi di cartoni di carta igienica (o di carta casa tagliati a metà) e disponeteli in verticale nella scatola fino a far sì che stiano stabilmente in piedi. Cosa avete ottenuto? Un bellissimo portapenne da scrivania (o un porta pennelli da trucco). Se invece avete scatole di latta o il portapenne non vi serve, potete costruire con del cartone gli scomparti interni e crearvi un organizer o uno svuota tasche. Non c’è limite alla creatività.

 

Segnala altre idee da realizzare con il riciclo creativo nei commenti.