Cinque idee per un nuovo colore di capelli

Capelli rosso brillante

Dio solo sa quanto a volte ci sia bisogno di una novità. E le novità possono arrivare da diverse parti: un nuovo lavoro, un nuovo partner, ma anche più banalmente una nuova serie TV o un nuovo scrittore preferito. In tutti questi casi, però, la novità dipende solo in parte da noi, ma anche in buona misura da quello che ci sta attorno.

Ci sono delle circostanze, invece, in cui il cambiamento è pienamente nelle nostre mani. Ad esempio, un’ottima strategia – quando ci si vuole donare un’immagine originale e diversa dal solito – è quella di fare una capatina dalla parrucchiera, per cambiare taglio o, meglio ancora, colore dei capelli.

Ogni cambiamento però impone una scelta, e selezionare il colore più adatto a noi non è sempre semplice. Spesso è utile dare un’occhiatina a quali sono le tendenze nel settore, magari sfogliando qualche rivista o cercando le ultime foto delle dive di Hollywood.

Noi abbiamo raggruppato per voi le cinque colorazioni che ci sembrano più interessanti tra quelle che stanno andando per la maggiore: eccovele.

 

1. Sfumato

Due colori in uno

Partiamo da quella che è stata la grande novità degli ultimi anni e che sta raccogliendo sempre più consensi: lo sfumato.

Perché, infatti, limitarsi ad un solo colore quando se ne possono avere due? Perché non sfruttare, anzi, almeno in parte il proprio colore naturale, dandogli più tono e più vivacità? E ancora, perché non movimentare i propri capelli – soprattutto se lunghi – accompagnando la loro discesa lungo le spalle con un cambiamento di tonalità?

Come potete vedere qui di seguito, lo sfumato tenta proprio di rispondere a tutte queste domande. Si può optare per diverse modalità, anche se le tendenze più affermate sono quelle che vanno dal biondo scuro al castano oppure dal castano chiaro fin quasi al nero.

Si può partire indifferentemente o dall’uno o dall’altro, in base a quale sia il proprio colore naturale (che è bene conservare alle radici, anche per semplice attenzione alla ricrescita) ma anche al nuovo stile che si vuole assumere.

 

2. Rosso brillante

Il colore della seduzione

Se lo sfumato è tutto sommato una novità degli ultimi tempi, lo stesso non si può dire del rosso brillante, che da ormai parecchio tempo rappresenta un colore che molte di noi provano o hanno prima o poi sognato di provare. Certo, il rosso non sta bene su tutte ed è una tinta piuttosto impegnativa, ma il più delle volte il gioco vale la candela.

Sia che si abbia la carnagione chiara, sia che la si abbia scura il rosso riesce a valorizzare il viso, soprattutto se poi vi si abbina un trucco adeguato, come ad esempio un rossetto intense lips.

E, tra tutti i tipi di rosso, è proprio la tonalità più brillante – che ogni marca chiama in maniera lievemente diversa – quella che mi sembra più spavalda ma allo stesso tempo più adeguata ai giorni nostri, in cui tutto si vede e tutto si è visto e bisogna in qualche modo cercare di risaltare, magari provocando ma sempre rimanendo all’interno della femminilità e della sensualità.

Sì, perché il rosso è per antonomasia il colore della seduzione e della sensualità e, indipendentemente dalla pettinatura che vorrete scegliere per i vostri capelli, quel colore difficilmente lascerà indifferenti gli uomini.

 

3. Castano dorato

I riflessi del sole

Alle volte, come dicevamo in apertura, si vuole cambiare tutto di sé, darsi una completa rinnovata, ma altre volte non c’è bisogno di una soluzione così drastica; spesso, anzi, si vuole vedere qualcosa di nuovo sul proprio viso senza però stravolgerlo, in modo da cambiare ma rimanere anche fondamentalmente noi stesse.

Un buon modo per raggiungere questo scopo è quello di ravvivare il proprio colore naturale dei capelli tramite una tinta che lo riprenda ma che contemporaneamente lo rinnovi. Se avete i capelli castani, l’ideale è il castano dorato, che vedete qui di seguito in testa a tre bellezze dello star system, tra cui un’invidiabile Jennifer Lopez.

I vantaggi di questo colore sono molti: la carnagione risulta ravvivata, sia quella più pallida che quella più colorata, perché aggiunge un certo tono al viso senza però diventare eccessivamente pesante; inoltre, è un colore che sembra replicare l’effetto dei cappelli schiariti dal sole e questo – diciamolo pure visto che la stagione è prossima – fa molto estate.

 

4. Biondo fragola

I capelli di Rita Hayworth, tornati di moda

Rimaniamo nell’ambito delle variazioni fantasiose attorno ai colori naturali con il biondo fragola, una tinta che sembra andare per la maggiore negli ultimi tempi e che si ottiene mescolando diverse gradiazioni di biondo e una punta di color ramato.

Il nome di questa tonalità si deve sicuramente al tono che ricorda quello delle fragole, ma anche e soprattutto ad un vecchio film in bianco e nero del 1941 con James Cagney, Olivia de Havilland (la Melania di Via col vento) e soprattutto Rita Hayworth, che interpretava il perturbante personaggio coi capelli biondo fragola che quasi rovinava la vita al protagonista maschile.

Ed in effetti questa tonalità dona un fascino particolare a chi la porta, perché riesce a dare lucentezza al volto (e si associa particolarmente bene, non a caso, con gli occhi chiari) pur senza strafare, con un colore che non è né troppo appariscente, né troppo anonimo.

Inoltre – ed è un particolare che le star certamente tengono in considerazione ma che forse può tornare utile anche a voi – è un colore che reagisce bene alla luce dei riflettori e in generale a quella artificiale, rispondendo con una brillantezza non comune all’interno di queste tonalità.

 

5. Arcobaleno

Per le ragazze spigliate

Concludiamo con una piccola provocazione, una tinta che di sicuro non vi farà passare inosservate ma che ovviamente ben si adatta solo ad un carattere estroverso e che non ha paura del giudizio altrui.

Sto parlando della tinta arcobaleno, che negli ultimi tempi sta avendo un certo successo in Oriente (nelle foto qui di seguito vedete Sehun, membro della boyband sudcoreana EXO, che sta spopolando in Asia) ma che ogni tanto si può ammirare anche dalle nostre parti (la rapper Kesha, sempre nelle foto qui di seguito, è un’artista che coi capelli ha provato quasi di tutto, compresa questa commistione di colori).

In questo caso, non ci sono regole fisse: l’importante è distribuire almeno quattro o cinque colori in zone diverse della testa, privilegiando tinte inusuali come l’azzurro, il verde, il rosa, l’arancione, il viola e altre tinte pastello. Certo, l’operazione può risultare molto complicata ma, se volete lasciare il segno, ne può valere decisamente la pena.

 

Segnala altre idee per un nuovo colore di capelli nei commenti.