Se, come me, amate girare per le librerie – reali o virtuali che siano – e curiosare tra i volumi, vi sarete accorti che da qualche anno sono sempre più presenti libri incentrati sulla sessualità anche dal punto di vista femminile: consigli su “come farlo impazzire a letto”, suggerimenti sugli atteggiamenti da tenere, sui vestiti da mettere, sulle tecniche da provare.

D’altro canto, pure le riviste femminili hanno da parecchio tempo investito spazi in questo campo. Il più delle volte, però, i consigli sembrano essere o banali o in parte contraddittori: ci si affida alla sessuologa o al sessuologo di turno e ci si sente sciorinare sempre le solite cose, senza alcun criterio di scientificità.


Leggi anche: Cinque modi per sedurre un uomo in base al segno zodiacale

Eppure la scienza, nel settore, qualche risposta ha cercato di darla. Anzi, più che la scienza tout court bisogna rivolgersi alla psicologia e alla sociologia che, soprattutto nelle università di lingua inglese, vantano una prestigiosa tradizione di esperimenti e indagini in ogni settore del comportamento umano.

Vediamo dunque insieme quali sono le più interessanti conclusioni nell’ambito dell’eccitazione maschile a cui sono arrivati i ricercatori americani, britannici, australiani e francesi: alcune di esse confermeranno quello che già sappiamo, ma altre di sicuro vi sorprenderanno.

 

I tacchi alti

Attirano l’attenzione, ma occhio alle caviglie

Secondo le ricerche, i tacchi alti sono uno dei modi più efficaci per far eccitare un uomoViene dall’Università della Bretagna del Sud uno degli studi più interessanti per quanto riguarda le cose che fanno eccitare un uomo, che conferma tra l’altro una vulgata già ampiamente diffusa, se è vero che la stessa Marilyn Monroe – una che in fatto di seduzione se ne intendeva parecchio – aveva affermato: «Date a una ragazza le giuste scarpe, e lei conquisterà il mondo».

A quanto pare, infatti, i tacchi alti sarebbero una delle più potenti armi di seduzione nei confronti del genere maschile. L’esperimento ordito dai ricercatori francesi è molto semplice ma incredibilmente significativo: hanno prima di tutto trovato una donna di bell’aspetto; dopodiché hanno mandato la ragazza per le vie della città, una volta con i tacchi e una volta senza tacchi, registrando i diversi comportamenti degli uomini nell’uno e nell’altro caso.

Ad esempio, se la ragazza lasciava cadere inavvertitamente un guanto per strada, quando portava i tacchi alti aveva quasi il 50% delle possibilità in più di vederselo restituire da un qualche uomo; allo stesso modo, se provava a fermare un individuo per sottoporgli un sondaggio, coi tacchi alti aveva circa il doppio delle possibilità di riuscire a catturare la sua attenzione e di ottenere le sue risposte; infine, una volta entrata in un bar, la versione coi tacchi alti veniva “abbordata” nella metà del tempo impiegato da quella senza tacchi.

Insomma, i tacchi rendono più belle e più sensuali, almeno stando ai risultati dei ricercatori. C’è però anche una controindicazione: proprio gli stessi studiosi francesi hanno rilevato che negli ultimi anni sono aumentate in maniera esponenziale le distorsioni e più in generale gli infortuni alle caviglie per le donne. Circa il 70% delle distorsioni totali riguarderebbero infatti adulti di sesso femminile e sarebbero causate da tacchi eccessivamente alti.

 

Il profumo di zucca

Quali sono gli odori che aiutano l’erezione

Il profumo di zucca pare avere un particolare effetto afrodisiaco sugli uominiLe industrie di cosmetica, e in particolar modo di profumi, investono ogni anno miliardi in campagne pubblicitarie che hanno come scopo primario quello di associare, nell’immaginario delle possibili acquirenti, l’idea di femminilità e sensualità a una determinata fragranza. Ebbene, vi stupirà scoprire che in realtà il profumo che eccita maggiormente un uomo non è lo Chanel n°5 o qualcosa di simile, ma il puro e semplice odore di zucca.

La scoperta è stata compiuta dallo Smell and Taste Research Center di Chicago, che ha prodotto un’ampia documentazione sui suoi studi. In primo luogo, i ricercatori americani hanno sottolineato come spesso la faccenda degli odori in campo sessuale venga esagerata – o comunque male interpretata dai media –: non è vero, infatti, che i feromoni abbiano un così forte peso sull’attrazione, e soprattutto non è vero che ce l’abbiano tutti indifferentemente. Ad esempio, è corretto sostenere che la donna durante il periodo dell’ovulazione è maggiormente attratta da certi feromoni maschili, ma non è affatto detto che sia attratta da tutti, e soprattutto non è attratta dall’odore di sudore (cosa che no, non rende il partner “più maschio”).


Leggi anche: Cinque tra le migliori scene di sesso e di passione nei film

L’istituto di Chicago, comunque, ha provato a sperimentare una serie di odori su un campione di uomini per vedere se alcuni di essi potevano avere un qualche effetto a livello di erezione. Ammesso che il soggetto abbia normali capacità olfattive, i ricercatori hanno quindi individuato una serie piuttosto ampia di odori che possono aiutare l’eccitazione: ad esempio vengono citati in primo luogo la zucca, la liquirizia, ma anche la lavanda e perfino l’odore di ciambelle (il che rende i maschi molto simili a Homer Simpson, probabilmente).

Ma non sarebbe finita qui: buoni risultati li danno anche alcune spezie orientali, ma è soprattutto nel miscuglio tra ingredienti diversi che si ottiene un maggior afflusso sanguigno ai genitali, e in particolare con le combinazioni di odore di lavanda e di torta di zucca, oppure di ciambella e di liquirizia nera. Comunque stiano le cose, l’idea che sembra emergere è che una massaia che fa torte possa essere più eccitante della raffinata femme fatale che spende un capitale in profumi.

 

Il vestito rosso

Condizionamento sociale o motivo biologico?

Kelly LeBrock in La signora in rossoRicordate il vecchio film La signora in rosso, di e con Gene Wilder? In quella pellicola del 1984 – che tra l’altro presentava per la prima volta la bella canzone di Stevie Wonder, I Just Called to Say I Love You, ed era in realtà un remake di un film francese – la vita del pubblicitario Teddie Pierce veniva completamente sconvolta dalla visione di una modella (interpretata da Kelly LeBrock) che, vestita completamente di rosso, si faceva alzare la gonna da una grata dell’aria alla maniera di Marilyn Monroe in Quando la moglie è in vacanza.

Il successo di quella scena, che fece indubbiamente dell’attrice una delle icone sexy degli anni ’80, non è dovuta solo alla citazione del film di Billy Wilder e alla bellezza dell’interprete, ma, dicono gli esperti, anche al colore del vestito: il rosso è infatti, secondo uno studio pubblicato da Journal of Personality and Social Psychology, il colore preferito dai maschi addosso ad una donna.


Leggi anche: Cinque idee per un nuovo colore di capelli

L’esperimento creato per provare questa teoria è molto semplice: ad un gruppo di uomini sono state presentate varie foto di donne, vestite in abiti di colore diverso, chiedendo di valutare il grado di appeal di ogni immagine. Ebbene, le foto con le donne vestite di rosso vincevano nettamente su tutte le altre tinte.

I ricercatori hanno spiegato l’esito dello studio in vari modi. Prima di tutto, c’è da considerare la possibilità di un forte condizionamento sociale: il rosso è, nel nostro immaginario, il colore della passione, il colore del cuore e del sangue, il colore del sesso (i celebri “quartieri a luci rosse”) e dei biglietti d’amore, quindi è inevitabile che quella tinta accenda in noi un particolare campanello d’allarme. Non bisogna però dimenticare che ci può essere anche una causa biologica: è stato notato, infatti, che le femmine di molti primati diventano più rosse in volto durante il periodo dell’ovulazione, attirando in questo modo i maschi; e un certo rossore è presente anche negli esseri umani, forse con la stessa finalità.

 

La paura

Perché l’uomo impaurito è più eccitato

Il colore rosso, i tacchi e il pericolo sono tre cose fondamentali per far eccitare un uomo, secondo le ricercheL’Università della British Columbia, di stanza a Vancouver, in Canada, sostiene che un altro degli afrodisiaci più potenti nel rapporto tra uomo e donna sia la paura: in particolare pare che il sentirsi minacciati, il sentirsi sottoposti a un rischio concreto porti gli uomini ad essere più socievoli, più aperti e più interessati a interagire con le donne, quasi che in un certo senso la paura della morte – o comunque di conseguenze serie per la propria salute – stimolasse, freudianamente, la spinta all’accoppiamento.

Anche in questo caso, i ricercatori canadesi sono giunti a queste conclusioni tramite un esperimento sociale: hanno preso due diversi campioni di uomini e li hanno portati su due diversi ponti. Il primo era un ponte normalissimo, in un certo senso rassicurante; il secondo era invece un lungo e altissimo ponte posto a 70 metri d’altezza, dall’aspetto molto meno solido.


Leggi anche: Cinque tra i film più spaventosi di sempre

Dopo quest’esperienza, i ricercatori hanno mandato una bella ragazza a intervistare gli uomini, ottenendo risultati abbastanza sorprendenti: i soggetti che erano stati sul ponte pericolante, infatti, davano risposte molto più personali e a tratti anche “osé” alle domande della ragazza, mentre quelli che erano stati in piedi sul ponte normale non si aprivano altrettanto liberamente.

La spiegazione che i canadesi hanno dato è abbastanza semplice: il senso di paura stimola negli uomini la spinta ad aprirsi, la confidenza anche intima, e li rende molto meno bloccati dal punto di vista erotico e sessuale. Come questo si possa applicare in camera da letto, non lo dicono: ma, se ci pensate, il fascino della donna pericolosa – o per le ambigue macchinazioni, o per la sua capacità di usare le armi – è uno dei topos della letteratura ma soprattutto del cinema (pensate alla già citata femme fatale) e perfino dei videogame.

 

Le braccia lunghe

Più importanti delle gambe per far eccitare un uomo

Candace Parker, cestista americana dalle lunghe bracciaTutti gli elementi che abbiamo elencato finora sono cose che, volendo, tutte le donne possono in qualche modo attuare o provocare; l’ultima però è una caratteristica che o la si ha di natura, o è difficile metterla in gioco: le braccia lunghe. Secondo una ricerca dell’Università del New South Wales, a Sydney, infatti, gli uomini sarebbero notevolmente più attratti da questa caratteristica.

L’esperimento che ha dimostrato la teoria è anche in questo caso elementare. I ricercatori australiani hanno fatto vedere a un certo numero di uomini dei video con varie ragazze, tutte con caratteristiche corporee ben definite: ce n’erano con le gambe lunghe e altre con le gambe corte (sempre in rapporto alla loro altezza, ovviamente), alcune con le braccia lunghe e altre con le braccia corte, e altre con moltissime altre caratteristiche particolari. Dopodiché veniva chiesto ai maschi di classificare quelle donne in base al loro fascino.

Boolavard® TM, fascia di
EUR 6,00 EUR 9,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Pretty See Manicotto a compressione
EUR 17,99 EUR 17,99
Generalmente spedito in 24 ore
Body Sculpture BA105 - Attrezzo
EUR 3,00 EUR 16,34
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
InnovaGoods ig813635 Bande
EUR 8,99 EUR 12,80
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
LEORX Calorie di grasso Buster
EUR 11,80 EUR 6,59
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

Ebbene, i ricercatori, a priori, si aspettavano che avrebbero trionfato le ragazze dalle gambe lunghe, visto che solitamente le gambe sono ritenute uno degli elementi più affascinanti di una donna, ma in realtà il risultato è stato opposto: le ragazze con le braccia lunghe ottenevano valutazioni costantemente più alte di quelle che avevano qualsiasi altra caratteristica.

Le ipotesi che hanno quindi avanzato i ricercatori per spiegare questa anomalia sono varie: in primo luogo, ritengono che una ragazza con braccia particolarmente lunghe possa apparire più magra e slanciata, ma anche che possa sembrare più abile e adatta a muoversi nel mondo (in un meccanismo quasi darwiniano). Inoltre, avrebbe un aspetto in un certo senso più accogliente, per la capacità implicita di dare grandi abbracci. Allora, il suggerimento sottinteso è: se volete cercare di tonificare una qualche parte del vostro corpo, non dimenticatevi delle braccia.

 

Segnala altri modi per far eccitare un uomo nei commenti.