15 libri per ragazzi e ragazze di 15 anni

Libri per ragazzi di 15 anni da leggere assolutamente

A quindici anni il rapporto con la lettura può variare da persona a persona. C’è chi approfitta di ogni momento libero per fiondarsi tra le pagine di un romanzo e lasciarsi trasportare dalla voce narrante; c’è chi, invece, considera la lettura un obbligo imposto dal professore e difficilmente riuscirà a trarne piacere; infine, ci sono quelli che stanno sperimentando, in cerca del genere giusto, dello scrittore giusto. E forse anche del momento giusto.

Negli ultimi tempi si è visto che tra i lettori più giovani i generi che vanno per la maggiore sono i distopici (Hunger Games), gli urban fantasy (Shadowhunters) e gli young adult (Colpa delle stelle) e tutti questi libri hanno davvero aumentato il numero dei ragazzi che leggono.

Qui vi proponiamo alcuni romanzi molto diversi tra di loro che potrebbero conquistare il cuore dei quindicenni, o almeno intrattenerli per qualche ora con una storia indimenticabile.


Leggi anche: Cinque bei libri per ragazzi di 13 anni

 

1. James Dashner – Maze Runner. Il labirinto

Lotta per la sopravvivenza e un enigma da risolvere

Lo scrittore statunitense James Dashner ha creato una splendida saga distopica che si distingue dalle altre per l’originalità della storia, per lo stile e per le dinamiche tra personaggi.
La copertina di Maze Runner. Il labirinto, primo volume della saga di James Dashner
Il primo volume della trilogia, Il labirinto (cui seguono La fuga e La rivelazione) inizia con il risveglio del sedicenne Thomas in un ascensore, la Scatola, che lo conduce nella Radura, una sorta di villaggio in cui vivono solo ragazzi come lui.

Thomas non ricorda assolutamente nulla, ad eccezione del suo nome, ma il leader dei ragazzi, Alby, gli spiega che è successa la stessa cosa a tutti gli altri: si sono risvegliati senza sapere nulla e si sono dovuti organizzare in una società, per poter sopravvivere.

 
Ma la Radura è un luogo chiuso, circondato da alte mura, al di fuori delle quali c’è il Labirinto, infestato dai velenosi Dolenti: è compito dei Velocisti perlustrare ogni giorno porzioni di Labirinto per trovare una via di fuga.

Una corsa contro il tempo

E scoprire come uscire dalla Radura diventa impellente il mese dopo, quando con la Scatola arriva per la prima volta una ragazza e con sé ha un messaggio: non arriveranno più scorte per la Radura.

Per Thomas, Alby, Newt, Chuck e gli altri giovani inizia una corsa contro il tempo per scoprire quale meccanismo si cela dietro il funzionamento del Labirinto e soprattutto capire chi ha voluto mandare degli adolescenti in un luogo così pieno di insidie e difficoltà.

Perché Thomas sente di essere legato a Teresa, la nuova arrivata? Dove si nascondono le risposte? E, soprattutto, riusciranno a trovare una via di fuga?

Come ogni saga distopica che si rispetti, Maze Runner ha una suggestiva ambientazione post-apocalittica con la Radura e il suo Labirinto, che è il pericolo maggiore per i ragazzi, ma anche la loro unica via di fuga.

I personaggi sono indimenticabili, descritti in modo molto realistico dall’autore, ognuno con i propri pregi e difetti. La lettura è coinvolgente e tiene sempre con il fiato sospeso.

   

 

2. Kathryn Stockett – The Help

Una giornalista contro la discriminazione razziale

Con The Help Katheryn Stockett dà voce ad uno dei più grandi problemi che hanno afflitto (e affliggono ancora oggi) la società: il razzismo. E lo fa con grande delicatezza.
The Help, il bel libro di Kathryn Stockett
Nel Sud degli Stati Uniti, precisamente a Jackson, gli anni ’60 non sono certamente un periodo favorevole alle persone di colore: lo sa bene Aibeleen Clark, che ha passato la vita ad occuparsi dei bambini delle ricche famiglie bianche, ma ha perso suo figlio in un incidente sul lavoro.

Lo sa anche Minny Jackson, una domestica dalla forte personalità più volte licenziata. E lo sanno tutte le donne a servizio, che ogni giorno sono costrette a subire ingiustizie.

La storia di Skeeter

Eugena Phelan, detta Skeeter, è una giovane ragazza bianca, appena uscita dall’università e desiderosa di dedicare la vita alla scrittura.

La sua sensibilità e la sua determinazione la portano ad intraprendere una strada assai difficile: vuole scrivere un libro sulle donne che lavorano nelle case dei bianchi, descrivendo con schiettezza le loro vite, senza tralasciare le ingiustizie e le umiliazioni che affrontano quotidianamente.

Skeeter è decisa a diventare la voce di persone che vedono la loro dignità calpestata in qualunque situazione.

   

 

3. Cecilia Randall – Hyperversum

Un incredibile viaggio nella Francia medievale

Ian è uno studente specializzando di storia medievale. Daniel è il suo migliore amico e studia fisica all’università. Martin è il fratellino di Daniel. Jodie è la ragazza di Daniel e studia medicina, insieme a Donna.
Il primo volume della saga di Hyperversum, scritto dall'italiana Cecilia Randall, pseudonimo di Cecilia Randazzo
Donna è la ragazza di Karl, un compagno di studi di Daniel. Cosa hanno in comune questi ragazzi? La passione per un videogioco: Hyperversum, che permette di vivere delle avventure in epoche passate.

Un pomeriggio i ragazzi si sono riuniti per giocare insieme, ma in seguito ad un’esplosione, si ritrovano catapultati nell’epoca scelta per la loro avventura, la Francia del 1214.

 
Il gruppo è diviso: Donna e Karl sono scomparsi, il gioco non risponde ai comandi e loro, americani, si ritrovano nei territori francesi che sono in lotta con gli inglesi. Adattarsi alla vita medievale non è facile, anche perché il gruppetto è molto spaventato: solo grazie alle conoscenze storiche di Ian i ragazzi hanno qualche speranza.

La situazione precipita quando Ian difende una servetta dalle ire dello sceriffo Derangale, viene frustato e tutti finiscono in prigione. Dopo una precipitosa fuga, raggiungono il feudo francese di Montmayeur e lì scoprono che la servetta altri non è che dama Isabeau.

Complotti lungo il tempo

Accolti dalla ragazza e dal suo tutore, Guillaume de Ponthieu, gli americani iniziano una nuova vita, ma non sono al sicuro. I complotti sono sempre in agguato e la battaglia di Bouvines è alle porte: riusciranno a tornare a casa in tempo?

L’italiana Cecilia Randall ha dato vita ad storia incredibile: partendo dall’idea del viaggio nel tempo (come Timeline di Michael Crichton), ha descritto l’avventura di Daniel, Ian e dei loro amici con grande abilità.

La vicenda è appassionante, tra complotti, duelli, giostre fra cavalieri, castelli, battaglie e segreti. Passato e presente si mescolano, rendendo Hypeprversum un romanzo incredibile. Da non dimenticare che le avventure di Ian e Daniel continuano nei romanzi Il falco e il leone e Il cavaliere del tempo.

   

 

4. Bianca Pitzorno – La bambinaia francese

Una rilettura di Jane Eyre

Parigi, 1832. Sophie è una povera bambina di nove anni che, rimasta orfana, viene accolta in casa della bella e generosa ballerina Céline Varens. La sua vita cambia completamente anche perché inizia a frequentare la scuola del Cittadino Marchese, il padrino di Cèline, ammiratore dei principi della Rivoluzione.
La bambinaia francese è un viaggio nella Francia di inizio Ottocento
Questi sono gli anni più belli per la bambina, che cresce circondata dall’affetto di Toussaint, lo schiavo di colore che Cèline vorrebbe liberare, e di tutti i ragazzi che frequentano le lezioni del Cittadino Marchese.

Purtroppo, dopo qualche anno, per una serie di sfortunate circostanze, la situazione precipita e Sophie è costretta a lasciare Parigi e recarsi in Inghilterra, fingendosi la bambinaia di Àdele: la piccola è stata portata via dal padre, il freddo Edward Rochester, il protagonista del celebro romanzo inglese Jane Eyre.


Leggi anche: Cinque bei libri per ragazze di 17 anni

Si tratta di un vero e proprio cross-over fra le due storie, un’originale rilettura del capolavoro della Brönte.

L’arte di Bianca Pitzorno

Bianca Pitzorno è l’autrice de La bambinaia francese, un vivo dipinto della società francese della prima metà dell’Ottocento.

Attraverso la storia di Sophie, vengono affrontati i temi che hanno segnato quel periodo: le prime rivendicazioni femminili, la schiavitù, le innovazioni scientifiche, l’introduzione del tutù nel balletto classico, l’educazione…

È un romanzo toccante, ben costruito, ricco di personaggi che conquisteranno facilmente il cuore del lettore e lo spingeranno ad interessarsi della letteratura e della cultura ottocentesca.

   

 

5. Paolo Giordano – La solitudine dei numeri primi

Due persone unite dal dolore e dalla solitudine

Nella Torino dei giorni nostri si intrecciano le vite spezzate di Alice e Mattia. Lei è stata segnata da un incidente avvenuto quando era bambina e l’ha resa zoppa.
La celebre copertina de La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano
Lui è tormentato dal senso di colpa per aver abbandonato la gemella Michela, affetta da ritardo mentale, per andare alla festa di compleanno di un compagno di classe, ma da quel giorno della bambina si sono perse le tracce. Divenuti adolescenti, Alice soffre di anoressia, mentre Mattia è diventato un ragazzo solitario con tendenze all’autolesionismo.

Con La solitudine dei numeri primi, lo scrittore piemontese Paolo Giordano descrive la storia e la crescita di due anime intimamente segnate dalla sofferenza.

 
Il legame che lega Alice e Mattia è particolare, indefinibile, nato sotto il segno del dolore e di un senso di inadeguatezza. Per tutta la vita i due si allontanano e si avvicinano, perché sono come due numeri primi gemelli, soli, ma vicini.

   

 

Altri 10 libri per ragazzi e ragazze di 15 anni, oltre ai 5 già segnalati

Se i cinque libri appena presentati li avete già letti o regalati, non disperate: la lista è ancora lunga. Qui di seguito vi suggeriamo altri dieci titoli forse meno originali ma comunque indispensabili.

 

J.K. Rowling – La serie di Harry Potter

Una lista di libri per ragazzi – che sia destinata a undicenni o a diciottenni, cambia poco – non può non citare la serie di Harry Potter scritta da J.K. Rowling. Può darsi che il quindicenne in questione li abbia già letti tutti, ma se non l’ha fatto è meglio provvedere quanto prima.

La saga si compone di sette romanzi più una serie di altri volumi aggiuntivi. Protagonista è il piccolo Harry, un apprendista mago che deve affinare le sue abilità frequentando la prestigiosa (ma anche pericolosa) scuola di Stregoneria di Hogwarts.

Michael Ende – La storia infinita

Pubblicato per la prima volta nel 1979, La storia infinita è un classico della letteratura per ragazzi. È però molto di più che un semplice romanzo d’avventura: al suo interno le tematiche tipicamente fantasy si mescolano, infatti, a una serie di simboli e metafore filosofiche anche molto attuali.

Appassionante e coinvolgente, il romanzo di Ende permette una facile immedesimazione dei giovani lettori, che non faranno fatica a sentirsi letteralmente parte della storia, parteggiando per Atreiu o per Bastiano Baldassarre Bucci, i due protagonisti.

 

John Green – Colpa delle stelle

Colpa delle stelle è un romanzo che qualche anno fa ha avuto un enorme successo e che di sicuro piacerà alle ragazze. Scritto da John Green, uno specialista nella narrativa young adult, racconta la storia d’amore difficile e tormentata di Hazel e Gus.

I ragazzi, giovani e innamorati, sono purtroppo entrambi affetti da gravi patologie che sembrano continuamente metterne a rischio l’esistenza. Ciononostante, riescono comunque a creare un legame tra loro e ad affrontare insieme le asprezze delle loro vite. Fino ad un inaspettato finale.

Stephen Chbosky – Ragazzo da parete

Il romanzo Ragazzo da parete di Stephen Chbosky non è forse molto famoso di per sé, quanto piuttosto per il film che ne è stato tratto. Lo stesso Chbosky ha infatti diretto l’adattamento cinematografico dal titolo Noi siamo infinito con Logan Lerman, Emma Watson e Ezra Miller.

Il protagonista è Charlie che, tramite una serie di lettere, descrive la sua adolescenza difficile. Il ragazzo è infatti molto introverso e fa fatica a legare coi compagni di scuola, almeno fino a quando non riesce ad entrare nel gruppo della bella Sam, di cui si innamora.

 

Douglas Adams – Guida galattica per autostoppisti

Guida galattica per autostoppisti è sia il titolo di un romanzo che dell’intera saga che da lì è partita, scritta da Douglas Adams negli anni ’80. Se non la conoscete, si tratta di una serie di fantascienza umoristica molto originale e molto apprezzata, non solo nel mondo anglosassone.

Tutto prende avvio quando il protagonista, l’ignaro terrestre Arthur Dent, scopre che delle ruspe stanno per demolirgli la casa visto che lì deve passare una superstrada. La cosa in realtà non è di grande importanza, visto che c’è un problema più grosso: anche la Terra sta per essere spazzata via per lasciare spazio a una superstrada interstellare.

Veronica Roth – La serie di Divergent

Anche Divergent fa parte di una saga, anche se qui più che nel campo del fantasy o della fantascienza siamo in quello della distopia. Pubblicato nel 2011, è scritto da Veronica Roth, giovanissima scrittrice statunitense allora all’esordio.

La protagonista è una ragazza di 16 anni, Tris, che è una divergente: una persona cioè che, a livello attitudinale, sembra adeguata a coprire diversi ruoli nella società del futuro (dove però i ruoli sono rigidamente divisi). Proprio per questa caratteristica è quindi a rischio e il suo ruolo sarà al centro di molte disavventure.

 

Ann Brashares – Quattro amiche e un paio di jeans

Molto più leggero è il tono, invece, di Quattro amiche e un paio di jeans, saga per ragazze scritta da Ann Brashares. Pubblicata a partire dal 2001, la serie è composta da cinque libri, l’ultimo dei quali vede le protagoniste invecchiate, alla soglie dei trent’anni.

La storia è infatti all’inizio quella di quattro sedicenni: Tibby, Lenny, Carma e Bee. Ad unirle c’è un paio di jeans quasi magici, perché, comprati in un negozio dell’usato, vanno bene a tutte e le rendono anzi molto sicure di sé.

Jostein Gaarder – Il mondo di Sofia

Se volete un libro che spinga a pensare, buttatevi sicuramente su Il mondo di Sofia di Jostein Gaarder. Pubblicato nel 1991, il volume è infatti una sorta di romanzo del mistero che contiene al proprio interno un piccolo trattato di storia della filosofia.

La protagonista Sofia è una ragazza di 14 anni che comincia all’improvviso a ricevere delle lettere anonime. Lettere che in principio le pongono delle domande esistenziali, ma che poi via via cominciano a raccontarle la storia dei filosofi e dei loro tentativi per spiegare l’esistente. Da provare.

 

Markus Zusak – Storia di una ladra di libri

Noto in Italia anche come La bambina che salvava i libri, il romanzo Storia di una ladra di libri è uscito nel 2005 ma ha ottenuto subito ottimi risultati di vendita, rafforzati poi dalla realizzazione di un fortunato adattamento cinematografico.

Al centro della trama c’è una ragazza che salva libri dai roghi nazisti nella Germania alle soglie della guerra mondiale. Oltre all’amore per i romanzi, però, la protagonista dovrà anche fare i conti con un ebreo che la sua famiglia decide di nascondere in cantina.

Alessandro D’Avenia – Bianca come il latte, rossa come il sangue

Chiudiamo spostandoci di nuovo su un romanzo italiano con Bianca come il latte, rossa come il sangue, pubblicato nel 2010 da Alessandro D’Avenia. Il romanzo racconta la storia di Leo, un ragazzo di 16 anni che ha una cotta per Beatrice, bella studentessa dai capelli rossi che però si rivelerà presto malata di leucemia.

Tra dolore e sogni, tra qualche sbandata nella retorica ma anche una capacità piuttosto rara di sintonizzarsi col linguaggio e coi bisogni degli adolescenti, D’Avenia ha costruito un successo che è poi continuato coi suoi romanzi successivi, Cose che nessuno sa e Ciò che inferno non è.

 

E voi, quale libro per quindicenni preferite?

 

Conosci altri libri per ragazzi di 15 anni? Segnalali nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here