Cinque perfette frasi per il buongiorno alla mattina

Le migliori frasi per augurare il buongiorno e iniziare al meglio la giornata

Lo sapete già bene anche voi: il lunedì mattina è uno dei momenti più duri della settimana. Dopo aver assaporato un paio di giorni di pausa, si deve riprendere il solito ritmo e tornare al lavoro, ben sapendo che la prossima pausa dista cinque intere giornate.

Il risveglio, il momento più duro

Il momento più duro è al mattino, al risveglio. Quando spegnete la sveglia e vi rendete conto che è prestissimo e che avreste bisogno almeno di un’altra oretta di sonno. Quando pensate a tutte le cose che dovrete affrontare durante la giornata. Quando immaginate quanto tempo perderete nel traffico, quanto vi scoccerà rivedere quel fastidioso collega, quanto poco tempo avrete per la colazione e il pranzo.

A volte, tutti questi pensieri negativi possono però essere spazzati via con una buona frase o con una buona canzone. Oggi, di frasi ve ne proponiamo cinque, che potete tenere per voi o dedicare – magari via messaggio, o sui social network – a una persona che vi sta a cuore. Chissà che non possa migliorarle la giornata.


Leggi anche: Cinque canzoni per un buon risveglio al mattino

 

Marco Aurelio e le gioie della vita

Il buongiorno dell’imperatore filosofo

Gli antichi sembrano spesso avere la frase giusta per ogni occasione. Forse perché amanti della filosofia, forse perché per primi si trovavano a riflettere su certi argomenti, ci hanno lasciato perle di saggezza su vari ambiti del vivere quotidiano. E quindi anche sul risveglio e tutto ciò che ne consegue. Cominciamo pertanto con una frase di Marco Aurelio che ha lo scopo, anche con parole ferme, di convincerci a non lamentarci.

Quando ti alzi al mattino, pensa a quale prezioso privilegio è essere vivo: respirare, pensare, divertirsi, amare.

Marco Aurelio fu uno dei più grandi imperatori romani. Nato nel 121, governò dal 161 al 180, dopo essere stato adottato da Antonino Pio per volere di Adriano. Durante il suo regno, in realtà, l’Impero dovette subire varie guerre e fu segnato dalle pestilenze, ma lui è ricordato come un imperatore saggio e buono. D’altronde, fu anche un importante filosofo stoico, le cui riflessioni sono raccolte in uno dei più importanti libri dell’antichità, Colloqui con se stesso.

 

Il buono del giorno

Una frase per puntare a cogliere il meglio

Dopo essere partiti con un filosofo e prima di chiudere con uno scrittore, diamo spazio ora ad alcune frasi anonime, che non sono frutto delle riflessioni di un autore importante. Abbiamo deciso infatti per una volta di riportare anche alcune citazioni meno celebri, ma forse più efficaci per i nostri scopi.

Non tutti i giorni possono essere buoni, ma ci può essere qualcosa di buono in ogni giorno.

L’importante, infatti, non è illudersi che ogni giorno sarà perfetto, perché sarebbe mentire a se stessi. L’importante, quando si affronta un nuovo giorno, è convincersi che può esserci comunque qualcosa di buono, anche se la lista dei nostri impegni è ben diversa da quella che vorremmo. È solo quest’attitudine positiva, infatti, che può salvarci dallo sconforto e può aiutarci ad affrontare nel migliore dei modi le ore che ci si profilano davanti.

 

Scordiamoci il passato

Proiettarsi verso la parte giusta

A volte, quello che ci frena nelle nostre giornate – e più in generale nella nostra vita – è il fatto di vivere non nel presente, ma nel passato o nel futuro. Nel primo caso viviamo di rimpianti, nel secondo potremmo vivere di paure. Questo in certe circostanze è inevitabile, ma alla lunga è deleterio. Perché quando viviamo nel passato rischiamo di perdere un sacco di occasioni, mentre quando viviamo nel futuro possiamo riporre troppa ansia in eventi che poi potrebbero non rivelarsi affatto decisivi. E non prestare attenzione a eventi meno appariscenti ma più rilevanti.

Non guardarti indietro, non stai andando in quella direzione.

Per questo, ogni mattina è bene ricordarsi qual è la direzione verso cui si sta andando. Che è sì il futuro – non bisogna dimenticarlo –, ma è un futuro che passa sempre attraverso il presente. Lo diceva spesso proprio Marco Aurelio, che abbiamo citato in apertura: il passato e il futuro non possono essere persi, perché viviamo in realtà solo il presente.


Leggi anche: Cinque frasi su se stessi che vi sorprenderanno

 

Grandezza e impegno

Come superare i passi falsi

Ogni mattina è una sfida, ogni nuovo giorno è una nuova impresa da portare a termine. A volte, però, questa sfida può sembrare improba. Abbiamo tutti degli obiettivi nella vita, ma possono sembrarci sempre distanti e irraggiungibili. E lo sconforto può coglierci, soprattutto di mattina. Ma i grandi obiettivi – come ci insegna chi li ha raggiunti – si raggiungono solo con grande fatica e passando attraverso innumerevoli fallimenti.

Non devi essere grande per cominciare, ma devi cominciare per diventare grande.

Col buongiorno, quindi, bisogna trovare le motivazioni per mettersi al lavoro, anche quando sembra che questo lavoro non porti da nessuna parte. Bisogna trovare l’energia per darsi da fare, per rimboccarsi le maniche e superare gli ostacoli e i fallimenti che si pongono sulla nostra strada.

 

Le rane di Mark Twain

Ingoiare il rospo

Concludiamo tornando, come detto, a un personaggio famoso. E in particolare a uno dei più grandi scrittori dell’Ottocento, Mark Twain. Aforista, docente e umorista, Twain è autore di alcuni dei più importanti romanzi che hanno dato vita alla letteratura americana. Suoi sono, ad esempio, Le avventure di Tom Sawyer, Il principe e il povero, Le avventure di Huckleberry Finn e Un americano alla corte di re Artù.

Se il tuo lavoro è di mangiare una rana, è meglio farlo come prima cosa al mattino. E se il tuo lavoro è di mangiare due rane, è meglio cominciare da quella più grossa.

Nella frase che avete letto qui sopra, Twain usa la metafora della rana per parlare di tutte le incombenze fastidiose che ci tocca affrontare. Un esempio non scelto a caso. Uno dei più celebri racconti dello scrittore americano è infatti Jim Smiley e la sua rana salterina, uscito per la prima volta nel 1865. Fu il suo primo grande successo a livello nazionale, che lo fece conoscere sulla costa est. Quando, un paio d’anni dopo, raccolse i suoi primi lavori, il titolo scelto per l’opera fu non a caso Il famoso ranocchio canterino della contea di Calaveras e altri racconti.

 

Segnala altre perfette frasi per il buongiorno alla mattina nei commenti.