Cinque piatti per un menu veloce

Il flan in una foto di norwichnuts via Wikimedia Commons

A chi non è capitato di avere degli ospiti all’improvviso? Magari una visita inaspettata o un amico che suona alla porta mentre si avvicina l’ora di cena. A questo punto potrebbe scattare la sfida “menu last minute”.

Partendo dal presupposto che è sempre un piacere avere qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere, cogli l’occasione e vedila come un momento per condividere del tempo assieme. Addirittura puoi coinvolgere i tuoi ospiti in cucina, così alla fine saranno tutti soddisfatti e anche un po’ orgogliosi.

Cinque piatti in un’ora

Le cose belle sono sempre quelle dell’ultimo minuto! Per incominciare ti basta prendere cinque minuti per organizzarti mentalmente; poi, un po’ di creatività, un bel sorriso ed il gioco è fatto. Quindi, prosegui con questo menu facilissimo. Unico rischio: ricevere tanti complimenti.

In circa un’ora riuscirai a creare questi cinque piatti. Ecco gli ingredienti per una media di 4 persone, con il relativo procedimento ed eventualmente la possibilità di variarne i contenuti.

 

Antipasto

Spiedini di prosciutto e kiwi

Kiwi e prosciutto, un accostamento inaspettato ma gustosoTi serviranno:

  • 16 fette di prosciutto crudo magre e tagliate piuttosto sottili;
  • 8 kiwi maturi;
  • stuzzicadenti lunghi per spiedini.

Quindi procedi così: dividi le fette di prosciutto a metà, nel senso della lunghezza, in modo da ottenere delle strisce larghe 3-4 cm. Taglia i kiwi a metà e, con l’apposito scavino, ricava dalla polpa delle palline. Comincia ad infilare su uno spiedino una striscia di prosciutto, formando una doppia piega, poi una pallina di kiwi e continua così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Quindi adagia gli spiedini su un piatto da portata e servili.

In alternativa al kiwi, o se vuoi dare del colore in più, a piacere puoi anche infilzarli su un melone o su un pompelmo.

 

Primo piatto

Spaghetti con uovo e parmigiano

Gli spaghettiIngredienti:

  • 320 gr di spaghetti;
  • 20 gr di burro;
  • 3 tuorli;
  • un ciuffo di prezzemolo;
  • 2 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato;
  • sale;
  • pepe.

Intanto metti a bollire l’acqua in una pentola e quando raggiunge l’ebollizione, sala, unisci gli spaghetti e portali a cottura al dente.

Poi trita il prezzemolo (lavato e pulito). Quindi sbatti i tuorli con un po’ di prezzemolo e pepe abbondante. Metti il burro a fiocchetti in una terrina o in un grande piatto da portata e aggiungi i tuorli sbattuti. L’ultimo passaggio consiste nell’unire gli spaghetti al dente scolati, ma senza sgrondarli troppo (tieni da parte eventualmente un mestolo di acqua di cottura). Mescola subito, per evitare che i tuorli si rapprendano subito a contatto con la pasta calda.

Nota bene: il condimento deve restare cremoso. Se risultasse troppo asciutto, diluiscilo con l’acqua di cottura lasciata precedentemente da parte.

Alla fine cospargi di parmigiano e servi a tavola.

Variante 1: puoi utilizzare del formaggio pecorino al posto del parmigiano e utilizzare anche le uova intere invece dei soli tuorli.

Variante 2, ancora più rapida: nel piatto da portata sbatti 4 cucchiai di olio con altrettanta acqua di cottura della pasta e tanto pepe macinato grosso. Scola la pasta e uniscila al condimento, aggiungendo 4 cucchiai di cacio grattugiato (il cacio è il provolone piccante stagionato).

 

Secondo piatto

Frittata al forno

Una frittata al forno fotografata da Ginasole via Wikimedia CommonsIngredienti:

  • 6 uova;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva;
  • verdure miste grigliate surgelate;
  • basilico;
  • sale;
  • pepe.

Taglia a pezzetti le verdure ancora surgelate. Trita la cipolla e falla appassire con olio caldo in una pentola antiaderente che abbia una grandezza tale da poter entrare in forno. Unisci le verdure salate e cuoci a fuoco basso fino a far scongelare completamente le verdure. Quindi, toglile dal fuoco.

Scalda il forno a 170°. Sbatti le uova con del formaggio grattugiato, un pizzico di sale, pepe e basilico spezzettato. Versa il composto sulle verdure, distribuendolo in modo uniforme. Metti in forno e lascialo cuocere per 10 minuti: la superficie della frittata dovrà rapprendersi e dorare e l’interno rimarrà morbido. Infine rovescia la frittata su un tagliere, tagliala e mettila su un piatto da portata, guarnendolo con foglie di basilico.

Per arricchire la frittata, unisci alle uova delle olive tagliate a rondelle e tonno sott’olio ben scolato e spezzettato.

 

Contorno

A base di verdura

Gli ingredienti di una buona insalataPer il contorno, in base al tempo che hai, puoi scegliere di preparare un insalata mista con della lattuga, pomodori e carote o anche semplice insalata verde o solo pomodori va benissimo.

Puoi far bollire degli spinaci surgelati da condire con olio, oppure ancora grigliare delle zucchine e melanzane. In questo caso mettici un po’ di creatività e colore: il contorno è la cosa più semplice da fare e serve solo per accompagnare il secondo.

 

Dolce

La magia dei Flan

Il flan in una foto di norwichnuts via Wikimedia CommonsQuesta chicca a base di cioccolato, semplicissima e velocissima, non può mancare per completare un menu così gustoso.
Ingredienti:

  • 4 uova;
  • 100 gr di zucchero;
  • 150 gr di cioccolato fondente;
  • 150 gr di burro;
  • 90 gr di farina.

Unisci uova e zucchero. Sciogli il burro con il cioccolato in un pentolino a fuoco basso. Quindi mischialo con le uova e lo zucchero. Mescola il tutto e aggiungi la farina. Poi dividi il composto in delle coppette di alluminio e mettile in frigo. Prima di servirle, riscalda il forno al massimo e, quando è ben caldo, metti le coppette contenenti il composto per circa 10 minuti. Alla fine toglile dal forno e rovesciale in dei piattini per dolce. Puoi guarnirle con dello zucchero a velo. Verranno fuori dei tortini con il cuore di cioccolato morbido e denso. Una prelibatezza che lascerà i tuoi ospiti allietati.

Per un risultato migliore, puoi organizzarti così: parti dal dolce, in modo tale da metterlo subito in frigo, così vi resterà il tempo necessario. Passa poi al secondo, perché ricorda che la frittata è più buona tiepida e resta anche soffice. Infine, prosegui con antipasto, contorno e primo.

Facile no?

 

Segnala altri piatti per un menu veloce nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here