Cinque semplici modi per rimettersi in forma

L'importanza dell'attività fisica per rimanere in forma

Essere e soprattutto mantenere la forma fisica è uno dei principali dilemmi degli uomini e delle donne di oggi, che spesso, per far fronte all’eventuale problema, vanno in cerca di chissà quale formula magica che, a causa anche della disinformazione generale, faccia credere di risolvere la questione in breve tempo. Una soluzione che magari all’inizio funziona, ma che alla lunga mostra tutti i suoi limiti; come si suol dire: «Passato il Santo, finita la Festa».

Al termine dell’abbaglio, infatti, tutto torna come o peggio di prima. Quindi perché affannarsi e complicarsi la vita quando in realtà rimanere in forma è molto semplice e gratuito e, perché no, ti fa vivere anche in modo più felice?

Ebbene, se anche tu sei caduto in uno di questi metodi alquanto fugaci, ti trovi nel posto giusto. Continua a leggere e scoprirai che rimanere in forma è più facile di quanto pensi. Ma ricorda che la cosa di fondamentale importanza è fare di questi suggerimenti uno stile di vita.

 

1. L’attività fisica

Mens sana in corpore sano

Il 30% di quel che serve per ottenere una forma fisica eccellente è composto dalla ginnastica.

L'importanza dell'attività fisica per rimanere in formaPremesso che qualunque tipo di movimento aiuta ad eliminare il grasso in eccesso e fa sempre bene, per far attività fisica ci sono tantissime opzioni. Dalla semplice camminata, magari veloce e di almeno 30 minuti al giorno, fino alle attività più pesanti troviamo tante sfumature.

La cosa migliore in assoluto per ottenere risultati evidenti è lavorare con i pesi ed integrare anche un po’ di attività aerobica, ma solo quanto basta, altrimenti l’eccesso causa il sovrallenamento e si rischia la formazione della cellulite.

Ciò perché, stressando il corpo con tanta aerobica, si alza il livello di cortisolo, che è il principale nemico del dimagrimento. Questo ormone, detto anche ormone dello stress, viene secreto dalle ghiandole surrenali in conseguenza appunto dello stress protratto nel tempo, come un allenamento aerobico prolungato.

Il cortisolo indica una situazione di emergenza e di eccessivo affaticamento. Gli effetti collaterali saranno allora: ritenzione idrica, rallentamento del metabolismo e catabolismo.

Un allenamento ideale deve essere formato invece da esercizi di tonificazione muscolare e al massimo da 30 minuti di attività aerobica, mantenendo basso il livello del cortisolo. Quindi non stressarti.

Prefissarsi un obiettivo da raggiungere

In ultima analisi, sfatiamo il mito che le donne che fanno pesistica diventano come Arnold Schwarzenegger, in quanto non è assolutamente vero. Per arrivare a determinati livelli, ci vogliono anni e anni di allenamento a livello agonistico.

La cosa fantastica è che ognuno di noi può prefissarsi un obiettivo da raggiungere, in base al prototipo di forma fisica ideale.

Nello specifico, attraverso i pesi si tonificano i muscoli, quindi la massa magra, e viene meno la massa grassa, il che è molto importante per mantenersi in forma poiché, nello sviluppare il muscolo, aumenta anche il metabolismo e si bruciano più grassi, anche dormendo.

La palestra è fondamentale per lavorare sulla massa magra, con la conseguente eliminazione dell’eccesso di grasso.

 

2. Una sana alimentazione

L’importanza del buon cibo

Il rimanente 70% di ciò che serve per dimagrire rientra nella corretta alimentazione. Il mangiar bene è fondamentale per mantenersi in forma. Sapevi che mangiare non fa ingrassare? Ovviamente facendolo nel modo corretto.

Una sana alimentazione si basa su prodotti naturaliLe diete restrittive infatti portano a rallentare il metabolismo e ad assimilare di più. Quindi bisogna mangiare in base al proprio fabbisogno calorico. Il cibo non è un nemico. Aiuta a nutrire l’organismo e mantenere i processi chimici e fisici in ottimo stato.

Per fare questo è sempre preferibile scegliere il biologico, in quanto il cibo troppo lavorato perde le sue sostanze nutritive.

È importante fare almeno cinque pasti al giorno per stimolare il metabolismo e mantenerlo attivo in modo tale da bruciare più grassi. Quindi è bene iniziare la giornata con una buona colazione con cereali e latte (anche di soia se si preferisce), yogurt, frutta, oppure, per chi preferisce il salato, con delle uova e pane integrale.

Le varianti sono diverse ma l’importante è dosare bene il tutto e non saltare mai la colazione, in quanto fornisce parte dell’energia che serve per la giornata e, essendo il primo pasto, risveglia il metabolismo.

L’importanza degli spuntini

Un ruolo spesso sottovalutato l’hanno poi gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio, sia perché spezzano l’appetito ed evitano che si arrivi affamati all’ora di pranzo o di cena e quindi si tenda a mangiare di più, sia perché mantengono attivi i fenomeni energetico-metabolici all’interno dell’organismo.

Per questi “spezza-fame” è preferibile consumare ad esempio dalla frutta, una manciata di frutta secca, affettato magro come fesa di tacchino o bresaola, accompagnati con delle gallette di riso o pane integrale, sempre in modo equilibrato.

Leggi anche: Cinque dolci dietetici facili da fare

Per il pranzo e la cena è bene fare dei pasti più completi, arricchiti di verdura – che permette di aumentare il senso di sazietà –, carni magre come pollo, tacchino, manzo e così via, oppure del pesce, legumi, cereali come l’orzo, il farro, il riso, la pasta integrale.

Anche in questo caso le varianti sono diverse. Ma è fondamentale alimentarsi in modo sano, eliminando i cibi troppo zuccherati, l’alcol, il fumo e tutto ciò che è raffinato. Parola d’ordine: equilibrio!

 

3. Bere tanta acqua

L’acqua e i sali minerali

Per dimagrire bisogna bere molta acquaIl nostro corpo è fatto per lo più di acqua, quindi necessita di assumerne una certa quantità per eliminare le tossine, purificare l’organismo ed effettuare un ricambio costante dei liquidi. Bisognerebbe berne almeno un litro e mezzo o due litri al giorno. Inoltre l’acqua aiuta ad eliminare la cellulite ed idratare il corpo.

L’acqua può essere integrata anche con delle bevande ricche di sali minerali, importanti per la nutrizione del fisico. Un consiglio è bere due bicchieri di acqua appena svegli e prima di fare colazione per riattivare il metabolismo, due prima dei pasti principali per facilitare la digestione e due prima di coricarsi per prevenire l’arresto cardio-respiratorio.

 

4. Dormire

Il sonno rigenerante

Il sonno è indispensabile per la forma fisicaLa quarta cosa importante è, come consigliato dai medici, dormire bene ed almeno otto ore per notte. Questo permette al corpo di rilassarsi ed abbassare il livello di cortisolo, nonché produrre l’ormone della crescita (GH), il quale serve anche per lo sviluppo e la tonicità muscolare.

Inoltre il sonno rigenera e rilassa la mente e migliora le relazioni.

 

5. Innamorarsi

L’amore e l’endorfina

L'amore rende tutto più facile, anche rimettersi in formaUltimo, ma non ultimo a livello di importanza, è proprio l’amore. Innamorarsi produce endorfine, cioè l’ormone della felicità. Questo fa sì che la vita diventi più gradevole, e di conseguenza aiuta a mantenersi in forma, a vedere le cose sotto un punto di vista più bello ed è anche un motivo in più per mantenersi sani.

Innamorarsi di se stessi, degli altri e di tutto ciò che ci circonda. Innamorarsi dell’aria che respiriamo e sentire le emozioni e le sensazioni che le circostanze ci regalano.

L’amore porta alla felicità. Tutto parte dall’amore che si mette nel fare ogni cosa. Per cui se amate quello che fate, tutto il resto vi verrà facile.

In conclusione, possiamo aggiungere una sesta “cosa bella” alla nostra lista: al termine di questo percorso per mantenersi sempre in forma, riavvolgi il nastro e ricomincia da capo!

 

Segnala altri semplici modi per rimettersi in forma nei commenti.