La parola “rispetto” deriva dal latino respicere, cioè “riguardare, aver riguardo, considerare”. È composta dalla particella re (di nuovo, addietro) che accenna a ripetizione o indugio e spicere, cioè guardare. Secondo il Treccani, il termine “rispetto” può avere sette significati principali, tra cui anche quello di «componimento poetico popolare per canto, di carattere amoroso (scritto cioè in omaggio o “rispetto” della persona amata), sorto in Toscana alla fine del Medioevo».

Il significato che a noi qui interessa, comunque, è il primo: «Sentimento e atteggiamento di riguardo, di stima e di deferenza, devota e spesso affettuosa, verso una persona».

Dal dizionario alla pratica

Se l’analisi del vocabolario ci permette di capire bene il senso del termine “rispetto” in sé, la sua traduzione in pratica non è certo così comprensibile, anche perché la parola assume diversi significati a seconda di come e quando viene pronunciata. Si arriva al paradosso di far del male a una persona (quindi tutt’altro che rispettarla) perché, come si dice, «ha mancato di rispetto». Sembrerebbe un circolo vizioso.

Per chiarirci un po’ le idee possono venire in nostro soccorso alcune frasi sul rispetto lasciateci da personaggi famosi. Perle di saggezza, in un certo senso, che contribuiscono a chiarire la situazione. Soffermiamoci, allora, su cinque significative frasi sul rispetto e proviamo a interpretarle.


Leggi anche: Cinque interessanti film educativi

 

Il rispetto e l’ammirazione

Per il Parini si trova tra l’affetto e la meraviglia

Giuseppe PariniPartiamo da Giuseppe Parini (1729-1799), tra i massimi esponenti del Neoclassicismo e dell’Illuminismo in Italia. Nel Dialogo sopra la nobiltà (1757) il Parini fornisce una definizione attualizzata, diciamo così, del rispetto. La potete leggere poco più sotto.

Il rispetto, quindi, si prova nei confronti di persone che hanno un qualche merito, sia esso morale o di ingegno ma anche del corpo. Interessante frase sul rispetto, senza dubbio, anche se non completa: il rispetto si deve a tutti, anche a chi, per citare il Parini, non ha «eccellenti doti dell’ingegno». Notiamo qui che il rispetto è visto più come una sorta di sudditanza verso chi è superiore. Una frase del suo tempo, insomma.

Il Rispetto non è altro che un certo sentimento dell’animo posto fra l’affetto e la meraviglia, che l’uomo pruova naturalmente al cospetto di colui ch’ei vede fornito d’eccellenti virtù morali o d’eccellenti doti dell’ingegno o del corpo. Questo sentimento per lo più stassi rinserrato nel cuore di chi lo prova; e talvolta ancora per una certa ridondanza prorompe di fuora ne’ cenni o nelle parole.

Giuseppe Parini
EUR 14,45 EUR 17,00
Generalmente spedito in 24 ore
Il giorno. Le odi
EUR 9,90 EUR 11,90
Generalmente spedito in 24 ore
Il giorno-Le odi
EUR 7,23 EUR 8,50
Generalmente spedito in 24 ore

 

Il rispetto come stile di vita

Le chiare idee di Aldo Capitini

Aldo Capitini, filosofo della pace e del rispettoDi tutt’altro avviso è Aldo Capitini (1899-1968), filosofo, politico, antifascista, poeta ed educatore, noto con l’appellativo di “Gandhi italiano”. Nella sua opera Elementi di un’esperienza religiosa (1937), Aldo Capitini afferma che il rispetto è dovuto a tutte le persone. E solo rispettando tutti si rispetta se stessi.

Un rispetto, quindi che è una forma mentis, un modo di pensare e di agire che scaturisce da intime convinzioni. «Anche nel silenzio e nella solitudine della mente» c’è bisogno di coltivare il rispetto per l’altro, perché solo così facendo, quando ci si troverà fisicamente dinanzi all’altro, lo si potrà rispettare.

Se io, anche nel silenzio e nella solitudine della mente, rispetto l’immagine di un uomo, affermo in quel momento stesso la mia dignità di uomo, rendo omaggio all’essere spirituale in lui e in me. Chi non rispetta un altro, in realtà non rispetta nemmeno se stesso.

Educazione, religione, nonviolenza
EUR 9,78 EUR 11,50
Generalmente spedito in 24 ore
Le tecniche della nonviolenza
EUR 10,20 EUR 12,00
Il pensiero di Aldo Capitini.
Vedere il Prezzo EUR 2,99

 

Il rispetto e la famiglia

Una frase che allarga gli orizzonti

Richard Bach al tempo della pubblicazione de Il gabbiano Jonathan LivingstoneRichard Bach (1936), autore del celeberrimo libro Il gabbiano Jonathan Livingston, mette un po’ il dito nella piaga nel parlare di rispetto e valori della famiglia. Nel suo secondo romanzo, Illusioni. Le avventure di un messia riluttante (quello sul gabbiano è stato il suo primo romanzo), si trova la citazione che trovate qui di seguito.


Leggi anche: Cinque fantastiche frasi sulla vera amicizia

Una frase sul rispetto breve, ma fulminante. Un pensiero che invita alla riflessione soprattutto quando si raggiungono alcuni estremismi ben noti come, per esempio, quello che vuole che esista un solo tipo di famiglia. O, per allargare il discorso, che esclude le persone perché provenienti da altre realtà e altre culture. Richard Bach sottolinea che il vero legame tra le persone è quello che nasce dal rispetto e dalla gioia per le reciproche vite. Da tener presente.

Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti a una famiglia crescono sotto lo stesso tetto.

 

Accettare le idee altrui

Rispetto, comprensione, discussione: il cammino proposto da Norberto Bobbio

Norberto Bobbio con Indro Montanelli nel 1990Oggi, soprattutto grazie (o per colpa?) dei social network, tutti abbiamo le idee chiare su tutto, tutti abbiamo un’opinione su quello che succede in qualunque parte del mondo. E così emettiamo i nostri giudizi, a volte anche brutali, nella certezza di essere nel vero. Ma le cose stanno proprio così? Norberto Bobbio (1909-2004), considerato il massimo teorico del diritto e il massimo filosofo italiano della politica nella seconda metà del Novecento, ebbe a fare la dichiarazione che trovate qua più avanti.

Quella di Bobbio è una frase molto breve sul rispetto ma, come tutti gli aforismi ben riusciti, è un concentrato di saggezza. Il rispetto, secondo Norberto Bobbio, va sotto braccio alla comprensione e alla discussione. Si può anche discutere animatamente con chi la pensa in maniera diversa da noi, ma a patto di aver provato prima a capire le sue posizioni e di non voler condannare facilmente. In altre parole, il rispetto è alla base del vivere civile.

Ho imparato a rispettare le idee altrui, a capire prima di discutere, a discutere prima di condannare.

 

Il rispetto e la politica

L’impegno in prima persona è fondamentale

Hunter S. ThompsonLa frase di Norberto Bobbio è particolarmente significativa in contesti politici, dove spesso gli animi sono esacerbati e ci si arrocca sulle proprie posizioni, condannando gli avversarsi e sminuendoli in tutti i modi. Senza cadere nel qualunquismo, è pur vero che una situazione di mancato rispetto nella politica è dovuta proprio al modo di agire di molti esponenti politici, almeno nel nostro paese. A tal proposito è particolarmente significativa una frase di Hunter Stockton Thompson (1937-2005), giornalista e scrittore statunitense, che disse quanto potete leggere qua più avanti.

Insomma, una traduzione in altri termini della classica locuzione latina exempla trahunt. È l’esempio a farla da padrone, anche per quel che riguarda il rispetto.

Non possiamo aspettarci che le persone abbiano rispetto per la legge e l’ordine fino a quando non insegneremo il rispetto a chi abbiamo affidato il compito di fare rispettare tali leggi.

 

Segnala altre significative frasi sul rispetto nei commenti.