Cinque storie fantastiche da scoprire e riscoprire

Cinque libri fantastici e un po' magici

Il visconte dimezzato di Italo Calvino, Cleo di Helen Brown, L’ultimo elfo di Silvana De Mari, Tre storie magiche di Alejandro Jodorowsky e Il tuo Aldilà personale di Igor Sibaldi sono cinque libri che possono diventare una porta da aprire con curiosità e leggerezza per scoprire un modo nuovo di guardare la realtà e noi stessi.

Il racconto fantastico, la favola, la magia del poetico, la capacità di farci cambiare punto di vista attraverso una storia narrata e magari riuscire a osservare noi stessi persino attraverso gli occhi di un gatto, possono farci scoprire modi di pensare nuovi che ci conducono al di là dei nostri confini; talvolta sono un aiuto per renderci più consapevoli della bellezza che si nasconde dietro la quotidianità, la quale, se non è illuminata da un pizzico di ironia, magia, poesia, avventura e desiderio di conoscere e conoscersi, può divenire grigia e priva di colore e calore.


Leggi anche: Cinque libri che danno risposte, cambiano la vita e fanno riflettere

 

Il visconte dimezzato di Italo Calvino

Un classico per riscoprire noi stessi

La raccolta dei tre racconti di Italo CalvinoOggi, chi più chi meno, siamo tutti immersi in una corsa quotidiana, fatta di mille attività, talvolta frenetiche e caotiche, cosicché può capitare di perdere il senso di quello che si sta facendo, la bellezza e la leggerezza della propria esistenza. In questi momenti può accadere qualcosa di straordinario: si può iniziare a percepirsi in modo diverso, come altro da sé, fino a guardarsi allo specchio e vedere un’immagine non proprio corrispondente, quasi non autentica, fino al punto in cui viene facile chiedere a se stessi: «Sono proprio io quello lì o quella lì?».

In genere da queste crepe dell’anima, spiragli sul sé, nascono piccoli o grandi cambiamenti e le nostre vite, a volte in modo rocambolesco, a volte in modo armonioso, si aggiustano e riprendono il corretto colore, valore, tono. E le due immagini, quello che siamo e quello che vediamo, si riconciliano, divenendo una cosa sola.

Il visconte Medardo di Terralba, protagonista del racconto di Calvino, non aveva uno specchio e, soprattutto, viveva in un’altra epoca, nel Medioevo; così gli capita un piccolo grande incidente: una palla di cannone lo divide in due, diventa doppio, una parte completamente buona e un’altra completamente cattiva, cosa che complica abbastanza la sua vita e quella dei suoi sudditi.

I personaggi che verranno in suo aiuto sono altrettanto favolosi e speciali; non manca il gioco dell’amore, del caso ed un lieve e lieto fine. Un racconto che non ha tempo, sempre attuale, un classico della nostra letteratura che ci ricorda come ognuno di noi sia «un miscuglio di cattiveria e bontà» e che fare «l’esperienza dell’una e dell’altra metà rifuse insieme» non può che renderci migliori e più saggi.

 

Cleo di Helen Brown

La magia taumaturgica dei gatti

"Cleo", un best-seller internazionaleSia che abbiate il privilegio di convivere con un amico felino, sia che non ne abbiate ancora avuto l’occasione, non vi sarà difficile apprezzare questa commovente, dolce e autentica storia. Cleo è il nome di una gattina speciale che entra a far parte della vita di una famiglia semplice, amorevole e aperta, in un momento di grande dolore; è un batuffolo nero, birbante e vivace, con due occhi verdi, pieni di curiosità, vitalità e allegria che ha una irrefrenabile passione per i calzini dei suoi padroni e la tendenza a riempirsi di pulci.

La magia di questa micia è quella di riuscire a portare luce, tenerezza, amore, leggerezza, gioco, laddove sembrava impossibile aprire un varco, laddove i cuori sono stati feriti in modo inaspettato, ingiusto, improvviso. Cleo è una presenza ingombrante, ma indipendente e libera che all’inizio viene ignorata, poi accolta, accettata e amata, moltissimo.

Attraverso la tenerezza, la piccola grande saggia gatta accompagna una famiglia ed il lettore stesso in un viaggio divertente e taumaturgico di grande trasformazione, capace di condurci dai sentimenti di rabbia e di dolore alla grandezza del perdono; tutto questo anche grazie a un uomo qualunque… «l’eroe che si ferma sulla scena di un incidente e che fa tutto quello che può per le vittime».

 

L’ultimo elfo di Silvana De Mari

Un fantasy non solo per ragazzi

"L'ultimo elfo" di Silvana De MariL’ultimo elfo non è solo un divertentissimo libro fantasy per ragazzi, è anche una favola simbolica, adatta a tutte le età. I protagonisti di questo mondo fantastico sono un piccolo elfo, una coppia di umani e un enorme drago. Il piccolo elfo è l’ultimo della sua specie, è un emarginato, un “diverso”, solo e spaventato; ha poteri magici che sono più temuti che rispettati.


Leggi anche: Cinque bei libri fantasy per ragazzi

Fortunatamente è aiutato e soccorso da due uomini, lei piena di compassione e amore, lui simpaticamente scettico e perplesso, coraggioso e determinato; il grande drago è uno spassosissimo pigro ipocondriaco che si rivelerà con una vera sorpresa. Molti altri personaggi sono presenti nella storia, fatta di colpi di scena inaspettati, profezie, scritte runiche e misteri. L’ultimo elfo è anche la storia di un’amicizia intensa e vera, senza confini, che va oltre le differenze; è la scoperta, piena di dubbi e pudori, dell’amore; un percorso di formazione, leggero, divertente, tenero e compassionevole; un racconto sulla forza degli umili e dei più deboli che vincono l’arroganza bruta, arbitraria e ingiusta.

 

Tre storie magiche di Alejandro Jodorowsky

Racconti per un viaggio introspettivo

La raccolta di racconti di Jodorowsky edita da FeltrinelliLe storie poetiche di Jodorowsky sono davvero magiche perché non riconducibili ad una sola interpretazione: ciò che il lettore vi può trovare è assolutamente soggettivo. Sono racconti quasi iniziatici per chi ha voglia di scoprire qualcosa di nuovo: più che una lettura, è un viaggio introspettivo alla ricerca di parti di sé nascoste, rimosse, buie o luminose.

In Memorie di un bambino pompiere troviamo la storia di un bimbo, il suo rapporto con il padre, le incomprensioni, gli errori, l’affetto e l’amore, ma anche molti incendi, fuochi fiamme e una sana competizione. Potrebbe essere letta anche come la storia del rapporto tra maestri e allievi che talvolta non è sincero né idilliaco. Forse ci ricorda come la menzogna sia a volte l’unica necessità.

Loie del cielo è un racconto davvero commovente, forse il più bello dei tre, sulla libertà, l’amore e la gioia di vivere, sulla cattiveria degli uomini che si lasciano imprigionare dalle maglie del potere, sulla validità della ribellione alle tirannie, di qualsiasi natura esse siano. L’incredibile mosca umana è, infine, una storia grottesca che esprime con ironia l’impossibilità d’essere due cose insieme, due nature, un doppio: la verità vince, unisce e non divide, l’importante è riconoscerla e saperla vivere. Sconsigliabile finire come una mosca…

 

Il tuo Aldilà personale di Igor Sibaldi

Un volumetto dedicato alla scoperta

Il manualetto di Igor SibaldiSpesso capita di sentire parlare di limiti: i limiti della scienza, i limiti del pianeta, i limiti del sapere, i limiti dei confini tra gli Stati, i limiti della sopportabilità e così via. Fino a dove possiamo spingerci nelle cose che sentiamo, pensiamo e facciamo? Se volete andare un po’ oltre quello che già sapete, conoscete e vedete quotidianamente, potete leggere Il tuo Aldilà personale, un piccolissimo volume tascabile che parla essenzialmente dell’importanza della scoperta: la «scoperta è l’esatto contrario dell’errore», «se tu scopri, non puoi sbagliare».

È una lettura fantastica perché non ha una fine: è un testo da portare con sé, da leggere e rileggere, ritrovando ogni parola come fosse nuova. Ogni frase potrà suonare diversa a seconda del momento in cui la si legge, a seconda del luogo, della compagnia, del tempo atmosferico o forse della magica disposizione d’animo, favorevole o meno, a lasciarsi trasportare in un prossimo o remoto Aldilà, tutto da scoprire.

 

Segnala altre storie fantastiche da scoprire e riscoprire nei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here