Cinque tra i vampiri più classici e famosi

Bela Lugosi, il più classico dei Dracula cinematografici

In un precedente articolo abbiamo parlato degli ammazzavampiri. Adesso invece tocca a loro, ai succhiasangue, ai principi della notte: i vampiri, in tutto lo splendore della loro oscurità e malvagità.

Ne abbiamo selezionati cinque, bandendo senza troppi patemi d’animo chi sbirilluccica troppo. Anche se non dubitiamo che qualche escluso eccellente ci sarà.


Leggi anche: Cinque memorabili ammazzavampiri

 

1. Carmilla

La più famosa donna vampiro

Carmilla in un'illustrazione ottocentescaCreata dallo scrittore Joseph Sheridan Le Fanu e comparsa in un romanzo breve del 1872, Carmilla non è la prima donna vampiro della letteratura, ma con ogni probabilità la più celebre.

La giovane Carmilla, per un apparente caso fortuito, si trova a essere ospitata presso una elegante residenza dove vive una sua coetanea, di nome Laura, la quale rimane conquistata dal suo affetto e dal suo portamento. Tuttavia al contempo strani eventi accadono nelle vicinanze, come la scomparsa di alcune donne e una inspiegabile malattia di Laura.

Poco dopo presso la residenza giunge un Van Helsing ante-litteram, il Barone Vonderbug, il quale riconosce in Carmilla la contessa Mircalla, un mostro che si ciba di sangue umano da oltre due secoli per rimanere giovane. Dopo aver trovato la sua tomba, Carmilla viene infine giustiziata con un paletto al cuore, lasciando nel cuore di Laura un terribile vuoto.

      

 

2. Dracula

L’icona del succhiasangue

Il più classico dei Dracula cinematograficiIl vampiro letterario e cinematografico per eccellenza è però il Conte Dracula, creato dallo scrittore Bram Stoker basandosi con ogni probabilità sulla figura storica di Vlad Tepes, un principe rumeno noto come l’Impalatore, per una amabile pratica che infliggeva ai suoi nemici.

Nel romanzo di Stoker del 1897, Dracula si trasferisce a Londra dopo aver fatto quasi impazzire l’incaricato della proprietà immobiliare, Jonathan Harker. Costui riesce comunque a fuggire e a tornare da sua moglie Mina, mentre Dracula semina il terrore tra le strade di Londra. Alla fine, grazie all’apporto del medico e occultista Abraham Van Helsing, il vampiro viene identificato e allontanato dall’Inghilterra, per essere poi inseguito fin nella sua patria natale, la Transilvania, dove avverrà un ultimo drammatico scontro.


Leggi anche: Cinque grandi storie di paura entrate nell’immaginario collettivo

Sono innumerevoli gli attori che hanno interpretato Dracula nel corso degli anni, sia sul grande che sul piccolo schermo, a dimostrazione della potenza iconica che questo personaggio ancora possiede, più di un secolo dopo la sua creazione.

      

 

3. Lestat de Lioncourt

Il personaggio di Anne Rice

Tom Cruise nei panni di Lestat de LioncourtLestat de Lioncourt è uno dei protagonisti (se non addirittura il protagonista principale) delle Cronache dei Vampiri di Anne Rice e che molti ricorderanno interpretato da Tom Cruise nel film Intervista col vampiro di Neil Jordan.

Francese di nobili origini, Lestat nasce nel 1760 e mostra fin da giovane una passione per il teatro e la recitazione, che però la sua famiglia cerca di stroncare sul nascere. Volendo continuare a perseguire questo sogno, Lestat si trasferisce a Parigi, ma poco dopo viene vampirizzato. Tuttavia non precipita nella disperazione a causa di questa sua nuova condizione, e in pochi decenni diviene uno dei vampiri più potenti e rispettati, creando e asservendo al suo volere molti altri vampiri, tra cui il suo protetto Louis.

La sua continua ricerca di potere, però, lo conduce infine alla rovina e, verso la fine del ventesimo secolo, Lestat sembra destinato a un solitario eterno riposo. La pubblicazione dell’intervista di Louis, che getta discredito su di lui, contribuisce a rianimare il suo spirito di rivalsa e così Lestat diventa prima una rockstar, poi ricomincia la sua scalata al potere… che sembra non essere destinata a fermarsi.

      

 

4. Nosferatu

Il capolavoro espressionista di Murnau

Max Schrech in NosferatuQuello di Nosferatu è un raro caso in cui una copia di Dracula, con nome cambiato per evitare beghe legali (che comunque ci furono), è divenuta celebre quanto il modello originario. Il film originale del 1922, diretto da Friedrich Murnau, riprende infatti alcuni punti salienti della trama del romanzo di Stoker, modificando luoghi e nomi dove opportuno. Ecco dunque il Conte Orlok, figura divenuta immortale grazie all’interpretazione dell’attore Max Schreck e delle leggende che circolarono attorno alla sua figura (secondo alcuni un vero vampiro, secondo altri Murnau stesso sotto mentite spoglie).

Il film è un vero e proprio manifesto del cinema espressionista e, pur rispettando certe convenzioni dell’epoca, vede tra i protagonisti anche una forte figura femminile.


Leggi anche: Cinque memorabili film su lupi mannari e licantropi

Più di 50 anni dopo, nel 1979, il regista Werner Herzog ne ha inoltre realizzato un remake, Nosferatu: il principe della notte, con Klaus Kinski nel ruolo del protagonista. Anche se in questo caso sono stati utilizzati i nomi originali dei personaggi ideati da Stoker (Dracula incluso).

      

 

5. Lord Ruthven

La creatura di John Polidori

Edizione de Il vampiro erroneamente attribuita a Lord ByronLord Ruthven, infine, è il protagonista di uno dei racconti seminali della letteratura vampiresca, Il Vampiro di John Polidori, pubblicato nel 1819 ma concepito nel 1816 insieme al Frankenstein di Mary Shelley.

In questa storia un giovane di nome Aubrey conosce l’enigmatico Lord Ruthven, attorno al quale circolano le più svariate voci, a cui lui non dà credito. Accompagnandolo nei suoi viaggi di lavoro, Aubrey assiste all’uccisione di Ruthven per mano di una banda di criminali, ma prima che il Lord muoia fa promettere solennemente ad Aubrey che non dovrà far parola di questo ad alcuno.

Quando Ruthven ricompare qualche tempo dopo senza un graffio, Aubrey capisce che quelle voci corrispondevano al vero: Ruthven è un vampiro. Riesce anche a sposare la sorella di Aubrey e ad ucciderla la notte stessa delle nozze, con lui che, legato dalla sua promessa, non può fare niente per impedirlo e muore a sua volta per la disperazione.

      

 

Segnala altri vampiri famosi e classici nei commenti.