Durante la quarantena riscoprite gli animali grazie al livestreaming

In questi giorni vari enti ed istituti culturali stanno mettendo a disposizione i loro archivi, affinché chi è costretto a casa possa approfittarne per leggere un buon libro o visitare, almeno virtualmente, un importante museo. Se però non siete tipi da musei (o se li avete già visitati tutti), forse può farvi piacere sapere che potete cercare di rilassarvi anche guardando degli animali in streaming.

Vari zoo ed acquari in giro per il mondo hanno infatti deciso di trasmettere sul web le imprese dei loro ospiti, perché spesso questi animali aiutano davvero a ritrovare la pace. Inoltre piacciono a tutti: ai professori universitari ma anche a chi, come i bambini, non sa ancora leggere o scrivere.

Il Georgia Aquarium, da esempio, offre diversi “show”: ci sono i pinguini africani, i beluga, le lontre di mare e i pesci della barriera corallina.

Se invece preferite i panda, lo Smithsonian National Zoo di Washington ha deciso di mostrarvi i suoi panda giganti, mentre da un altro parco di Washington arriva la live cam su una coppia di aquile ribattezzate Mr. President e First Lady.

Altri animali in carrellata: da Houston arrivano poi le giraffe, dalla California un colibrì di nome Bella, dall’Africa uno stagno frequentato da molti animali come elefanti, giraffe e bufali e dallo zoo di Melbourne il leopardo delle nevi.