La storia dell’arte italiana è sì un percorso unitario, ma con molte differenze regionali. Se pensate al Basso Medioevo, al Rinascimento e poi via via al procedere dell’Età Moderna, vi accorgerete infatti che esiste una lunga tradizione di pittori toscani, romani, emiliani, veneti. Tutti con caratteristiche proprie, che spesso tendevano a mescolarsi tra loro ma rimanevano sempre chiaramente visibili. Con tendenze chiare, legate alla differente storia dei singoli territori.

Oggi, ad esempio, vogliamo concentrarci sul Veneto, e in particolare sui pittori che gravitarono attorno alla Repubblica di Venezia nel Cinquecento. Quello, infatti, fu un secolo d’oro non solo per la pittura italiana, investita dall’ondata di rinnovamento provocata dal Rinascimento, ma anche per lo stato dei dogi, che dominava il Mediterraneo coi suoi traffici ed era una delle principali potenze economiche europee. E attirava e manteneva molti artisti, anche di notevole spessore. Ecco tutti i principali pittori di quell’epoca e di quella regione.

Se poi volete approfondire l’argomento, potete leggere questi nostri articoli al riguardo:
Cinque memorabili vedute e quadri di Venezia
I cinque musei più visitati d’Italia


Vieni a votare anche nei nostri altri sondaggi