Esploriamo il corpo umano: “Siamo fatti così” arriva su Netflix

Netflix di tanto in tanto recupera vecchie serie TV e le ripropone al suo pubblico. La scelta di questo mese, però, non è una di quelle consuete, perché nel catalogo del servizio di streaming arriva uno show amato soprattutto (ma non solo) dai più piccoli: Siamo fatti così, noto anche come Esplorando il corpo umano.

La serie è stata realizzata nel 1987 in Francia da Albert Barillé e dal suo staff, ed ha quindi più di 30 anni. Ciononostante non ha ancora perso il suo smalto, tanto è vero che all’annuncio di Netflix molti fan italiani hanno esultato per la possibilità di poterla rivedere un’ennesima volta.

Alcuni dei personaggi di Siamo fatti così, nota anche come Esplorando il corpo umano
Lo show è composto per la verità da appena 26 episodi da circa 25 minuti ciascuno. In ognuno si presenta una diversa parte o funzione del corpo umano, dal sangue al cuore, dal fegato ai reni, dai muscoli agli ormoni. Il tutto utilizzando, come personaggi, globuli rossi, globuli bianchi, neuroni e altri elementi simili.

La serie è stata replicata più volte anche in chiaro sui nostri canali televisivi. È arrivata per la prima volta nel 1989, quando fu trasmessa da Italia 1, ma è stata riproposta di recente anche sul digitale terrestre, in particolare su Cartoonito.

Inoltre Esplorando il corpo umano è stata più volte riproposta anche in edicola da DeAgostini, che ha creato anche dei fascicoli collezionabili in abbinamento prima alle videocassette e poi ai DVD. Celebre, infine, anche la sigla iniziale, Siamo fatti così, cantata da Cristina D’Avena.