Farsi 10.000 amici, dal vivo, un’ora a persona: il progetto di Rob Lawless

Si dice spesso che i social network ci danno una falsa idea dell’amicizia: ci fanno credere di essere connessi a migliaia di persone, quando non siamo in realtà legati davvero a nessuno. Così, non sono pochi quelli che decidono di lasciare i social o, in maniera meno drastica, che tentano di ridimensionarne l’importanza, dando nuovo peso alle connessioni viso-a-viso. Così è anche per Rob Lawless, un giovane di Philadelphia che si è posto un obiettivo: arrivare a conoscere 10.000 nuove persone.

Come ha raccontato al Philadelphia Inquirer, Lawless, che oggi ha 28 anni, ha lavorato per qualche tempo in varie aziende americane, tra cui anche una startup. Quando però è rimasto senza lavoro ha deciso di smettere di spostarsi, rientrare per qualche tempo a casa e dedicarsi a una nuova occupazione.

Visualizza questo post su Instagram

2768. “I give my parents a lot of credit because we were pretty annoying as kids.” Though she’s an identical twin (the younger by one minute & no, they’ve never switched places at school), Lindsey Brodowski doesn’t want to have twins of her own in the future because she knows how much work they require. Lindsey is actually one of three sisters and has fortunately been close with both of them throughout her life. Though they all took different paths professionally, they all remained connected by living at home after school to save money and to help take care of their mother, who’s lived with MS for the last 40 years. Both Lindsey and her older sister recently moved out, though, with their parents’ blessings to dive deeper into their careers. Lindsey, who studied Public Relations at @rowanuniversity, now works at Smith Publicity, helping authors spread the word about their new books. She originally got into the industry thanks to interests in journalism and celebrity tabloids, but found through college that she enjoyed the PR side of things more. Now, somewhat recently settled into her new job, she’s also settling into her new sense of independence by living in the city. Though she’s learned how much of a pain it can be to find a good parking spot in the area, Lindsey’s excited to be forming new relationships with her roommates and is pumped for the next chapter of her life to unfold! Awesome hanging with you, @lindseyybrooo! #10kfriends #philly #nolibs #twins #twinning #sisters #family #rowan #publicrelations #journalism #books #citylife #parking #newchapter #meetingpeople • How we met: Lindsey first came across my project via @philly_pr_girl (#260) and then eventually DM’ed me to meet!

Un post condiviso da 🌎 Rob Lawless (@robs10kfriends) in data:

Lawless ha deciso infatti di dedicarsi a tempo pieno alla conoscenza di nuove persone. Ogni mattina si reca in centro, si siede su una panchina o al tavolo di un bar, e conosce qualcuno di nuovo. A ogni interlocutore dedica un’ora piena, senza cellulari o distrazioni.

Racconta qualcosa di sé e soprattutto spiega il suo progetto, e poi lascia che siano gli altri a parlare, raccontando la loro vita e le loro aspirazioni. All’inizio si trattava di persone incontrate per caso sul posto. Poi però la voce si è sparsa, e Lawless viene ora spesso contattato da uomini e donne che gli chiedono di incontrarlo.

Così, dopo aver cominciato con una persona al giorno, ultimamente è passato a incontrarne anche quattro a giornata. In questo modo, dal 2015 ad oggi ha incontrato quasi 3.000 persone, ma molto lavoro rimane da fare. Dopo ogni incontro si fa scattare una foto assieme all’altra persona e posta l’immagine, assieme a un riassunto del dialogo, su Instagram.

   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here