#GreenShirtGuy: diventare virale ridendo davanti ai razzisti

Nei giorni scorsi gli Stati Uniti – o almeno la parte non razzista degli Stati Uniti – hanno scoperto un nuovo eroe: si chiama Alex Kack, ma è diventato molto più noto come il #GreenShirtGuy, cioè il tipo dalla maglietta verde. A renderlo celebre, una risata a crepapelle davanti a una coppia di razzisti.

La scena si è verificata a Tucson, in Arizona. Si stava svolgendo una seduta del Consiglio Comunale, impegnato a discutere, tra le altre cose, del referendum che si terrà in città a novembre. Si voterà infatti per rendere Tucson una “Sanctuary City” (per ulteriori informazioni, guardate qui), cioè una città in cui i diritti degli immigrati sono maggiormente tutelati.

Durante la seduta, un uomo e una donna tra il pubblico sono intervenuti, come si vede anche nel video qui sopra. Indossando cappellini a sostegno del presidente Trump e riprendendo con un cellulare, i due hanno iniziato a pronunciare diverse frasi contro i migranti, concludendo con: «State violando direttamente il giuramento che avete fatto alla Costituzione».

Il pubblico in sala non ha reagito benissimo. Qualcuno ha replicato alla donna con un: «Tu stai violando direttamente l’essere un’idiota». La reazione però che ha stupito un po’ tutti è stata quella dell’uomo seduto per caso davanti alla coppia. Ovvero Alex Kack, appunto, il tipo dalla maglia verde.

L’uomo si è lanciato in un’interminabile risata davanti ai due, prontamente postata su Twitter e diventata virale. Raggiunto nei giorni successivi dai giornali, Kack ha commentato: «Ridevo perché era tutto così assurdo. Chi ha il tempo di entrare in un Consiglio Comunale solo per diffondere odio e negatività?».