Greta Thunberg: «I leader vogliono parlare con me solo per i selfie»

Sta facendo piuttosto discutere, in Svezia, una dichiarazione rilasciata da Greta Thunberg, piuttosto sagace e puntuale nel descrivere un atteggiamento comune tra i leader mondiali: quello di volerla incontrare in pratica solo per farsi un selfie con lei.

Durante una serie di puntate radiofoniche, la giovane attivista ha infatti raccontato che dopo il suo discorso dell’anno scorso alle Nazioni Unite molti leader le hanno chiesto un incontro. Tra questi c’erano politici, capi di governo e perfino reali. Ma le loro intenzioni non erano poi così nobili.

Greta Thunberg al suo arrivo a New York
«Mi vedevano e subito vedevano la possibilità di farsi una foto con me per il loro account Instagram – ha spiegato –. Magari con l’hashtag #savetheplanet. Sembrava che dimenticassero per un momento la vergogna di aver tolto il futuro alle generazioni successive».

Tra queste persone in fila per uno scatto c’era anche Angela Merkel, come ha spiegato la Thunberg rispondendo ad una domanda al riguardo. «Ad essere onesti però non c’era solo lei – ha poi puntualizzato –. Erano molti».

«Queste cose accadono tutte le volte. La gente vuole mettersi vicino a me e ad altri attivisti. Così possono postare le foto sui social media e questo li fa sembrare bravi, fa sembrare che a loro importi qualcosa». Ma tra l’immagine e la realtà c’è, come sempre, un certo scarto.