Se vi piace viaggiare e spostarvi verso mete lontane, avrete col tempo imparato ad apprezzare gli aeroporti, luoghi asettici che però sanno esibire un fascino tutto loro. Da quelli più grandi a quelli più piccoli, da quelli più vecchi a quelli più avveniristici, tutti hanno un loro tratto distintivo e qualcosa per cui meritano di essere ricordati.

Ce ne sono certi, però, che si ergono sugli altri per dimensioni e soprattutto per volume di traffico. Sono, di fatto, gli aeroporti più grandi del mondo. Curiosi di sapere quali sono? Abbiamo preso in mano la classifica del gennaio 2015 stilata dall’Airports Council International, l’organismo che raggruppa gli aeroporti di tutto il mondo. Ed ecco quindi i centri col maggior numero di passeggeri ogni anno (il che vuol dire che sono esclusi i dati del traffico merci).


Leggi anche: Cinque ottime app per prenotare viaggi e vacanze

 

Hartsfield–Jackson Atlanta

Quasi 100 milioni di passeggeri all’anno

L'aeroporto di Atlanta è il più trafficato al mondoIn testa alla graduatoria dell’ACI si pone, inamovibile ormai addirittura dal 1998, l’aeroporto Hartsfield-Jackson di Atlanta, in Georgia. Solo nello scorso mese di gennaio i passeggeri che hanno messo piede nella struttura sono stati infatti più di 7 milioni. Già da qualche anno questa cifra porta a sfiorare i 100 milioni di passeggeri serviti su base annua, a cui si deve aggiungere anche il gran numero di voli, più di 900mila. Il motivo di numeri così impressionanti in un aeroporto poco noto è da ricercare nella posizione strategica che Atlanta occupa nel suolo statunitense. La grande maggioranza dei voli infatti sono nazionali e sfruttano la capitale della Georgia come scalo per la tratta locale verso il sud-est degli Stati Uniti.

Inoltre, proprio nella città della Coca-Cola ha la sua sede principale la Delta Air Lines. Questa è la più vecchia compagnia americana ancora in attività (è stata fondata nel 1924) e una delle più grandi del mondo, con 4mila voli giornalieri. Agli anni ’20 risale anche l’aeroporto attuale, che già nel 1930 era il terzo del paese dopo quelli di New York e di Chicago e che è stato poi sempre più ampliato col passare dei decenni. Oggi la struttura dà impiego a più di 55mila persone ed è il più grande datore di lavoro di tutto lo stato della Georgia. Da record anche il numero di gate. Grazie all’ultima espansione avvenuta nel 2012, sono infatti oggi più di 200, superiori a qualsiasi altro aeroporto nel mondo.

 

Beijing Capital

L’irrefrenabile ascesa dei cinesi

L'esterno dell'aeroporto di Pechino capitaleSe l’aeroporto di Atlanta domina la scena ormai da più di 15 anni, molto più recente è l’ascesa dell’aeroporto di Pechino-Capitale, il principale della Cina. Nel 2004 ospitava circa 20 milioni di passeggeri ogni anno, passati poi a 50 milioni nel 2006 e a più di 80 milioni attuali, in una impennata impressionante. D’altronde, esponenziale è stata anche la crescita economica del paese e la crescita della sua importanza sullo scacchiere internazionale. Tutto ciò ha reso la capitale un punto d’incontro privilegiato per gli uomini d’affari di mezzo mondo. Hub principale della Air China, compagnia di bandiera della Repubblica Popolare, l’aeroporto offre viaggi per 120 diverse destinazioni. È quindi, di gran lunga, il più importante scalo di tutta l’Asia.


Leggi anche: Cinque consigli per organizzare e pianificare un viaggio

Ma la fama del Beijing Capital non poggia solo sui numeri. Nel 2009 la prestigiosa rivista Condé Nast Traveler ha eletto l’aeroporto di Pechino il migliore del mondo grazie a un sondaggio tra i lettori. Un sondaggio che teneva conto anche della pulizia degli ambienti, dell’efficienza, della velocità nelle procedure di check-in e nella movimentazione dei bagagli. Degno di nota, all’interno della struttura cinese, è in particolare l’avveniristico Terminal 3, completato nel 2008 e ora il secondo più grande del mondo dopo il terzo terminal di Dubai (di cui parleremo) ed il terzo per area occupata.

Pechino. Con cartina
EUR 11,71 EUR 13,50
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Pechino e Shanghai
EUR 19,97 EUR 23,50
Generalmente spedito in 24 ore
Pechino
EUR 4,95 EUR 9,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Beijing. Volume 11
EUR 12,87 EUR 22,90
Generalmente spedito in 24 ore
Benvenuto a Pechino. Livello
EUR 8,27 EUR 8,40
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Mille anni a Pechino. Storia
EUR 5,95 EUR 17,00
Generalmente spedito in 24 ore

 

Dubai International

Emirates e non solo

Uno dei terminal dell'aeroporto internazionale di DubaiAl terzo posto della graduatoria si pone il Dubai International Airport, l’aeroporto che serve appunto Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. È infatti l’hub di riferimento per Emirates, la compagnia di bandiera dello stato arabo, oltre che per Emirates SkyCargo, cioè la divisione cargo della compagnia, e per la lowcost Flydubai. Da questo aeroporto o verso questo aeroporto viaggiano più di 6mila voli a settimana. Vengono coinvolte 130 compagnie aeree e 220 destinazioni in tutto il mondo.

La crescita è stata esponenziale negli ultimi anni, procedendo di pari passo con gli investimenti che sempre più copiosi sono arrivati nella città araba. D’altronde, molto attiva è anche l’edilizia, con la costruzione di alcuni dei palazzi e dei grattacieli più costosi del mondo. L’inaugurazione dell’aeroporto è datata appena 1966, e fino a tutti gli anni ’70 questo è stato un piccolo scalo regionale. Solo sul finire degli anni ’90, grazie all’apertura del secondo terminal, si è dato avvio alla grande espansione. Un’espansione continuata poi con il Terminal 3 realizzato tra il 2004 e il 2008. Ma i lavori non si fermano qui, visto che sono stati già stanziati una serie di finanziamenti per ulteriori ampliamenti che continueranno almeno fino al 2018.

Lonely Planet Dubai & Abu
EUR 13,38 EUR 22,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dubai
EUR 16,80 EUR 19,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dubai. Con carta estraibile
EUR 12,04 EUR 13,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Dubai e Abu Dhabi. Con carta
EUR 12,66 EUR 14,90
Generalmente spedito in 24 ore
Dubai. Con atlante stradale
EUR 10,62 EUR 12,50
Generalmente spedito in 24 ore
Lonely Planet Pocket Dubai
EUR 7,16 EUR 13,20
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi

 

Tokyo Haneda

Il Giappone tra traffico domestico e internazionale

L'aeroporto di Tokyo HanedaOspita viaggiatori internazionali anche il nostro quarto aeroporto in graduatoria, quello di Tokyo Haneda, che però, come nel caso di Atlanta con cui abbiamo aperto, deve gran parte del suo traffico a voli di carattere locale. Fondato nel 1931 con l’idea di farne il più grande aeroporto civile del Giappone, ha sviluppato la sua dimensione internazionale dopo la fine dell’occupazione americana e in corrispondenza col boom economico. Già nei primi anni ’50 iniziarono ad arrivarvi i voli dalla Francia, dall’URSS, dall’Europa occidentale. Tutto questo fino a quando le Olimpiadi di Tokyo non ne rafforzarono il ruolo di crocevia obbligato verso l’Estremo Oriente. Successivamente, comunque, questi voli internazionali vennero orientati altrove, destinando l’Haneda al solo traffico domestico.


Leggi anche: La più grande città del mondo: le prime cinque posizioni

È stato quindi soprattutto a partire dal 2010 che l’aeroporto che assieme al Narita serve la capitale nipponica ha cominciato ad assumere un ruolo di primo piano. In quell’anno infatti è stato completato il terzo terminal, destinato per l’appunto di nuovo ai voli internazionali. Questi, seppur minoritari, hanno dato una notevole spinta all’aumento del traffico, non solo per quanto riguarda i passeggeri ma anche per le merci, che qui giungono a livelli di 800mila tonnellate all’anno.

 

London Heathrow

Il primo aeroporto nella città degli aeroporti

Il trafficato interno dell'aeroporto di Heathrow a LondraConcludiamo con l’unica destinazione europea capace di entrare nella top 5, l’aeroporto di Heathrow a Londra. C’è da dire, però, che la capitale britannica, se si sommassero tutti gli scali presenti in città, sarebbe la prima al mondo per numero di passeggeri serviti all’anno. Heathrow vede passare per i suoi corridoi più di 70 milioni di viaggiatori ogni anno ed è l’aeroporto col maggior numero di passeggeri internazionali al mondo. Molti degli aeroporti che abbiamo presentato finora basano infatti buona parte del loro successo sui voli domestici, mentre quello londinese ha un traffico che, distribuito su 5 terminal, viene da ogni parte del mondo.

Aperto nel 1929 come un piccolo campo di volo, questo aeroporto si è ampliato nel dopoguerra, assumendo la attuale denominazione nel 1966. A quel punto è diventato presto l’hub principale della British Airways, la compagnia di bandiera britannica. Nonostante la storia gloriosa, il flusso di passeggeri di Heathrow continua ad aumentare di anno in anno. Basti pensare che poco più di venticinque anni fa, sul finire degli anni ’80, non si andava oltre i 35 milioni di passeggeri ogni dodici mesi, cioè la metà rispetto ad oggi. Le cinque destinazioni estere verso cui si movimenta il maggior numero di viaggiatori sono, nell’ordine, New York (al JFK), il Dubai International che già abbiamo incontrato, Dublino, Hong Kong e Francoforte. La prima destinazione italiana è Roma Fiumicino, al ventunesimo posto con poco meno di un milione di viaggiatori all’anno, mentre Milano Linate si piazza più indietro con circa 700mila passeggeri.

 

Segnala altri grandi aeroporti nei commenti.