I film di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli sbarcano su Netflix

La sezione italiana di Netflix ha annunciato nei giorni scorsi una novità che farà sicuramente molto piacere agli amanti degli anime e in generale del Giappone: sulla piattaforma di streaming da febbraio cominceranno a comparire i film dello Studio Ghibli.

Il percorso sarà graduale: i primi titoli inizieranno ad essere disponibili dalla mezzanotte del 1° febbraio, ma ne verranno poi via via aggiunti altri, fino ad arrivare a quota 21 film entro aprile. E i titoli sembrano essere di prim’ordine.

Netflix ha infatti già detto quali saranno i primi. Si partirà con Laputa – Castello nel cielo, il terzo lungometraggio di Miyazaki, uscito nel 1986, e soprattutto Il mio vicino Totoro, datato invece 1988 e considerato uno dei capolavori dello studio.

Ma sempre il 1° febbraio saranno disponibili anche Kiki – Consegne a domicilio (1989), Pioggia di ricordi (di Isao Takahata, 1991), Porco Rosso (del 1992, e ambientato in Italia), Si sente il mare (di Tomomi Mochizuki, 1993) e I racconti di Terramare (di Gorō Miyazaki, del 2006).

Come il trailer diffuso da Netflix lascia facilmente intuire, nelle prossime settimane arriveranno poi La principessa Mononoke, Pom Poko, Il castello errante di Howl, I sospiri del mio cuore, La città incantata, Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento, Nausicaä della Valle del vento ed altri ancora.