I Mondiali di Cricket sono stati vinti dall’Inghilterra (per la prima volta)

Quando si pensa al cricket, si pensa a uno sport tipicamente inglese, se non altro per il fatto che in Italia, Francia, Germania o Stati Uniti è quasi del tutto sconosciuto. Eppure fino a pochi giorni fa l’Inghilterra non si era mai aggiudicata nemmeno un titolo mondiale in questa disciplina.

Il digiuno, però, si è finalmente interrotto lo scorso 14 luglio al Lord’s Cricket Ground di Londra, quando la squadra di casa ha superato la Nuova Zelanda nella finale della Coppa del Mondo, davanti a circa 28.500 spettatori.

Giocatori di cricket in azione
La partita, in realtà, è stata tiratissima fino all’ultimo, probabilmente la più equilibrata di tutto il torneo, e alla fine gli inglesi hanno prevalso solo grazie al maggior numero di boundaries, visto che la partita era finita in pareggio. Ma tanto bastava per sedersi sul tetto del mondo.

La Coppa del Mondo di cricket viene organizzata dal 1975 e si disputa ogni quattro anni. Questa era la dodicesima edizione, la quinta giocata in Inghilterra. I britannici erano arrivati in finale anche nel 1979, nel 1987 e nel 1992, ma avevano sempre perso (a volte anche nettamente) rispettivamente contro Indie Occidentali Britanniche, Australia e Pakistan.

Nelle semifinali di quest’edizione, Inghilterra e Nuova Zelanda avevano eliminato rispettivamente Australia ed India. Proprio l’India era data inizialmente per favorita, anche perché aveva chiuso la prima fase dei Mondiali in testa al girone eliminatorio.