Il video di Max, figlio di Mel Brooks, che ci invita a stare a casa

In questi giorni di emergenza molti vip italiani hanno lanciato vari messaggi sociali su internet, spesso accompagnandoli con l’hashtag #iorestoacasa. Da qualche ora però anche i nostri cugini d’oltreoceano, le star americane, stanno cominciando a fare altrettanto. E uno degli inviti più originali è arrivato da Max e Mel Brooks.

Max Brooks ha 47 anni ed è figlio del celebre regista Mel (Frankenstein Junior dovrebbe dirvi qualcosa) e di Anne Bancroft, altra grande attrice hollywoodiana. Anche lui è nel mondo dello spettacolo e ha deciso di usare la sua influenza per lanciare un messaggio ironico ma importante.

Come si vede nel video qui sopra, postato direttamente sul proprio account Twitter, Max ha ricordato che il virus è un problema non solo per chi lo prende, ma anche per le persone che gli stanno accanto, perché ognuno di noi può – anche inconsapevolmente – diventare uno spreader, un diffusore del virus.

«Se prendo io il coronavirus, probabilmente me la caverò: ma se lo do a lui – ha spiegato indicando il padre, che intanto salutava il pubblico da dietro a una vetrata – lo può passare a Carl Reiner, che potrebbe darlo a Dick Van Dyke e in un lampo ho fatto fuori un’intera generazione di comici leggendari».

Max Brooks, tra l’altro, è l’autore del libro da cui è stato tratto il film World War Z, ma ha anche lavorato a lungo come autore per il Saturday Night Live. Mentre sua madre Anne Bancroft è morta qualche anno fa, il padre è ancora vivo e in forma, nonostante i 93 anni d’età.