In arrivo le prime case realizzate con stampanti 3D in America

Le stampanti 3D sono state una delle novità più interessanti degli ultimi anni, anche se gli utilizzi possibili di questa nuova tecnologia sono ancora, spesso, da esplorare. Ad esempio, da qualche mese si sta provando a realizzarci delle case, ma solo di recente si sono fatti concreti passi avanti. Ed ora case con le stampanti 3D sembrano pronte a sbarcare sul mercato americano.

Il primo stato degli USA coinvolto nel progetto sarà la California. La contea di Santa Barbara ha infatti dato il permesso alla Apis Cor, una startup di San Francisco, di edificare nelle prossime settimane la sua prima casa sul territorio.

Una casa che è stata preceduta, a ottobre, da un grande edificio che la società ha realizzato a Dubai. Lo stabile di 640 metri quadrati è stato edificato in appena due settimane di lavoro, con l’utilizzo di solo tre persone. Questo ha permesso di risparmiare enormemente sui costi e sui tempi.

La Apis Cor è stata fondata nel 2017 ma sta rapidamente bruciando le tappe. Proprio l’esperienza a Dubai ha permesso alla startup di migliorare il suo software e ora l’amministratore delegato – il fondatore Nikita Cheniuntai – promette di essere in grado di dimezzare addirittura i tempi di costruzione nelle prossime realizzazioni.

Questi progressi sono guardati con grande interesse soprattutto in America, dove il costo delle case negli ultimi anni è salito parecchio. L’idea di Apis Cor, infatti, non è solo quella di costruire, ma anche di vendere le sue particolari stampanti 3D sul mercato già entro la fine del 2020.

   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here