La cameriera che ottenne uno “Toy Yoda” invece di una Toyota

La storia è in realtà vecchia, ma è ritornata a girare in maniera virale in tutto il mondo in queste settimane e quindi vale la pena di segnalarla (anche perché a distanza di alcuni anni non ha certo smesso di essere assurdamente divertente). Qualche anno fa una cameriera americana vinse un concorso interno alla sua azienda, solo che invece di ricevere la Toyota che credeva le fosse stata promessa le diedero un “Toy Yoda”, cioè un pupazzo di Yoda, il personaggio di Star Wars.

I fatti risalgono addirittura al 2001 ed è forse per questo – visto che allora i social network non c’erano – che la storia può sembrarvi nuova. La protagonista della disavventura fu una cameriera di Hooters, nota catena di ristoranti americani in cui le ragazze servono i clienti in abiti piuttosto succinti.

La cameriera Jodee Berry con lo Yoda giocattolo avuto in cambio della Toyota
La cameriera si chiamava Jodee Berry e lavorava nel locale di Panama City, in Florida. Lì aveva saputo di un concorso interno al ristorante: la cameriera che fosse riuscita a vendere il maggior numero di birre in un mese si sarebbe aggiudicata una Toyota.

Quando la Berry trionfò, però, il responsabile del locale le consegnò un giocattolo, giocando sul fatto che “Toy Yoda” (cioè appunto “Yoda giocattolo”) in inglese suona praticamente identico a Toyota. La Berry non la prese affatto bene: si licenziò e fece causa alla società. Hooters si difese dicendo che si trattava di un pesce d’aprile.

Alla fine la ragazza la spuntò, ottenendo un risarcimento – per violazione del contratto e condotta fraudolenta – non reso noto alla stampa, ma probabilmente superiore al valore della Toyota stessa. Sui social, come dicevamo, la storia è ritornata ad essere virale, ma per un motivo particolare: perché oggi quel vecchio gioco di Yoda potrebbe valere anche più di una Toyota.

   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here