La nuova campagna che punta alle foto di Instagram con zero like

Instagram ha, da poco, lanciato anche in Italia l’esperimento che prevede che il numero di like ricevuti dalle varie foto venga nascosto. È uno dei tentativi che il social network sta cercando di mettere in campo, negli ultimi anni, per allentare la tensione che alcuni sembrano nutrire verso i contenuti che condividono.

Una tensione che, stando ai numeri, è palpabile. Lo asserisce anche Kahlúa, una marca di liquore messicano controllata dall’americana Pernod Ricard che ha infatti commissionato un’indagine che ha portato a dati piuttosto inquietanti. Come il fatto che più di un terzo dei giovani che usano Instagram cancellano la loro foto se essa non riceve like entro un minuto.

Lo strumento Bottom Nine creato da Kahlúa
Ma cosa c’entra una marca di liquori con Instagram? Il punto di contatto è la pubblicità. Kahlúa ha infatti deciso di lanciare una campagna fuori dagli schemi, giocando con tutte le tensioni che i giovani vivono nei social e cercando di sdrammatizzarle. D’altronde, il prenderla alla leggera è uno dei punti di riferimento dell’azienda.

Così, ha organizzato ad esempio una mostra a Manhattan in cui verranno esposte delle foto, selezionate dall’attrice Jackie Cruz (la Flaca di Orange Is the New Black), che hanno tutte la caratteristica di non aver ricevuto neppure un like su Instagram.

Inoltre, ha creato un’app chiamata #BottomNine, che tramite il login di Facebook consente ad ogni utente di trovare automaticamente le sue nove foto peggiori, o, meglio, quelle che sono state meno apprezzate dagli utenti di Instagram. D’altronde, un terzo degli intervistati nel sondaggio già citato dice che i social network sono più importanti del sesso: è venuto davvero il momento di sdrammatizzare.