La scritta Black Lives Matter nelle vie di Washington, dallo spazio

È girata molto nei giorni scorsi la notizia della scritta “Black Lives Matter”, dipinta su una grande strada di Washington, quella che porta alla Casa Bianca. Una scritta che è stata applaudita da una parte degli attivisti, ma anche criticata da altri. E che però dallo spazio fa la sua bella figura.

A mostrarcelo è stato un satellite puntato sulla Terra, le cui foto vengono pubblicate su Twitter dall’account @planetlabs. E dall’alto in effetti quella frase fa ancora più impressione, perché sembra puntare proprio verso la Casa Bianca, la residenza di Donald Trump.

La scritta è stata realizzata da alcuni attivisti e dipendenti comunali della città ed è stata subito approvata dalla sindaca della capitale, Muriel Bowser, donna, afro-americana e democratica, che già si era espressa molto duramente su alcune scelte di Trump nei giorni scorsi.

Alcuni altri attivisti, però, hanno criticato l’operazione, definendola una performance utile solo a distrarre da ciò che serve realmente, cioè profondi cambiamenti politici. Il gruppo BlackLiveMatters DC (proprio di Washington) ha infatti attaccato la Bowser per non aver tagliato i fondi destinati alla polizia.

La scritta si estende lungo la 16ª strada e un piccolo spiazzo al suo interno è stato ribattezzato dalla sindaca “Black Lives Matter Plaza“. Sempre su quella via sorge anche la chiesa davanti alla quale Donald Trump ha posato nei giorni scorsi con in mano una Bibbia.