Vi ricordate com’erano le classifiche discografiche della musica italiana anni ’80? Nel 1985, per fare un esempio, la hit parade dei singoli era dominata da Madonna, dai Duran Duran, dai Simple Minds. E, per riferirsi solo agli artisti italiani, da Eros Ramazzotti, i Righeira, Lorella Cuccarini, I ricchi e poveri. Senza contare, in quel decennio, gli italiani che cantavano in inglese (Raf, Gazebo, i Via Verdi) e gli stranieri che cantavano in inglese canzoni prodotte in Italia (Sandy Marton, Nikka Costa, Tracy Spencer).

Insomma, era un’età molto diversa dalla nostra. Un’epoca in cui la classifica veniva presa d’assalto da nomi sempre nuovi, che a volte erano destinati a durare ma molto più spesso scomparivano nello spazio di un’estate. Non è un caso che programmi TV come Meteore abbiano basato la loro esistenza proprio su questi cantanti mordi e fuggi.

L’italo disco e l’altra musica italiana anni ’80

L’elemento più significativo del decennio, almeno dal punto di vista commerciale, fu sicuramente la nascita dell’italo disco. Questo genere – che trovò in Claudio Cecchetto un eccezionale promoter – spopolò nelle classifiche italiane ed europee, influenzato dalla musica americana ma anche capace di trovare una propria via. Un genere ampio, in cui convivevano operazioni di marketing e veri talenti musicali.

Abbiamo quindi selezionato le 50 canzoni italiane (cioè prodotte nel nostro paese) che hanno venduto di più in ogni anno del decennio. Le trovate qui di seguito, in ordine alfabetico. Ci sono pezzi che vengono eseguiti ancora oggi ed altri di cui magari non ricordate nulla. Ce ne sono però molti a cui sicuramente non pensate da tempo, ma che vi ritorneranno in mente vedendone il titolo. Prima di andarle a cercare su YouTube, votate le vostre preferite. Cercheremo così di far rivivere, a trent’anni di distanza, una sorta di hit parade italiana anni ’80.

Se poi volete approfondire l’argomento, potete leggere questi nostri articoli al riguardo:
I cinque cantanti che hanno venduto di più negli anni ’80
Cinque sigle e canzoni dei cartoni animati degli anni ’80


Vieni a votare anche nei nostri altri sondaggi

 

Il talento è un dono il successo
EUR 7,58 EUR 9,90
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
In diretta. Il gioca jouer
EUR 10,38 EUR 16,00
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Miguel
EUR 10,15 EUR 12,30
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Un'Ora Con...
EUR 4,86 EUR 5,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Le Nostre Emozioni
EUR 1,94 EUR 4,85
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Portrait & Wiewpoint
EUR 8,60 EUR 14,79
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
The Best
EUR 4,90 EUR 4,90
Generalmente spedito in 24 ore
Hitstory Deluxe Edition
EUR 15,90 EUR 19,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
Giannabest
EUR 7,06 EUR 12,99
Generalmente spedito in 1-2 giorni lavorativi
CONDIVIDI
Ermanno “scrip” Ferretti ha 37 anni, vive tra Roma e Vienna (nel senso che abita più o meno a metà strada tra le due) e di mestiere fa l’insegnante. Ha una moglie e quattro figli. Ama il primo Nanni Moretti, il primo De Gregori, i primi R.E.M., i primi Belle and Sebastian, i primi Baustelle e il primo Nick Hornby. Pensa che i geni, quindi, dovrebbero morire a 40 anni. Ovviamente non si considera un genio. Con Fazi Editore ha pubblicato, nel corso degli anni, due libri: Per chi suona la campanella e Storia semiseria e illustrata della filosofia occidentale.