Nell’annuario scolastico c’è spazio anche per il cane

Come sapete, negli Stati Uniti c’è la tradizione di preparare, a scuola, un annuario con le foto di tutti gli studenti e, spesso, una frase con cui ogni ragazzo o ragazza saluta i suoi amici. A volte in questo annuario compaiono anche i professori e il personale amministrativo, ma raramente trovano spazio i cani. Almeno fino ad oggi.

In Arkansas, per la precisione a Gravette, una cittadina di poco più di 2.000 abitanti, la locale scuola elementare ha infatti lasciato un riquadro nel consueto annuario scolastico anche per un cane. L’animale si chiama Tosha, è una femmina e da qualche tempo è entrata a far parte della comunità scolastica.

Tosha, il cane che ha avuto l'onore di comparire nell'annuario scolastico
Il cane, infatti, accompagna un bambino che soffre di epilessia ed è addestrato per stargli sempre accanto. In questo modo è diventato una presenza fissa a scuola e tutta la comunità – sia per quanto riguarda i bambini che gli adulti – l’ha accolto con grande affetto.

Per questo l’idea di inserirlo nel libro-ricordo è nata in maniera quasi spontanea. E Tosha, da parte sua, si è prestata volentieri, rimanendo ferma davanti al fotografo come la più navigata delle studentesse, muovendosi solo dopo che lo scatto era stato effettuato.

Tosha segue un alunno di quinta elementare che soffre di tanto in tanto di convulsioni. I cani, se adeguatamente addestrati, possono essere infatti molto utili quando interviene una crisi, sia perché sono in grado di riconoscere gli attimi che la precedono, sia perché hanno un effetto rassicurante sul malato.