Niccolò Fabi torna in scena con “Tradizione e tradimento”

È uscito in questi giorni il nuovo album di Niccolò Fabi, un disco per certi versi innovativo, che vale la pena ascoltare, come spesso accade coi lavori del cantautore romane. Si intitola Tradizione e tradimento e verrà presto accompagnato da un tour in tutta Italia.

L’album, disponibile a partire dallo scorso 11 ottobre, presenta un’ulteriore tappa del cammino artistico di Fabi, dopo l’apprezzatissimo – ma minimale – Una somma di piccole cose, uscito nel 2016. Le parole d’ordine infatti sono due, presenti fin dal titolo: da un lato il rispetto della propria storia, dall’altro il tentativo di cambiarla.
Tradizione e tradimento di Niccolò Fabi
Il disco è stato registrato non a caso tra Ibiza e Roma. Nella prima location si è lavorato molto sull’elettronica, inserita, anche con alcune soluzioni ardite, all’interno dei brani; nella seconda si è invece tornati ad una forma-canzone più tradizionale.

Al disco seguirà, a breve, un tour, che prenderà avvio il 1° dicembre da Ravenna, e per la precisione dal Teatro Dante Alighieri. Le tappe successive saranno il 2 dicembre a Milano, al Teatro degli Arcimboldi, l’8 dicembre a Pescara, al Teatro Massimo, e il 10 dicembre a Cosenza, al Teatro Rendano.

 
Poi arriveranno Catania (il 12), Palermo (il 13), Trento (il 19), Vicenza (il 20), Bologna (il 10 gennaio), Firenze (l’11), Torino (il 12), Genova (il 13), Roma (il 20), Napoli (il 21), Bari (il 22), Ancona (il 24) e Bergamo (il 29). L’ultima data prevista finora è quella del 30 gennaio al Teatro Regio di Parma.