One Piece diventerà una serie live-action per Netflix

C’è una grossa novità per gli amanti di One Piece, il celebre manga e anime giapponese. Mercoledì scorso Netflix ha infatti annunciato che creerà un adattamento live-action del franchise, uno dei più ricchi della storia dell’intrattenimento giapponese.

L’annuncio è stato fatto grazie a un post sui social network realizzato dallo stesso creatore della serie, Eiichiro Oda. Un annuncio che è stato dato tramite un appunto scritto a mano, con tanto di disegnini acclusi. Lo stesso Oda ha inoltre rassicurato i fan che supervisionerà tutta la produzione.

La stagione iniziale sarà composta da 10 episodi, a cui lavoreranno principalmente gli sceneggiatori Steven Maeda, già all’opera su Lost e X-Files, e Matt Owens, che ha lavorato invece su alcuni show relativi ai personaggi della Marvel.

Oda stava lavorando ad un adattamento del genere fin dal 2017, quando, per la prima volta, aveva annunciato il suo intento al pubblico. Ora però il suo piano sembra pronto per essere realizzato, forte del clamoroso successo che ha ottenuto in questi venti anni in tutto il mondo.

One Piece si compone di più di 1.000 capitoli e negli ultimi 14 anni è stato consecutivamente il fumetto giapponese più venduto. In tutto il mondo si stima che siano stati commercializzate più di 450 milioni di copie di questo fumetto, tanto che alcuni lo ritengono secondo solo a Batman per numero di albi venduti a livello globale.