Polpette di pesce per bambini: la ricetta in 5 passaggi

Come preparare le polpette di pesce per bambini

Avere dei figli è impegnativo non solo per la vita di tutti i giorni ma anche quando si sta in cucina. Soprattutto quando sono piccoli, infatti, i bambini tendono a dimostrarsi particolarmente difficili sul versante dei gusti, anche se allo stesso tempo noi vorremmo farli mangiare bene, in modo sano e soprattutto variegato. Gli alimenti che si fa fatica ad introdurre nella dieta dei più piccoli sono di solito le verdure, ma neppure il pesce risulta di solito particolarmente gradito. Oggi però vi proponiamo la ricetta delle gustose polpette di pesce per bambini, che potrebbero cambiare le carte in tavola.

Si tratta, come vedrete, di un piatto piuttosto semplice, rapido e però più buono di quanto si pensi. In genere si tratta di un buon compromesso di cui i bambini vanno ghiotti e che vi permetterà davvero di variare un po’ la loro dieta1.

 

1. Perché puntare sulle polpette di pesce

Abbiamo già anticipato che puntare sulle polpette di pesce ci sembra un’ottima idea per unire l’utile al dilettevole, cioè per preparare per i nostri ragazzi un cibo salutare che però allo stesso tempo passano amare. Ma c’è di più: queste polpette sono infatti anche molto facili da preparare.

Come vedrete scorrendo l’articolo, quella che vi presentiamo oggi è infatti una ricetta semplice e veloce, che potete realizzare davvero in pochi minuti, uscendovene con un piatto comunque originale e gustosa. In più, per una volta, potrete mettere in tavola del pesce senza il problema delle spine, che per i più piccoli sono tanto fastidiose.

Le polpette di pesce per bambini
Seguiteci dunque nella realizzazione di queste polpette: abbiamo diviso l’articolo in alcune fasi ben precise, partendo prima degli ingredienti e poi da due diversi momenti per la preparazione. Procediamo.

 

2. Gli ingredienti

Gli ingredienti sono piuttosto semplici e di facile reperibilità. In primo luogo non c’è bisogno di utilizzare un pesce particolare, visto che il piatto viene bene con qualsiasi tipologia vogliate usare. Potete scegliere qualcosa che avete già in casa o comunque il pesce di cui siete più ghiotti. Eventualmente si può ricorrere anche a un misto di pesce.

Procuratevene 200 grammi a scelta, dunque, da affiancare ad una patata bollita, ad abbondante parmigiano grattugiato, a un po’ di grana, pangrattato e prezzemolo, oltre all’uovo e ovviamente all’olio extra-vergine d’oliva. Qui di seguito, schematicamente, un riassunto degli ingredienti.

Ingredienti per la preparazione delle polpette di pesce

– 200 grammi di pesce a scelta (anche misto)
– 1 patata bollita
– 1 manciata di parmigiano grattugiato
– del pangrattato
– del prezzemolo
– 1 uovo
– olio extravergine di oliva

 

3. Procedimento parte 1: la preparazione

E ora partiamo con la realizzazione del nostro piatto. Prima di tutto dovete cuocere il pesce, o a vapore o bollendolo. Dopo averlo scolato e asciugato per bene, mettete a bollire la patata fino a quando non risulterà morbida.

A quel punto, mentre è ancora calda, schiacciatela con lo schiacciapatate e mettetela in una ciotola. In quella stessa ciotola aggiungete poi il pesce, sminuzzandolo con le mani in parti piccole. Una volta compiuta quest’operazione aggiungete l’uovo, il parmigiano e un po’ di prezzemolo tritato.

Iniziamo a preparare le nostre polpette di pesce
A quel punto iniziate ad amalgamare il tutto, facendo attenzione anche alla consistenza del composto. Se infatti dovesse risultare troppo molle, aggiungete pure un po’ di pangrattato. Un po’ alla volta andate a formare quindi delle polpettine piuttosto piccole di volume e passatele nel pangrattato in modo che la panatura aderisca alla polpetta.

 

4. Procedimento fase 2: la cottura

A questo punto le vostre polpette sono pronte e si tratta solo di cuocerle, per poi servirle belle calde ai vostri bambini e magari anche agli adulti, a cui piaceranno alla stessa maniera.

In primo luogo mettete una padella sul fuoco con un filo d’olio e metteteci dentro le polpette, girandole ovviamente su entrambi i lati in modo che non si brucino e si cuociano invece uniformemente. Una volta che avranno assunto un colore dorato tiratele fuori dalla padella e al limite asciugatele dall’olio con un po’ di carta assorbente.

Mettiamo le polpette nell'olio
In tutto il procedimento è molto semplice e, considerata sia la preparazione che la cottura, vi porterà via 15 o 20 minuti al massimo. È quindi una ricetta davvero rapida, che, avendo già gli ingredienti in casa, si può imbastire anche all’ultimo minuto, facendo contenti i propri piccoli.

 

5. Suggerimenti per la presentazione

Se volete, poi, potete accompagnare queste polpettine anche con un contorno che ingolosisca ancora di più i vostri figli, ad esempio con patatine fritte o mozzarelline impanate. Se le polpette sono piccole, inoltre, possono essere servite con uno stuzzicadenti già infilzato, che stuzzicherà la fantasia dei bambini.

Il consiglio, in ogni caso, è quello di non insistere troppo coi piccoli sul fatto che quelle polpette contengano pesce: presentatele semplicemente come polpette, senza dire “di pesce”.

Polpette di pesce con stuzzicadenti
In questo modo i piccoli non si accorgeranno di star mangiando pesce e d’altronde il gusto sarà in parte attenuato dalla panatura. Solo alla fine della cena rivelate loro l’arcano, promettendo anche di rifarle presto. Se poi ve ne dovessero avanzare, potete anche conservarle in frigorifero, ma al massimo per un paio di giorni.

Ultima nota a margine: se temete che la cottura in padella sia troppo pesante, potete anche cuocere le polpette al forno. Il procedimento diventa un po’ più lungo ma il gusto è comunque ottimo. Disponete, in questo caso, le polpette al pesce sopra ad una teglia, spruzzandole con un filo d’olio. Poi infornatele a 180° per 25 minuti.

 

E voi, quale fase della preparazione delle polpette di pesce preferite?

Note e approfondimenti

  • 1 D’altronde, far mangiare pesce ai bambini è molto importante. Qui potete trovare una veloce guida a quali tipi di pesce sono maggiormente indicati per i più piccoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here