Ricercatori tedeschi hanno scoperto che i topi giocano a nascondino

Dall’Università Humboldt di Berlino arriva uno studio interessantissimo, che non potrà non strapparvi un sorriso: i ricercatori tedeschi hanno infatti scoperto che ai topi piace enormemente giocare a nascondino con gli umani, e sanno elaborare tecniche per prolungare il godimento e battere gli avversari.

Gli studiosi hanno infatti chiuso dei ratti adolescenti in stanze da 30 metri quadrati, mettendoli inizialmente dentro ad una scatola. Quando li liberavano iniziava il gioco, coi ratti che dovevano prima nascondersi dagli umani e poi invece mettersi a cercare i ricercatori nascosti.

I topi giocano a nascondino
Man mano che si disputavano diversi turni di gioco, i ricercatori hanno notato che i topi ci prendevano gusto. Le loro risatine venivano captate dai rilevatori a ultrasuoni, e quando gli animaletti scoprivano gli umani si lanciavano in veri e propri saltelli di gioia.

Inoltre, quando venivano trovati dagli uomini tendevano a voler continuare la partita, andandosi a nascondere altrove, e poi di nuovo in un altro luogo ulteriore. Inoltre applicavano delle semplici strategie man mano che diventavano più esperti, scegliendo nascondigli più oscuri o cercando gli umani in luoghi abituali.

Alla fine della sessione i ratti venivano ricompensati con carezze e contatto umano, che sembravano apprezzare. Per i ricercatori, che hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Science, si tratta di dati importanti, perché l’attività ludica è considerata una tappa fondamentale dello sviluppo cognitivo, anche degli animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here